Vomito: le cause più frequenti

MEDICINA ONLINE FECI VOMITO BOCCA VOMITO FECALOIDE CAUSE COLORE VERDE GIALLO ROSSO MARRONE BILIARE CAFFEANO CIBO ALIMENTARE DIGESTIONE NAUSEA STOMACO MAL DI PANCIA ACQUA NON DIGERITO PEZQuali sono le principali cause di questo problema fisiologico che moltissime persone sperimentano nell’arco della propria vita?

1) Gravidanza: il vomito è abbastanza comune tra le donne in gravidanza.

2) Congestione: il vomito si può verificare quando esiste un blocco della digestione a causa del freddo.

3) Virus intestinale: in caso di virus intestinale è possibile avere conati di vomito e vomito. La causa principale sono i rotavirus. Oltre al vomito è presente spesso la diarrea.

4) Batteri gastrointestinali: i batteri sono uno dei responsabili maggiori che possono provocare vomito.

5) Labirintite: la labirintite è un’infezione dell’orecchio interno che provoca vertigini e acufeni che a loro volta possono provocare vomito e conati di vomito per via della perdita di equilibrio.

6) Appendicite: l’infiammazione dell’appendicite è considerata un emergenza medica. Oltre al fortissimo dolore nella parte bassa destra del fianco si può manifestare il vomito.

7) Emicrania: quando di soffre di emicrania solitamente il vomito inizia con l’iniziare del mal di testa. In questo caso è necessario cercare di curare l’emicrania per sfuggire al vomito.

8) Intossicazione alimentare: l’avvelenamento da tossine è prodotto dai batteri che crescono negli alimenti conservati male. Attenzione a frutta e verdura ma anche a pesce e carne conservata male. Particolare attenzione anche a sottaceti. Insomma, massima attenzione a tutto quello che è conservato in modo non adeguato.

9) Mal di mare e mal d’auto: il mal di mare così comunemente chiamato è responsabile del vomito. La condizione medica viene denominata naupatia. E’ una sensazione di disturbo, che si manifesta in alcune persone quando viaggiano su imbarcazioni o similari. Anche il mal d’auto provoca in molti soggetti “sensibili” il vomito.

10) Medicine: molti farmaci possono essere responsabili del vomito. E’ opportuno ed obbligatorio leggere gli effetti collaterali anche dei comunissimi farmaci da banco che possono essere acquistati senza ricetta medica. I farmaci che più frequentemente determinano vomito sono molti, tra cui chemioterapici, analgesici, antibiotici (eritromicina), digossina, oppiacei, ipoglicemizzanti orali, contraccettivi; gli appositi farmaci emetici, come lo sciroppo di ipecacuana, hanno lo scopo preciso di procurare il vomito nel paziente.

Leggi anche:

11) Reflusso gastroesofageo: molte persone sono affette dal comunissimo disturbo del reflusso gastroesofageo. Questa condizione medica a sua volta può provocare altri disturbi come il classico vomito.

12) Allergie alimentari: in caso di alcune allergie alimentari oltre alla comunissima “Asma” è possibile vomitare tutto quello che il nostro organismo considera “nemico”.

13) Privazione di cibo: quando rimaniamo a stomaco vuoto per molto tempo si produrrà più saliva ed automaticamente quando verrà “ingerita” provocherà dei conati di vomito.

14) Sovra-alimentazione: quando si beve o si mangia troppo è quasi automatico il “riflesso” dei conati di vomito. Bere troppo anche acqua o mangiare quantità di cibo in modo esagerato ad un singolo pasto provoca il “riflesso” del vomito.

15) Indigestione: l’indigestione è una tipica causa di vomito.

16) Abuso di alcol o droghe: l’assunzione di alcol e droghe può provocare il vomito.

17) Odori ed immagini sgradevoli: gli odori sgradevoli sono una delle maggiori cause che possono provocare vomito; anche osservare immagini sgradevoli possono provocare conati di vomito.

18) Vedere un’altra persona che vomita: è abbastanza comune che, quando una persona vomita, altri nelle vicinanze abbiano la nausea, in particolare quando se ne percepisce l’odore, spesso fino al punto di vomitare a propria volta.

19) Shock: quando una persona è colpita da uno shock qualsiasi esso è può vomitare.

20) Ematoma alla testa: un trauma alla testa con ematoma può essere la causa di vomito.

21) Ostruzioni: una qualsiasi ostruzione estrinseca (un tumore che dall’esterno preme sul canale digerente) o intrinseca (una ostruzione intestinale da ileo meccanico o paralitico) delle vie digerenti, può provocare vomito. Una ostruzione a livello del basso intestino può ad esempio determinare la comparsa di vomito fecaloide.

21) Malattie psichiatriche: il vomito può essere presente in alcune malattie psichiatriche come anoressia nervosa, bulimia, depressione.

22) Varie patologie e condizioni: il vomito è tipico di una quantità elevata di malattie e condizioni: malattie della tiroide e paratiroidi, colecistite, pancreatiti, idrocefalo, addome acuto, tumori di vario genere, ipertensione endocranica, emicrania, dispepsia, epatiti, uremia, chetoacidosi, insufficienza surrenalica, ipoglicemia ed iperglicemia.

 

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.