Vagina troppo larga per rapporti sessuali soddisfacenti: quali le soluzioni?

MEDICINA ONLINE SESSO SEX 10 COSE NON DOVETE MAI DIRE SESSUALITA COPPIA AMORE UOMO DONNA AMPLESSO COITOSe pensate che siano solo gli uomini ad avere problemi di “dimensioni” sbagliate di grosso!

In un precedente post abbiamo riportato i risultati di uno studio pubblicato su Journal of Sexual Medicine secondo i quali le donne con clitoride più minuto e più distante dalla vagina hanno maggiori difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

Ma c’è di più: non sono poche le donne che hanno paura di avere la vagina larga, e per questo di non provare abbastanza piacere durante il rapporto sessuale o di non riuscire a darne al partner.

Da un po’ di tempo mi è presa la mania dei sexy toys, vibratori e falli di ogni dimensione, forma e colore. Ma ho la sensazione che quando facciamo l’amore, mio marito si ecciti di meno: dice che la mia vagina è diventata troppo larga

…ieri il mio fidanzato ha preso coraggio e mi ha confessato che da un po’ di tempo ha notato che la mia vagina è diventata larga.. io, insicura come sono, sono subito entrata in paranoia e adesso ho perso entusiasmo, non ho piu’ voglia di farlo con lui…

…sono disperata…..la mia vagina è diventata troppo larga e temo che il mio compagno non senta più piacere…

…ho molta paura di avere la vagina larga…come capire se è così? E se fosse sarebbe un problema, lui ha già avuto molti rapporti perciò se ne accorgerebbe?

Questi sono alcuni dei post che girano nei forum e nei social network, a dimostrazione che sono tante le donne con questo timore!

Leggi anche:

Per quale motivo una donna ha il timore della vagina larga?

La preoccupazione di molte donne di avere la vagina tropo larga, può nascere per due motivi. Il primo motivo scatenante può essere un commento più o meno velato, una battuta, un’allusione o un comportamento del partner che lascia intuire che durante il rapporto non “sente” abbastanza e prova poco piacere durante la penetrazione vaginale. Oppure, un uomo che predilige rapporti anali anziché vaginali, potrebbe far pensare alla donna di avere la vagina troppo larga: una penetrazione anale dà sicuramente all’uomo una maggiore sensazione di “frizione” e contenimento. In realtà molti uomini trovano la penetrazione anale più piacevole a prescindere dalle misure della vagina della propria partner. Alcune donne, però,  questo non lo comprendono e si mettono in testa di avere una vagina che non soddisfa il proprio uomo, con un  profondo impatto emotivo.

Nel secondo caso potrebbe essere la donna stessa a lamentare una scarsa sensibilità e a non provare sufficientemente piacere durante la penetrazione fino ad arrivare all’anorgasmia, ossia all’incapacità di raggiungere l’orgasmo attraverso la penetrazione.

Quando la vagina si allarga davvero

E’ stato verificato che si può perdere tonicità dei muscoli vaginali in seguito a veloci e consistenti modificazioni del proprio peso corporeo, modificazioni dei livelli ormonali o ad interventi chirurgici. La causa più comune della perdita di tonicità del muscolo pubococcigeo è il parto. A volte servono mesi prima che la vagina torni allo stato iniziale.

Non fatevene una colpa!

Le donne generalmente tendono ad attribuirsi tutta la colpa del problema, sia quando è lei che quando è lui a dire di “sentire” poco durante la penetrazione. Questo è un grosso e inutile errore che non fa altro che aggravare il problema creando ansie, preoccupazioni e paure che agiscono negativamente sulla serenità del rapporto sessuale.

La cosa migliore da fare sarebbe analizzare il problema valutando anche altri aspetti. Ci sono infatti molte possibili ragioni per cui l’uomo potrebbe avere poca sensibilità durante la penetrazione vaginale. Ad esempio, potrebbe trattarsi dell’uso del preservativo o l’assunzione di alcuni farmaci, in particolare gli antidepressivi che possono ridurre la sensibilità del pene. Infine, potrebbe trattarsi di una questione tutta psicologica, con lui che non riesce davvero a lasciarsi andare e inconsciamente scarica su di voi il suo problema.

Leggi anche:

Troppo larga per cosa?

Inoltre, potrebbe essere una questione di “giusta combinazione”. Come nel caso del pene, anche le vagine hanno varie forme e dimensioni. Per quanto riguarda la lunghezza, questa va in media dai 7 ai 12 cm. Avere un partner che ha un pene molto lungo può essere drammatico e causare anche dolore durante il rapporto. Per altre, un partner di più modeste dimensioni può rivelarsi poco soddisfacente. Tuttavia, la verità è che ciò che risulta “piccolo” per una potrebbe essere perfetto per un’altra. Insomma, si tratta sempre di trovare la combinazione giusta.

La vagina non è un buco ma uno “spazio potenziale”

Per quanto riguarda l’apertura, invece, potete stare tranquille. La vagina non è un “buco” . E’ più che altro uno “spazio potenziale” che rimane intatto nonostante quanto sesso facciate e quale sia la dimensione del pene del vostro partner. La vostra vagina è perfettamente elastica è in grado di contenere il più grosso dei peni, così come farvi provare piacere anche quando il vostro lui ha un diametro più ridotto. Non è vero neppure che più sesso si fa, più la vagina diventerà larga. Le pareti della vagina sono estremamente elastiche e si possono allargare fino ad contenere senza problemi la testa di un bambino. Nemmeno il più grosso dei peni non riesce ad avvicinarsi a queste dimensioni.

Fate ginnastica!

Quando si parla di una vagina “rilassata” o “stretta”,  ci si riferisce ai muscoli intorno alla vagina e non alla dimensione effettiva del canale vaginale. La vagina infatti è composta di 3 stati di tessuti differenti. Il primo, all’interno del canale vaginale è un tessuto che si può paragonare alla mucosa della bocca, poi ci sono le fibre muscolari, ed infine un sottile strato di tessuto che connette il canale vaginale con quello che la circonda, permettendole di “scivolare” durante i cambiamenti di volume.

Le donne possono esercitare la loro vagina con esercizi che migliorano il tono muscolare e la “tenuta” del canale, aumentando così la capacità di “sentire” il pene durante la penetrazione e permettendo loro di provare maggiore piacere durante il sesso. Inoltre i muscoli vaginali tonici procurano un effetto di “abbraccio” molto piacevole per l’uomo. La donna che esercita i suoi muscoli è anche in grado di praticare un massaggio al pene del partner quando lui la penetra. All’uomo piace molto. Può stare fermo e godersi i movimenti delicati e avvolgenti della sua donna.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ginecologia, Sessualità e storie d'amore e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.