Uso dell’agopuntura nella terapia del cancro al seno

MEDICINA ONLINE AGOPUNTURA TERAPIE ALTERNATIVE CONVENZIONALI COMPLEMENTARI ANAMNESI MEDICO STUDIO ESAME OBIETTIVO VISITA ADDOME SEMEIOTICA ADDOME TORACE TUMORE CANCRO SENO MAMMELLA PALPAL’agopuntura usata nella medicina tradizionale cinese (MTC) è una tecnica praticata da ormai più di duemila anni, ultimamente diffusa anche in occidente ed in Italia. Si fonda sulla teoria che l’organismo è percorso da meridiani sui quali sono presenti dei punti che permettono l’accesso all’energia vitale che vi scorre. La malattia si produce quando un’energia perversa ha accesso al flusso dell’energia e ne induce un blocco. Negli ultimi decenni sono stati pubblicati numerosi studi clinici su riviste mediche occidentali riguardanti l’agopuntura.
Le sedute vengono in genere precedute dall’anamnesi e dalla visita clinica del paziente che prevede anche l’esame della lingua e dei polsi. Dopo questa valutazione viene formulata una diagnosi secondo le teorie della MTC ed impostata la terapia che può variare nelle sedute successive.

Agopuntura e tumore al seno

La medicina tradizionale cinese può essere d’ausilio in ogni fase del percorso che una donna con tumore della mammella si trova ad affrontare. Durante la fase diagnostica può aiutare a gestire la paura e lo stress. Durante la fase chirurgica permette di gestire meglio il dolore postoperatorio e coadiuvare la riabilitazione della funzione motoria, la riduzione del linfedema ed il miglioramento della sensazione soggettiva di pesantezza ed indolenzimento. L’uso dell’agopuntura riduce le dosi delle terapie analgesiche e sedative tradizionali. Durante la radioterapia e la chemioterapia la MTC aiuta a gestire gli effetti collaterali quali nausea, vomito, astenia, vampate e la loro azione tossica sui tessuti sani. Le vampate sono causate dai farmaci con effetto antiestrogeno e sono particolarmente pronunciate nelle donne giovani dove la menopausa è indotta dalle terapie (chemioterapia, castrazione chirurgica, ormonoterapia). La MTC aiuta anche a migliorare la «compliance» alle terapie. Il dolore muscoloscheletrico e le artralgie indotte dalle chemioterapie adiuvanti spesso inducono la paziente a sospendere la terapia: supportandoli con altre terapie è possibile mantenerne la continuità. La MTC migliora la risposta del sistema immunitario riducendo il rischio di immunosoppressione che espone la paziente a malattie infettive e la costringe a sospendere la terapia fino al ristabilimento dell’equilibrio immunitario. L’iperemesi e la nausea traggono anch’esse beneficio dall’uso dell’agopuntura. Ogni fase del percorso terapeutico può quindi trarre beneficio dalla MTC.

IMPORTANTE: In nessun caso i trattamenti complementari devono sostituire o anche solo ritardare l’uso di terapie tradizionali (chirurgia, terapia ormonale, radioterapia e chemioterapia), le uniche di comprovata efficacia scientifica nel trattamento del tumore al seno. Chiedete sempre consiglio al vostro medico prima di iniziare una terapia complementare.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso, Senologia e prevenzione del tumore alla mammella e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.