Differenza tra stomia ed anastomosi

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma DIFFERENZA ILEOSTOMIA COLOSTOMIA UROSTOMIA Riabilitazione Nutrizionista Infrarossi Accompagno Commissioni Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari A Pene

Stomia

Con “stomia” si intende il risultato di un intervento chirurgico attraverso il quale si crea un’apertura attraverso la pelle che consente pertanto il passaggio di vari elementi (gas, urina, feci) dall’interno all’esterno del corpo attraverso un canale neoformato. Una stomia può essere temporanea o definitiva. Questa comunicazione con l’esterno si rende necessaria in quegli interventi in cui la via naturale con l’esterno viene ad essere eliminata, ad esempio in caso di amputazione dell’ano in corso di interventi per rimuovere un tumore. Esistono vari tipi di stomie, tra cui:

  • enterostomie (ileostomia e colostomia) che permettono il passaggio di feci e gas);
  • tracheostomia: permette di aprire una via respiratoria alternativa a livello della trachea, quando serva una intubazione endotracheale prolungata o in caso di interventi chirurgici che rendono impossibile l’intubazione;
  • urostomia: permette il passaggio di urina verso l’esterno, in caso di rimozione della vescica.

Per approfondire: Stomie: cosa sono, a che servono, quanti tipi esistono?

MEDICINA ONLINE COLON TRASVERSO TRASVERSECTOMIA ANASTOMOSI CHIRURGICA TERMINALE LATERALE COLON DIGIUNO STOMACO GASTRICO APPARATO DIGERENTE

Anastomosi

Con “anastomosi chirurgica” si intende invece un tipo particolare di sutura che abbocca (cioè unisce) due visceri cavi in modo da renderli comunicanti. L’anastomosi chirurgica è creata dal chirurgo e si rende necessaria in caso di interventi che asportino delle porzioni di tessuto: ad esempio quando viene asportata una parte di colon, i due monconi sono riuniti appunto attraverso una anastomosi chirurgica (vedi immagine in alto).

Per approfondire: Anastomosi chirurgiche terminali e laterali: tipi e differenze

Differenze

Semplificando: la stomia crea chirurgicamente una comunicazione chirurgica tra un viscere e l’esterno (ad esempio colostomia dopo rimozione dell’ano), mentre l’anastomosi crea chirurgicamente una comunicazione tra due monconi di organo cavo dopo che una parte dello stesso è stato rimosso (ad esempio in caso di rimozione di una porzione di intestino). In altre parole la stomia è visibile dall’esterno mentre l’anastomosi rimane all’interno del corpo.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Dietologia, nutrizione e apparato digerente, La medicina per tutti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.