Differenza tra vena azygos, emiazygos ed emiazygos accessoria

MEDICINA ONLINE VENA AZYGOS AZIGOS EMIAZYGOS ACCESSORIA TORACE ADDOME SANGUE CIRCOLAZIONE CUORE VENA CAVA INFERIORE SUPERIORE azygos system veins.jpgLa vena azygos (a volte impropriamente chiamata “azigos”) è un grosso vaso impari asimmetrico, situato nella cavità toracica e addominale. E’ un affluente della vena cava superiore che drena il sangue refluo dalle pareti del torace, dal midollo spinale e da alcune strutture del mediastino posteriore. Origina come continuazione della vena lombare ascendente destra, con la quale entra in comunicazione con la vena iliaca comune destra, e penetra nella cavità toracica passando tra i pilastri mediale sinistro e intermedio del diaframma.
Essa si colloca quindi a destra dei corpi vertebrali e dell’aorta, davanti alle arterie intercostali destre e dietro all’esofago. Successivamente, a livello della 4^ vertebra toracica, si dirige in avanti per raggiungere la parete posteriore della vena cava superiore formando un arco che scavalca il bronco principale destro.
I rami affluenti della vena azigos sono:

  • rami affluenti parietali: vene intercostali 12, vena intercostale suprema destra, vena emiazygos e vena emiazygos accessoria;
  • rami affluenti viscerali: vene bronchiali posteriori, vene esofagee, vene mediastiniche e vene freniche superiori.

Tra questi affluenti, i più importanti sono:

  • la vena emiazygos che origina a sinistra come continuazione della vena lombare ascendente sinistra e risale nel mediastino posteriore passando dietro all’aorta toracica davanti alle ultime sei arterie intercostali sinistre;
  • la vena emiazygos accessoria che origina dalla confluenza delle prime sei vene intercostali sinistre e sbocca nella vena azigos, poco al di sopra della terminazione della vena emiazigos. A volte termina nella vena emiazigos oppure si connette anche a questa per mezzo di un ramo anastomotico.

Le vene azigos ed emiazigos possiedono numerose variabili per quanto riguarda origine, decorso, affluenti e terminazione. Inoltre sono importanti per le loro anastomosi che consentono collegamenti tra vena cava inferiore e superiore e vena porta e vena cava superiore.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Cuore, sangue e circolazione, Flebologia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.