Muscoli del braccio: bicipite, coracobrachiale, brachiale, tricipite

MEDICINA ONLINE MUSCOLI DEL BRACCIO BICIPITE CORACOBRACHIALE BRACHIALE TRICIPITE LEGAMENDI GOMITO SPALLA ARTICOLAZIONE OMERO SCAPOLARE ULNA RADIO MANO EPICONDILITE FLESSIONE MOVIMENTI DOLORE PESI INTEGRATORI PALESTRA MASSA.jpgmuscoli del braccio possono essere suddivisi in

  • muscoli anteriori: muscoli bicipite brachiale, coracobrachiale e brachiale;
  • muscoli posteriori: muscolo tricipite brachiale.

Fra i muscoli anteriori, il bicipite brachiale origina con due capi dalla tuberosità sovraglenoidea della scapola e dal processo coracoideo e si inserisce sulla tuberosità radiale; con la sua azione il bicipite flette l’avambraccio sul braccio e adduce il braccio sul corpo.

Gli altri due muscoli anteriori, il coracobrachiale ed il brachiale, si trovano più in profondità rispetto al bicipite; anch’essi contribuiscono alla flessione dell’avambraccio ed all’adduzione del braccio.

L’unico muscolo posteriore del braccio è il tricipite brachiale: esso origina con tre tendini, i quali si uniscono in un unico ventre che avrà poi una sola inserzione, sull’olecrano dell’ulna; esso è il principale muscolo estensore dell’avambraccio, ma ha anche una certa azione di adduzione dell’omero.

Segui i link per andare al muscolo specifico che vuoi approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.