Differenza tra miele solido e liquido

MEDICINA ONLINE MIELE DI NETTARE ARANCIO EUCALIPTO MELATA ALBERO CALORIE DIETA CIBO LATTE TE DIABETE GLUCOSIO SOLIDO LIQUIDO CRISTALLIZZATO SCURO CHIARO COLORE QUALITA SAPORE DIVERSO.jpgIl miele di nettare viene fatto dalle api  a partire dal nettare dei fiori. Nel nettare sono presenti due tipi diversi di zucchero: fruttosio e glucosio. Se prevale il glucosio il miele cristallizza, diventando “solido” (più precisamente “cristallizzato”), invece se prevale il fruttosio il miele rimarrà più liquido. Alcuni fattori agevolano o riducono la tendenza a cristallizzare:

  • temperatura: sotto i 10°C il miele tende alla cristallizzazione, mentre sopra i 45°C tende ad essere liquido (uno stesso miele, conservato a temperature diverse può avere una cristallizzazione diversa);
  • umidità: una percentuale di umidità compresa tra 17 e 19% ostacola la cristallizzazione. Un’umidità superiore al 18% può permettere processi fermentativi del miele, utili solo nel caso si voglia ottenere l’idromele;
  • tempo: se un miele sta cristallizzando, con il tempo diventerà sempre più denso e solido;
  • impurità: cera, polvere e corpi estranei facilitano la formazione dei cristalli di zucchero, mentre un miele privo di impurità tende ad essere più liquido.

Il miele cristallizzato può avere consistenza diversa

La consistenza di un miele solido dipende dalla dimensione dei sui cristalli. Come abbiamo visto, la facilità a cristallizzare dipende sostanzialmente dal tipo di nettare e pertanto dalla specie del fiore usato dall’ape; allo stesso modo anche la dimensione dei cristalli di zucchero dipende dal fiore, quindi a fiori diversi corrispondono diverse consistenze. Alcune varietà di miele si presentano pertanto con cristalli grossi e ruvidi misti a miele liquido, altre invece presentano una micro cristallizzazione che rende il miele come una sorta di crema. Tra i due estremi esistono diversi tipi di cristalli, sempre tenendo a mente che, grazie all’omogenizzazione, i cristalli più grandi possono essere sfaldati per azione meccanica, rendendo il miele più cremoso.

Miele liquido o solido: quale preferire?

Se è un miele di qualità entrambi sono ottimi, tuttavia generalmente un miele liquido è stato sottoposto ad alte temperature per impedirne la cristallizzazione, il che può diminuire le sue qualità nutrizionali. Un miele solido mantiene intatte le sue qualità, tuttavia non ha lo stesso gusto e la stessa versatilità di utilizzo di un miele non cristallizzato.

Prodotti di altissima qualità

Vi riportiamo una selezione di miele ed altri prodotti di altissima qualità, scelti e selezionati dal nostro Staff di appassionati ed esperti:

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucina e ricette light, Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.