Braille alfabeto e numeri in italiano: come impararlo

MEDICINA ONLINE BRAILLE ALFABETO NUMERI ITALIANO SCRITTURA COME IMPARARLO.jpg

Alfabeto e numeri Braille

Con “Braille” si intende un sistema di scrittura e lettura a rilievo messo a punto dal francese Louis Braille per soggetti non vedenti ed ipovedenti. Il Braille consiste in una serie di simboli formati da un massimo di sei punti impressi su fogli di plastica o carta spessa, che ricadono dentro caselle di dimensioni varie, generalmente di circa 3 millimetri di altezza e 2 di larghezza. Il sistema Braille è pure utilizzato in informatica: i display tattili braille consentono di leggere i contenuti che appaiono sullo schermo di un calcolatore. A causa del limitato numero di simboli disponibili, esistono diversi significati per ogni carattere, a seconda dell’argomento trattato e del linguaggio usato: ad esempio il Braille si adatta anche a rappresentare musica, matematica e chimica. Strumenti utili per lo studio dell’aritmetica basati sul Braille sono il cubaritmo e la dattiloritmica.

Braille: come impararlo? Consigli generali

Per prima cosa impara le posizioni dei sei punti nella griglia Braille. Le singole caselle non hanno un significato intrinseco; il significato cambia in base al sistema Braille che stai leggendo. Tuttavia, per imparare a leggere il Braille è importante imparare a riconoscere dove sono i punti e dove gli spazi vuoti. Il Braille stampato per i vedenti può anche avere delle sagome di punti al posto degli spazi bianchi (quello per i non vedenti ovviamente non le ha).

MEDICINA ONLINE BRAILLE ALFABETO NUMERI ITALIANO SCRITTURA COME IMPARARLO 1.jpg
Il secondo passaggio sarà imparare le prime 10 lettere dell’alfabeto (da A a J) che usano solo i 4 punti in alto nella griglia.

Il terzo passaggio sarà imparare le 10 lettere successive (da K a T) che sono identiche alle lettere dalla A alla J, ad esclusione del fatto che hanno un punto in più in posizione 3.

Il quarto passaggio sarà impara le combinazioni per U, V, X, Y, e Z. Sono uguali alle lettere dalla A alla E, ma con un punto in più nelle caselle 1, 3 e 6. Impara poi la W, che non segue lo schema. W non è inclusa nello schema di base perché il Braille originale era scritto in francese, che ai tempi non usava la W. Impara la punteggiatura Braille. Fai molta attenzione ai simboli speciali Braille, che non si trovano nella stampa tradizionale. Sono utilizzati per segnalare le maiuscole e altre opzioni di formattazione non evidenziate nelle caselle Braille.

Da ora in poi il passo più importante sarà fare pratica, anche facendoti aiutare da chi è già esperto nella lettura Braille o iscrivendoti ad un corso di Braille. Un testo utile per imparare il Braille che vi consigliamo è questo: https://amzn.to/2ocunpu

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Medicina degli organi di senso e otorinolaringoiatria, Pediatria e malattie dell'infanzia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.