Mediastino: anatomia, suddivisione, inferiore, anteriore, superiore

MEDICINA ONLINE CAVITA SUDDIVISIONE INFERIORE ANTERO SUPERIORE CORPO TORACE ADDOME MEDIASTINO PERICARDIO ANATOMIA LIMITI DORSAL VENTRAL CAVITIES MEDIASTINO AORTA RADIOGRAFIA.jpg

Il mediastino è evidenziato in arancione e celeste

Il mediastino (pronuncia con l’accento sulla “A”: mediàstino) è un compartimento anatomico a forma di clessidra che occupa lo spazio centrale del torace compreso tra i polmoni, in cui sono contenuti il cuore, i grandi vasi ed altre strutture. Occupa circa un quarto del volume totale toracico e comprende strutture ed organi di vari apparati:

  • Organi contenuti nel mediastino anteriore: timo, arterie mammarie interne e vene mammarie interne, vasi linfatici provenienti dal fegato, linfonodi della biforcazione (o carenali), tessuto adiposo.
  • Organi contenuti nel mediastino medio: cuore, coronarie e nervi cardiaci, pericardio, aorta ascendente e parte dell’arco aortico, vena cava superiore e arco della vena azygos, piccolissima parte della vena cava inferiore, arterie polmonari, vene polmonari, arterie bronchiali, vene bronchiali, arterie freniche superiori, nervi frenici, linfonodi, parte inferiore della biforcazione della trachea, bronchi principali, tessuto adiposo.
  • Organi contenuti nel mediastino posteriore: aorta discendente, origine delle ultime (dall’alto al basso) arterie intercostali posteriori, vene intercostali posteriori, vena azygos e vena emiazygos, arterie esofagee medie, vene esofagee medie, esofago, dotto toracico, linfatici, linfonodi sub-aortici, retroaortici e paraesofagei, catena sinistra e destra dei gangli del sistema simpatico toracico, nervo vago di sinistra, nervo vago di destra, nervi splancnici, tessuto adiposo.
  • Organi contenuto nel mediastino superiore: arco dell’aorta, arteria brachiocefalica, arteria carotide comune di sinistra, succlavia sinistra, parte superiore della vena cava superiore, vene brachiocefalica di sinistra e di destra, vena azygos, vena emiazygos, arteria intercostale suprema di sinistra e arteria intercostale suprema di destra, nervo vago di sinistra, nervo vago di destra, nervo ricorrente larigeo di sinistra, parte superiore dei nervi frenici, dei nervi cardiaci, del dotto toracico, dell’esofago, trachea, linfonodi, tessuto adiposo.

Essendo sede di così tante ed importanti strutture, la sua valutazione radiografica è molto importante ed avviene secondo due piani:

  • radiografia del torace in proiezione postero-anteriore;
  • radiografia del torace in proiezione latero-laterale (si veda immagine).

Tale analisi permette la diagnosi di molte patologie, tra cui:

  • tamponamento cardiaco;
  • presenza di masse mediastiniche;
  • rottura dell’esofago (Sindrome di Boerhaave);
  • versamento pericardico;
  • mediastinite;
  • patologie dell’aorta toracica (aneurisma, dissecazione ed emorragia).

Etimologia

Il termine mediastino deriva etimologicamente dal latino medievale “mediastinus”, che significa “a metà strada”, proprio ad indicare la sua posizione mediale nel torace.

Leggi anche:

Limiti anatomici

  • limiti laterali: rappresentati dai foglietti parietali della porzione mediastinica delle pleure;
  • limite anteriore: rappresentato dalla superficie interna dello sterno; a sinistra, il limite anteriore comprende anche la superficie interna delle cartilagini costali di sinistra (dalla 3ª alla 6ª costa comprese);
  • limite posteriore: rappresentato dal limite posteriore del torace, ovvero dalla superficie interna delle vertebre toraciche;
  • limite superiore: rappresentato da un piano orizzontale che giace sulla faccia superiore della prima costa e passante per la prima vertebra toracica;
  • limite inferiore: rappresentato dal centro frenico del diaframma.

Compartimenti del mediastino

Il mediastino può essere suddiviso in compartimenti, in due differenti modi, quello latino e quello anglosassone.

Suddivisione anglosassone

Il mediastino può essere diviso in 4 parti: mediastino superiore, mediastino anteriore, mediastino medio e mediastino posteriore:

  • mediastino superiore: è delimitato inferiormente da un piano orizzontale passante attraverso angolo Louis (articolazione tra il manubrio e il corpo dello sterno) e la quarta vertebra toracica e superiormente dal limite superiore del mediastino;
  • mediastino anteriore: è delimitato anteriormente dal limite anteriore del mediastino e posteriormente dalla superficie anteriore del foglietto parietale del pericardio e dalla superficie anteriore dei grossi vasi mediastinici;
  • mediastino medio: è compreso tra un piano verticale anteriore tangente alla superficie sterno-costale del pericardio e un piano verticale posteriore tangente alla superficie pericardica che riveste la base del cuore;
  • mediastino posteriore: è compreso tra il pericardio che riveste la base del cuore e il limite posteriore del mediastino, precedentemente discusso.

Leggi anche:

Suddivisione anatomica latina

Il mediastino nei paesi latini viene suddiviso in tre compartimenti: mediastino anteriore superiore, mediastino anteriore inferiore, mediastino posteriore.

Mediastino anteriore superiore e superiore

E’ delimitato anteriormente dal limite anteriore del mediastino e posteriormente da una lamina che, come prolungamento della fascia cervicale media, discende al davanti delle trachea e posteriormente alle grosse vene del mediastino per perdersi sulla superficie del sacco pericardico. Normalmente si indica come limite tra i due compartimenti un piano frontale passante per la biforcazione della trachea. Tale compartimento è poi ulteriormente suddiviso in mediastino antero-superiore e mediastino antero-inferiore, il limite convenzionale che separa le due logge anteriori è un piano trasversale passante per l’estremità sternale delle terze coste.

Mediastino posteriore

E’ il compartimento anatomico compreso tra il pericardio che riveste la base del cuore e il limite posteriore del mediastino, delimitato dalla superficie anteriore del foglietto parietale del pericardio e dalla superficie anteriore dei grossi vasi mediastinici. Il mediastino posteriore della suddivisione latina corrisponde a quello della suddivisione anglosassone.

Per approfondire la semeiotica:

Per approfondire sull’aorta:

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.