Cibo, dieta e salute: le 10 buone notizie dell’anno

sofficiL’anno sta per finire e la rivista Time ha messo in fila le dieci notizie più importanti dell’anno nel settore alimentazione e benessere, molte sono buone notizie, anche se non tutte! Eccole:

1) Le patatine fritte con meno calorie
La catena Burger King ha brevettato Satisfries, patatine fritte con il 40 per cento di grassi e il 30 per cento di calorie in meno di una tradizionale porzione di patatine fritte. Il segreto? una speciale pastella, meno porosa e quindi in grado di assorbire meno olio. Per ora sono in vendita nei locali di Canada e Stati Uniti.

2) Addio ai grassi idrogenati
La Food and Drug Administration americana si avvia a bandire completamente l’uso dei grassi idrogenati dagli alimenti in tutto il Paese, riconoscendo la loro pericolosità e i rischi soprattutto per la salute del cuore.

3) Il cioccolato senza sensi di colpa
I ricercatori dell’Università di Warwick in Gran Bretagna stanno sviluppando un cioccolato con il 50 per cento di grassi, ma lo stesso gusto. Cosa usano in sostituzione dei grassi? Succhi di frutta, vitamina C, acqua, e coca-cola light. Questa emulsione permette di sostituire i grassi del burro di cacao e del latte.

4) Meno pillole, più palestra
Per prevenire alcune malattie, come il diabete e l’ipertensione, mangiare bene e sudare in palestra sono sistemi più efficaci. Uno studio pubblicato sugli Annals of Internal Medicine su un gruppo di persone con prediabete ha dimostrato che la dieta,smettere di fumare, fare esercizio quotidiano e abbassare i livelli di stress abbassa i livelli di glucosio. Questo non significa che i farmaci siano inutili, ma sono efficaci nella gestione dei sintomi. Ma se è possibile evitare la malattia con la prevenzione, perché non provare?

5) Le calorie sui menu
L’anno prossimo le catene dii ristoranti negli Stati Uniti dovranno obbligatoriamente indicare le calorie sui menu (alcuni locali lo fanno già da tempo). Ma le ultime ricerche non sono incoraggianti: la conta delle calorie non influenza le abitudini alimentari in modo significativo. In uno studio pubblicato sull’American Journal of Public Health, i ricercatori hanno reclutato oltre 1100 clienti di un McDonald a New York e hanno dimostrato che, anche quando sono consapevoli del contenuto calorico dei piatti, non se ne preoccupano. Però, anche se i consumatori non se ne preoccupano, l’industria alimentare lo fa, e le principali catene di fast food stanno iniziando a offrire piatti alternativi a basso contenuto calorico. Un primo passo per riuscire a cambiare le nostre abitudini alimentari.

6) Vitamine e integratori non impediscono le malattie croniche
Il Preventive Task Force Service ha studiato tutte le ricerche disponibili sugli effetti di vitamine e integratori, e ha concluso che per la maggior parte non ci sono prove sufficienti per stabilire che le pillole possano ridurre il rischio di malattie cardiache o di cancro. Anche se saranno necessarie ulteriori ricerche per determinare se gli integratori sono davvero inutili, il modo migliore per sfruttare i benefici salutari delle sostanze nutritive è quello di ottenerle con una dieta sana ed equilibrata: frutta, verdura e proteine magre.

7) Il pesce non è la principale fonte di esposizione al mercurio
Le donne incinta sanno che devono evitare di mangiare il pesce, soprattutto quello proveniente da acque oceaniche profonde, perché avrebbe un alto contenuto di mercurio che può danneggiare il cervello del feto. Ma i ricercatori dell’Università di Bristol hanno in discussione questa tesi. Dopo aver esaminato 103 prodotti alimentari e bevande consumate da 4.484 donne in gravidanza, gli scienziati hanno scoperto che i pesci possono immettere solo il 7 per cento del mercurio nella nostra dieta.

8) Date di scadenza: ecco perché sprechiamo tanto cibo
Lo sapevate che si possono ancora mangiare le uova cinque giorni dopola data di scadenza? Probabilmente no, perché prendiamo le date di scadenza alla lettera. Ma secondo un nuovo rapporto del Natural Resources Defense Council e della Harvard Law School’s Food Law and Policy Clinic oltre il 90 per cento degli americani butta via il cibo troppo presto, e il 40 per cento della spesa alimentare negli Usa viene gettata via inutilizzata a causa della confusione sulle date di scadenza. Le date di scadenza non sono un’avvertenza del giorno in cui il cibo va a male. Sono semplicemente un’indicazione di freschezza, quando i produttori ritengono che il prodotto sia al suo meglio.

9) L’esercizio fisico in gravidanza sviluppa il cervello del nascituro
Le mamme che rimangono in forma durante la gravidanza aiutano lo sviluppo del cervello dei loro bambini. I ricercatori dell’Università di Montreal hanno applicato degli elettrodi sulla testa di neonati, dimostrando che le donne che durante tutto il periodo della gravidanza erano riuscite a rimanere in forma durante la gravidanza avevano messo al mondo bambini con un cervello più attivo rispetto ai figli di donne che non si erano mai allenate.

10) La verità sullo stretching?
Può sembrare strano eppure due studi sembrano mettere seriamente in discussione i benefici dello stretching prima dell’attività fisica: non servirebbe a prevenire gli infortuni e può compromettere la forza e la velocità. Sarebbe meglio un breve tratto di corsa leggera prima di una corsa e dei buoni esercizi di allungamento muscolare soltanto alla fine.

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui miei nuovi post, metti like alla mia pagina Facebook o seguimi su Twitter, grazie!

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia e nutrizione e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...