Differenza tra Gentalyn e Gentalyn Beta: quando va usato uno e quando l’altro

MEDICINA ONLINE FARMACO FARMACIA PHARMACIST PHOTO PIC IMAGE PHOTO PICTURE HI RES COMPRESSE INIEZIONE SUPPOSTA PER OS SANGUE INTRAMUSCOLO CUORE PRESSIONE DIABETE CURA TERAPIA FARMACOLOGICA EFFETTI COLLATERALI CONTROGentalyn® è il nome di un diffusissimo farmaco ad uso topico. Ne esistono principalmente due “versioni” diverse: il Gentalyn 0,1% (disponibile sia in crema che unguento) ed il Gentalyn Beta 0,1%+0,1% crema. Gentalyn Beta è disponibile anche nella versione 0,1%+0,05% che contiene una minore dose di antinfiammatorio betametasone.

Sia il Gentalyn, che il Gentalyn Beta sono farmaci per uso topico (locale), spalmabili direttamente sull’area interessata (tranne gli occhi) ed entrambi sono disponibili nelle loro forme “equivalenti” (farmaco generico). Esistono tuttavia importanti differenti, specie nella composizione, nelle indicazioni e negli effetti collaterali.

Diversa composizione

Il Gentalyn 0,1% (sia in crema che in unguento) contiene il principio attivo gentamicina solfato (100 grammi di crema o unguento contengono 0,166 grammi di gentamicina). La gentamicina è un antibiotico ad ampio spettro, cioè efficiente nel contrastare la crescita di un gran numero di batteri diversi. Grazie a tale principio attivo, il Gentalyn rappresenta un trattamento topico efficace nelle infezioni batteriche primarie e secondarie della pelle. La gentamicina, pur essendo efficace contro i batteri, non solo è inutile contro le infezioni virali e fungine, ma può essere addirittura controproducente e favorire la loro paradossale replicazione. Apparentemente innocuo, il Gentalyn è un farmaco antibiotico, quindi caratterizzato da effetti collaterali anche gravi quindi, nonostante venga spesso abusato e/o usato a sproposito, deve essere sempre utilizzato solo dopo consiglio del medico.

Il Gentalyn Beta® 0,1%+0,1 crema, oltre a contenere il principio attivo gentamicina (presente anche nel Gentayn “semplice”), contiene anche il betametasone (un cortisonico, cioè un farmaco antinfiammatorio steroideo, appartenente alla classe dei glucocorticoidi a lunga durata d’azione). 100 grammi di Gentalyn Beta contengono 0,166 grammi di gentamicina e 0,122 grammi di betametasone. Grazie alla gentamicina, il Gentalyn Beta rappresenta un trattamento topico efficace nelle infezioni batteriche primarie e secondarie della pelle, inoltre è utile quando sia presente infiammazione, grazie all’azione del betametasone.

Semplificando:

  • Il Gentalyn 0,1% (crema o unguento) contiene solo l’antibiotico gentamicina solfato (100 grammi di Gentalyn crema o unguento contengono 0,166 grammi di gentamicina);
  • Il Gentalyn Beta® 0,1%+0,1 crema, contiene sia l’antibiotico gentamicina, che l’infiammatorio cortisonico betametasone (100 grammi di Gentalyn Beta contengono 0,166 grammi di gentamicina e 0,122 grammi di betametasone).

MEDICINA ONLINE Gentalyn 0,1% crema e unguento (gentamicina) foglio illustrativo POSOLOGIA COME SI USA ANTIBIOTICO PELLE CUTE FARMACO EFFETTI COLLATERALI INDESIDERATI BATTERI VIRUS FUNGHI INFEZIONE BRUFOLO ACNE FORUNCOLO

Quando usare Gentalyn 0,1% crema o unguento

GENTALYN crema e GENTALYN unguento trovano indicazione nelle forme infiammatorie cutanee primitivamente batteriche come le piodermiti di varia gravità ed estensione, compreso l’ectima, le follicoliti, le sicosi, le foruncolosi, gli eczemi microbici, oltre che nelle forme secondariamente infette come le dermatiti e gli eczemi impetiginizzati, le ulcere da stasi, le lesioni traumatiche, le ustioni e le escoriazioni infette. Altre affezioni cutanee che si avvantaggiano dall’applicazione di GENTALYN sono l’acne e la psoriasi pustolosa, le forme intertriginoidi e le perionissi di origine batterica. Nelle forme fungine il GENTALYN per uso topico è inefficace, poichè la gentamicina non è attiva su alcun ceppo di miceti; il farmaco ha tuttavia utile applicazione nelle superinfezioni batteriche di infezioni micotiche e virali. Le due preparazioni del prodotto, crema ed unguento, si prestano a realizzare un trattamento topico particolarmente adatto a seconda del grado di infiammazione e di essudazione della lesione in atto: mentre il GENTALYN crema è particolarmente indicato nelle forme acute in fase essudativa, nelle forme cosiddette “secche” con componente desquamativa (eczemi microbici lichenificati) meglio si presta il GENTALYN unguento. Efficacia particolare è stata dimostrata dal preparato nelle ustioni di vario grado ed estensione nelle quali la “mortificazione del terreno” attuata dalla eccezionale intensità dell’insulto termico, favorisce lo sviluppo di una flora batterica particolarmente virulenta.

Usare Gentalyn unguento o Gentalyn crema?

Entrambe le forme hanno il medesimo principio attivo, nelle medesime quantità. Nella maggioranza delle situazioni, la scelta è indifferente, tuttavia:

  • nella piodermite è meglio iniziare il trattamento con GENTALYN unguento che, per il suo potere emolliente, favorisce il distacco delle croste siero-ematiche; ottenuta la detersione delle lesioni si può proseguire con GENTALYN crema che non richiede necessariamente il bendaggio protettivo;
  • nelle ustioni, sia di I, II o III grado, il GENTALYN unguento trova maggior indicazione, data la estrema sensibilità delle superfici ustionate e la presenza di materiale necrotico che, in virtù del potere emolliente dell’unguento, viene asportato con maggior facilità.

MEDICINA ONLINE Gentalyn Beta 0,1%+0,1% crema (gentamicina betametasone) foglio illustrativo POSOLOGIA COME SI USA ANTIBIOTICO CORTISONICO PELLE FARMACO EFFETTI COLLATERALI INDESIDERATI INFEZIONE BRUFOLO ACNE FORUNCOLO

Quando usare Gentalyn Beta 0,1%+0,1% crema

Gentalyn Beta 0,1% + 0,1% è indicato nel trattamento topico delle dermatosi allergiche o infiammatorie secondariamente infette o quando esista la minaccia di infezione. Le indicazioni al suo utilizzo sono: eczema (atopico, infantile, nummulare), prurito  anogenitale e senile, dermatite da contatto, dermatite seborroica, neurodermatite, intertrigine, eritema solare, dermatite esfoliativa, dermatite da radiazioni, dermatite da stasi e psoriasi

Per approfondire, vi invitiamo a leggere i foglietti illustrativi di ambo i farmaci:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Dermatologia e venereologia, Farmaci, terapie e sostanze d'abuso e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.