In quale parte del cervello risiede la tua memoria?

MEDICINA ONLINE CERVELLO BRAIN TELENCEFALO MEMORIA EMOZIONI CARATTERE ORMONI EPILESSIA STRESS RABBIA PAURA FOBIA NERVO TRIGEMINO ATTACCHI PANICO ANSIA IPPOCAMPO IPOCONDRIA PSICOLOGIA DEPRESSIONE TRISTE STANCHEZZA ROMBEUn lettore ci pone questa domanda:

“Buongiorno a tutti i membri dello staff di questo blog che seguo da anni con molto piacere. Vorrei chiedere una curiosità a cui nessun conoscente è riuscito a dare risposta: dove si trova la nostra memoria?”

Salve gentile lettore, innanzitutto grazie per i complimenti.

La nostra memoria è uno dei componenti più importanti della nostra memoria ed effettivamente molti filosofi, pensatori e scienziati nel corso della storia dell’umanità si sono chiesti in quale parte del corpo risiedesse.

In realtà, ancora oggi, non esiste una risposta assolutamente certa alla domanda, anche se numerosi esperimenti e soprattutto studi su persone che avevano perso la memoria in base a traumi e danni specifici al sistema nervoso, hanno aiutato a circoscrivere la memoria in alcune zone. Non esiste infatti né un solo tipo di memoria, bensì diverse tipologie, né un solo posto ben determinato dove il cervello “racchiude” i ricordi, ma essi sembrano distribuiti in luoghi diversi: la memoria dichiarativa (o “esplicita” ad esempio quella che usa per ricordare il nome di un amico o il suo numero di telefono) risiede in diversi circuiti di neuroni presenti in varie aree della corteccia cerebrale; invece la memoria procedurale (o “implicita” quella che lei ad esempio usa per ricordarsi come si guida una bicicletta o come si nuota) risiede in altre zone come i gangli della base che si trovano alla base del telencefalo e nella parte superiore del mesencefalo, interconnessi con la corteccia cerebrale, il talamo e il tronco cerebrale, responsabili – tra le varie cose –  anche dell’apprendimento, della cognizione e delle emozioni.

In base a studi recenti sembra esistere inoltre un gruppo di strutture interne fondamentale per la nostra memoria: il sistema limbico (sito sulla superficie interna del lobo temporale) che include ippocampo ed amigdala.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Neurologia, psichiatria, psicoterapia e riabilitazione cognitiva e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.