Muscolo bicipite femorale: anatomia e funzioni

MEDICINA ONLINE MUSCOLI DI ANCA E COSCIA GAMBA VISTI POSTERIORMENTE GLUTEI tendine muscolo semitendinoso muscoli posteriori coscia muscolo bicipite femorale semimembranoso anatomia funzioni uso chirurgicoIl muscolo bicipite femorale (anche chiamato “muscolo bicipite del femore”) è un muscolo posteriore e laterale della coscia, cioè della porzione dell’arto inferiore posto tra anca e ginocchio. Il bicipite femorale, con la porzione del capo lungo insieme ai muscoli semimembranoso e semitendinoso, forma il gruppo dei muscoli ischiocrurali. Il suo nome deriva dal fatto che è composto da due capi o ventri, il capo lungo e il capo breve. Assieme ai muscoli semimembranoso, semitendinoso e gastrocnemio delimita i margini della cavità poplitea. Non va confuso con il bicipite brachiale, che è un muscolo del braccio. E’ antagonista al quadricipite femorale.

Anatomia

Il capo lungo origina dalla tuberosità ischiatica, con un tendine comune al muscolo semitendinoso. Il capo breve origina dal terzo medio del labbro laterale della linea aspra del femore. I due capi convergono in un unico tendine che si inserisce sulla testa della fibula (perone). Il capo lungo quindi è un muscolo che è in grado di agire su due articolazioni, anca e ginocchio, mentre il capo breve agisce solo sul ginocchio. Il capo lungo è innervato dal nervo tibiale(L5-S2) e il capo breve dal nervo peroniero comune (L4-S1).

Funzioni

Il bicipite femorale può estendere la coscia (capo lungo), flettere la gamba e, a ginocchio flesso, di ruotare esternamente la gamba e la coscia, anche se in realtà l’azione del capo breve è limitata alla sola flessione della gamba sulla coscia, ed è pertanto un fascio escluso dal gruppo dei muscoli ischio-crurali.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.