Differenza tra macroelementi, microelementi, oligoelementi

MEDICINA ONLINE LABORATORIO MICROSCOPIO ANATOMO PATOLOGO AGO ASPIRATO BIOPSIA CHIRURGICA CITOLOGIA ISTOLOGIA ESAME ISTOLOGICO LINFONODO LAB CHIMICA FISICA SANGUE ANALISI FECI URINA GLICEMIA AZOTEMIA DENSITA CHEMISTRYCon “sali minerali” (anche chiamati “elementi essenziali” o “minerali essenziali“) ci si riferisce ad un gruppo di composti inorganici, che hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento di tutti gli organismi viventi, tra cui l’uomo. Essi hanno svariati compiti nel corpo umano e, poiché nessun organismo vivente è in grado di sintetizzare autonomamente alcun minerale, essi devono necessariamente essere introdotti attraverso una corretta alimentazione che li contenga nelle giuste quantità, altrimenti una loro carenza (ma anche un loro eccesso!) potrebbe determinare danni, anche gravi, all’organismo.

Macro, micro ed oligoelementi

Nel nostro organismo sono presenti alcuni sali minerali, in quantità molto piccole e tuttavia necessarie al corretto funzionamento di molti meccanismi fisiologici. Nell’organismo la quantità di sali minerali totali rappresenta circa il 4% del peso corporeo, pertanto il fabbisogno giornaliero è limitato, tuttavia essendo essi eliminati costantemente dall’organismo, attraverso le feci, l’urina ed il sudore, vanno costantemente reintegrati con dieta o integratori. In base al fabbisogno giornaliero, nell’alimentazione umana, i sali minerali vengono classificati in tre gruppi principali:

  • macroelementi: il fabbisogno è > 100 mg/giorno;
  • microelementi: il fabbisogno è tra 1 e 100 mg/giorno;
  • oligoelementi: il fabbisogno è < 1 mg/giorno.

I macroelementi sono:

  • Calcio (Ca);
  • Fosforo (P);
  • Magnesio (MG);
  • Sodio (Na);
  • Potassio (K);
  • Cloro (Cl);
  • Zolfo (S).

I microelementi sono:

  • Ferro (Fe);
  • Rame (Cu);
  • Zinco (Zn);
  • Fluoro (F);
  • Iodio (I);
  • Selenio (Se);
  • Cobalto (Co);
  • Manganese (Mn);
  • Molibdeno (Mo).

Gli oligoelementi sono:

  • Arsenico (As);
  • Bromo (Br);
  • Boro (B);
  • Cromo (Cr+++);
  • Germanio (Ge);
  • Nichel (Ni);
  • Silicio(Si);
  • Stagno (Sn);
  • Vanadio (V);
  • Tungsteno (W).

Per approfondire, leggi anche: Sali minerali: definizione, funzioni, alimenti, integratori [GUIDA COMPLETA]

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Integratori alimentari, vitamine e sali minerali, Medicina di laboratorio, chimica, fisica e biologia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.