Arteria succlavia: tratti retroscalenico, prescalenico e postscalenico

MEDICINA ONLINE VENA ARTERIA SUCCLAVIA  AZYGOS CAROTIDI COLLO STERNO TORACE AZIGOS EMIAZYGOS ACCESSORIA TORACE ADDOME SANGUE CIRCOLAZIONE CUORE VENA CAVA INFERIORE SUPERIORE.jpgL’arteria succlavia è un’arteria pari che nella porzione destra del corpo nasce dal tronco brachiocefalico, nella porzione sinistra direttamente dall’arco aortico. Esse si dirigono lateralmente sopra la cupola pleurica nello spazio compreso tra la clavicola e la 1^ costa per terminare come arterie ascellari. Nel suo decorso, l’arteria succlavia fornisce diversi rami collaterali tra cui le arterie vertebrali (che si uniscono per formare l’arteria basilare), l’arteria toracica interna, il tronco tireocervicale, il tronco costocervicale e l’arteria trasversa del collo che insieme irrorano testa, collo e parte superiore del torace.
L’arteria succlavia è divisa in tratto prescalenico, retroscalenico e postscalenico.

Il tratto retroscalenico è la porzione in cui l’arteria è situata dietro al muscolo scaleno anteriore. Questo tratto contrae rapporti anteriormente con i muscoli scaleni anteriori; inferiormente con la superficie superiore della prima costa; superiormente e posteriormente con i rami del plesso brachiale e con i muscoli scaleni medio e posteriore.

Il tratto prescalenico è compreso tra l’origine del vaso e il margine mediale del muscolo scaleno anteriore. Il tratto prescalenico dell’arteria succlavia di destra contrae rapporti anteriormente con il tronco venoso brachiocefalico, il nervo vago (in particolar modo il nervo laringeo ricorrente) e frenico di destra; posteriormente con il ganglio cervicale inferiore del simpatico e con il processo trasverso dell’ultima vertebra cervicale; medialmente con la carotide comune destra; lateralmente con la pleura e l’apice del polmone destro. Il tratto prescalenico dell’arteria succlavia di sinistra contrae rapporti anteriormente con l’arteria carotide comune sinistra, la vena brachiocefalica sinistra e lo sterno; posteriormente con la colonna vertebrale; medialmente con la trachea, l’esofago e il nervo laringeo ricorrente sinistro; lateralmente con la pleura e la faccia mediale del polmone sinistro.

Il tratto postscalenico è compreso fra il margine laterale del muscolo scaleno anteriore e la prima costa. Esso prende rapporti anteriormente con la vena succlavia e il muscolo succlavio; inferiormente con il muscolo dentato anteriore; posteriormente con i rami del plesso brachiale.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Cuore, sangue e circolazione, Flebologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.