Lipidosi rare: malattia di Tay-Sachs, gangliosidosi generalizzata, lipidosi sulfatidica, malattia di Krabb

MEDICINA ONLINE MEDICO PAZIENTE CONSULTO DIAGNOSI MEDICO DI BASE FAMIGLIA ANAMNESI OPZIONI TERAPIE STUDIO OSPEDALE AMBULATORIO CONSIGLIO PARERE IDEA RICHIESTA ESAME LABORATORIO ISTOLOGICO TUMORE CANCROCon “lipidosi” in medicina si intende un gruppo di malattie da accumulo lisosomiale, caratterizzate dal deposito di lipidi in eccesso nelle cellule reticoloendoteliali. Negli ultimi anni, oltre alle forme più frequenti di lipidosi, con l’impiego di sofisticate tecniche di coltura tissutale e di analisi enzimatica sono state identificate numerose lipidosi ereditarie rare. Di seguito vengono descritte le più comuni. La diagnosi di queste patologie può essere fatta prima della nascita tramite prelievo del liquido amniotico o dei villi coriali. Purtroppo attualmente non esiste alcuna terapia specifica.

La malattia di Tay-Sachs (gangliosidosi GM2) è caratterizzata da esordio molto precoce, progressivo ritardo nello sviluppo, paralisi, demenza, cecità, chiazze retiniche rosso ciliegia e morte entro i 3-4 anni di età. Questo disordine recessivo è più frequente nelle famiglie ebraiche originarie dell’Est europeo. Esso è causato dal deficit dell’enzima esosaminidasi A, cui consegue l’accumulo di gangliosidi (sfingolipidi complessi) nel cervello.

La gangliosidosi generalizzata (GM1) è un disordine infantile caratterizzato dall’accumulo di ganglioside GM1 nel sistema nervoso. Il paziente muore spesso entro i 2 anni di età.

La lipidosi sulfatidica (leucodistrofia metacromatica) è un disordine in cui il deficit dell’enzima cerebroside sulfatasi determina l’accumulo di lipidi metacromatici nella sostanza bianca del SNC, nei nervi periferici, nei reni, nella milza e in altri organi viscerali. È caratterizzata da paralisi progressiva e demenza che iniziano generalmente prima dei 2 anni di età, portando a morte entro i 10 anni.

La lipidosi galattosilceramidica, conosciuta anche come malattia di Krabb o leucodistrofia a cellule globose, è un disordine mortale dell’infanzia caratterizzato da ritardo mentale, paralisi, cecità, sordità e paralisi pseudobulbare, ad andamento progressivo. Questa condizione familiare è secondaria al deficit di galattocerebroside b-galattosidasi.

Altre lipidosi che possono interessarti (segui il link corrispondente per approfondire la malattia desiderata):

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente, Medicina di laboratorio, chimica, fisica e biologia, Ormoni ed endocrinologia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.