Differenza tra tartaruga, testuggine, tartaruga d’acqua e marina

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo QUALCUNO HA VISTO MIA FIGLIA Tartaruga Dieta Chirurgia Estetica Roma Cavitazione Pressoterapia Grasso Massaggio Linfodrenante Dietologo Cellulite Calorie Peso Sessuologia Pene Laser Filler Rughe BotulinoIl termine “tartaruga” indica un ampio gruppo di rettili onnivori appartenenti all’ordine Testudines. A protezione del corpo presentano una caratteristica corazza ossea formata da uno scudo dorsale (carapace), al quale sono fuse le vertebre e le costole, e da uno ventrale (piastrone). Le tessere di carapace e piastrone sono chiamati scuti. Le mandibole sono dotate di un becco corneo al posto dei denti e la lingua non è estensibile. Il collo di solito è retrattile e può essere spostato all’interno della corazza, in caso di pericolo.  Le tartarughe possono essere di varie dimensioni: dai pochi centimetri delle specie più piccole da 3-4 cm, fino ad oltre i 2 metri delle specie più grandi. Il maggiore peso raggiungibile da un animale appartenente alle Testudines è di circa 700 kg appartenente alla tartaruga Dermochelys coriacea. Esistono diverse specie adattate per diversi ambienti, per i fiumi e laghi (come la Emys orbicularis), per i mari (come la Caretta caretta) per la terra (come la Testudo hermanni). In base alla specie specifica, avremo quindi una tartaruga da terra o d’acqua dolce, come quelle diffuse in alcuni giardini, parchi e laghetti, con dimensioni variabili da 4 cm a circa 20 cm, ma anche quelle più grandi, le tartarughe marine, che possono superare il metro e mezzo di lunghezza e possiedono tipicamente arti trasformati in pinne.
Il termine “testuggine” indica un tipo particolare di tartaruga. Nel linguaggio comune a volte il termine tartaruga indica specificatamente le tartarughe acquatiche (siano esse d’acqua dolce, come ad esempio gli Emydidae, o marine), carnivore e con carapace dal profilo basso; mentre si dice testuggine qualunque specie sia adattata alla vita terrestre, erbivora, con possenti artigli e con carapace (generalmente) rialzato. In realtà tale distinzione è errata.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Noi che amiamo la natura e gli animali e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.