Catalessia in medicina: cause, sintomi, nel sonno e cure

MEDICINA ONLINE CERVELLO BRAIN TELENCEFALO MEMORIA EMOZIONI CARATTERE ORMONI EPILESSIA STRESS RABBIA PAURA FOBIA NERVO TRIGEMINO ATTACCHI PANICO ANSIA IPPOCAMPO IPOCONDRIA PSICOLOGIA DEPRESSIONE TRISTE STANCHEZZA ROMBENella lingua italiana “andare in catalessi” viene generalmente usato in riferimento ad essere talmente stanchi e stressati da cadere metaforicamente in uno stato di “trance” e di insensibilità totale agli stimoli esterni. In realtà il termine “catalessia” anche detta “catalessi” in medicina indica una condizione caratterizzata da disturbi psicomotori quali:

  • rigidità del corpo, specie delle estremità (braccia e gambe);
  • ridotta sensibilità al dolore;
  • flessibilità cerea.

La “flessibilità cerea” indica la possibilità di far assumere forzatamente al soggetto posizioni fisiche anche scomode per un certo periodo di tempo, come se fossero appunto statue di cera. Il paziente con cataplessia è quindi impossibilitato alla contrazione volontaria dei muscoli, coincidente con un’attitudine a conservare gli atteggiamenti impressi agli arti. Quando lo stato catalettico cessa spontaneamente o con manovre adatte, alcuni soggetti raccontano di avere udito quanto accadeva intorno a loro, ma di non essere stati capaci di muoversi né di parlare; altri dicono di non ricordare nulla.

Cause di catalessi

Le cause della catalessi non sono attualmente del tutto chiare. Gli studiosi ritenevano in passato che questo disordine fosse il risultato di uno stato mentale controllabile da parte del paziente e che non avesse basi organiche. Attualmente si sa invece che la catalessia non compare volontariamente e si manifesta come uno di una serie di sintomi causati da disordini, come la catatonia, che hanno cause sia psicologiche che organiche.

Quali malattie e condizioni possono causare catalessi?

La catalessia può essere prodotta da varie condizioni e patologie neurologiche e psichiatriche, tra cui:

  • tumori cerebrali;
  • schizofrenia;
  • catatonia;
  • shock emotivo estremamente intenso e traumatico, specie nel’infanzia;
  • Morbo di Parkinson;
  • stato ipnotico;
  • uso di droghe;
  • epilessia.

Terapia della catalessia

La terapia della catalessia dipende dalla patologia che l’ha determinata, ad esempio se la causa è un tumore cerebrale, il paziente potrebbe migliorare o uscire dal suo stato di catalessia nel momento in cui il tumore venga estirpato. Non per tutte le patologie è possibile una cura definitiva, quindi non per tutti gli stati di catalessia è sempre possibile una cura efficace. A prescindere dalle cause, i pazienti tendono comunque a migliorare dopo somministrazione di farmaci appartenenti alla famiglia della benzodiazepine.

Catalessia e sonno

Relativamente al rapporto tra catalessia e sonno, leggi anche:

Può interessarti anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Neurologia, psicologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.