Mangi sempre da solo? Rischi di essere infelice

MEDICINA ONLINE CAFFE CAFE RISTORANTE MANGIARE BERE CIBO PRAZO CENA TRISTE DA SOLO SOLITUDINE TRISTEZZA PASTO INFELICITA PENSIERI VITA SOCIETA CAPPUCCINO.jpgMangiare spesso da soli contribuire a renderci tristi e infelici: è quanto ha rilevato un sondaggio condotto tempo fa dalla Oxford Economics, dal quale è emerso che su 8.250 cittadini britannici, quelli che mangiano frequentemente da soli presentano, in termini di felicità, un punteggio di 7,9 punti inferiore rispetto alla media nazionale. I ricercatori dell’università di Oxford hanno scoperto che più le persone mangiano con gli altri e più è probabile che si sentano felici e soddisfatti delle loro vite. Lo studio ha anche mostrato il fatto che le persone che condividono un pasto con altri hanno maggiori probabilità di sentirsi meglio con sé stesse anche perché contano su reti di supporto sociale ed emotivo più ampie.

Cibi meno sani

Da un punto di vista nutrizionale condividere un pasto con altre persone è fondamentale, perché mangiare da soli rischia di farci scegliere comportamenti sbagliati nella selezione del cibo: quando si è soli, infatti, c’è meno voglia di cucinare e di conseguenza si sta meno attenti alla qualità e alla varietà della propria alimentazione, a volte anche optando per cibi precotti o “spazzatura”, come quelli di alcuni fast food, spesso ipercalorici e poco sani. Inoltre mangiare soli ci permette di fermarci a parlare con gli altri, mentre quando siamo soli tali pause non ci sono e quindi si tende a mangiare con più velocità e masticando male il cibo. Quando poi le pause ci sono, sono spesso effettuate per controllare il cellulare, fatto che diminuisce il piacere che si prova nel mangiare.

Si mangia sempre meno insieme

Mangiare insieme, dal punto di vista dell’antropologia evolutiva, ha sempre rivestito una tradizione importante che fa da collante sociale: rappresenta infatti un’ottima opportunità di socializzare e non è un caso che, durante le feste, le famiglie si riuniscano a tavola per consumare lunghi pasti in compagnia. Nei paesi anglosassoni (ed anche in alcuni paesi italiani) si mangia insieme in occasione dei funerali in onore del defunto. Purtroppo, negli ultimi anni, il mangiare insieme è una pratica sempre meno diffusa, vuoi per lo spostamento delle persone delle grandi città, vuoi per gli stili di vita frenetici, vuoi per l’invecchiamento della popolazione.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente, Psicologia e pedagogia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.