Pesi troppo o troppo poco? Vivrai 4 anni in meno

MEDICINA ONLINE SONO NORMOPESO SOVRAPPESO OBESO SOTTOPESO 1 2 3 GRADO ALTO BASSO IMC BMI INDICE DI MASSA CORPOREA IMPEDENZIOMETRIA BIOIMPEDENZIOMETRIA GRASSO PESO DIMAGRIRE TABELLA UOMO DONNA BAMBINO DIETANo, non è ovviamente un cattivo augurio il nostro, ma un vero e proprio dato di fatto scientificamente dimostrato: essere obesi o sottopeso aumenta il rischio di molte malattie mortali, accorciando l’aspettativa di vita di circa quattro anni. E’ il risultato di uno uno della London School of Hygiene e pubblicato da Lancet Diabetes and Endocrinology.

La ricerca

La ricerca ha coinvolto oltre 3,6 milioni di persone in Gran Bretagna. Per le persone obese di primo grado, (con un BMI, indice di massa corporea, superiore a 30) l’aspettativa di vita è risultata minore di 4,2 anni per gli uomini e 3,5 per le donne, soprattutto per tumori e malattie cardiovascolari, ma anche per diabete e malattie respiratorie. Si può presumere che l’aspettativa di vita sia ancora più bassa per gli obesi più gravi, di secondo e terzo grado, con BMI sopra 35 e 40. Ricordiamo che l’aspettativa di vita in Italia è attualmente circa 80 anni per gli uomini e 84 per le donne.
Per chi è sottopeso (con BMI inferiore a 18,5) la riduzione dell’aspettativa di vita è di 4,3 anni per gli uomini e 4,5 per le donne, a causa di una serie di patologie e condizioni, tra cui Alzheimer, malnutrizione per difetto e suicidio.
E voi siete normopeso o rientrate nella categorie a rischio? Scopritelo leggendo: Sono normopeso, sottopeso o sovrappeso? Come si calcola l’Indice di Massa Corporea (BMI)?

Questi dati potrebbero peggiorare ancor di più in caso di paziente fumatore, a tal proposito leggi anche: Il momento migliore per smettere di fumare è ADESSO: il fumatore vive 11 anni di vita in meno

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.