Nel 2004 era il bambino più muscoloso al mondo, ecco com’è diventato ora

MEDICINA ONLINE RICHARD SANDRAK BODY BUILDING MUSCLE PICTURE PIC WALLPAPER HDRichard Sandrak nel 2004 era considerato il ragazzo più fortedel mondo.
Nato in Ucraina il 15 aprile 1992 dal padre Pavel, un campione di arti marziali, e Lena, un’ appassionata di aerobica, i genitori di Sandrak si trasferirono negli Stati Uniti in Pennsylvania nel 1994. Pavel ha introdotto immediatamente lsu figlio di 2 anni all’allenamento con i pesi.

Quasi subito il regime di esercizio di Sandrak era costituito da un programma completo di body building che ha segnato la sua infanzia. All’età di sei era capace di fare 600 flessioni, 600 sit-up e 300 squat ogni giorno, Sandrak era un giovane fenomeno muscoloso. I genitori speravano che sfondasse nel mondo dello spettacolo.
Si stabilirono nella California del Sud con il figlio che sembrava una versione in miniatura di Arnold Schwarzenegger.

Incontrarono l’allenatore delle celebrità Frank Giardina e sua moglie Sherry, un ex Miss Fitness America. Quando Frank vede Sandrak, che aveva solo 8 anni, “Questo è un nano? O si tratta di una specie di trucco fotografico? “Decise di occuparsi del suo allenamento
Sandrak cresce ancora più forte sotto la guida di Giardinas, trascorrendo i mesi successivi lavorando segretamente ad un nuovo regime di allenamento e di routine. Pronto a fare finalmente il suo debutto pubblico, Sandrak è salito sul palco per la prima volta ad un evento di bodybuilding come Little Hercules e ha trovato il successo immediato, quando è stato soprannominato il bambino più forte del mondo. Tuttavia, nemmeno la fama o il suo fisico potrebbe compensare il fatto che non era il bambino più felice del mondo.

Diventando una celebrità, spesso paragonato al compianto Elvis Presley con la gente in fila e ore in attesa di incontrarlo in occasione di eventi in tutto il mondo, Sandrak godrà di apparizioni televisive e copertine di riviste.
Il denaro ha iniziato ad arrivare per il giovane ragazzo e la sua famiglia. Nonostante apparisse come un bambino felice davanti alle telecamere, ciò non ha impedito il mondo da chiedersi se il Little Hercules in realtà avesse mai avuto un’infanzia al di fuori della palestra.

Ha dedicato tutta la sua infanzia alla formazione e non ha mai avuto il tempo di fare amicizia o andare alparco giochi, Sandrak ha detto che la scelta è stata per lo più la sua. “I miei genitori si allenavano tutto il tempo e ho voluto partecipare. E ‘stato in gran parte la mia scelta. Non sono mai stato costretto. Non è mai stato un problema. ” Inoltre, il padre di Sandrak gli faceva seguiva una dieta rigorosa e spesso mangiava una pizza di fronte a lui, lasciando il figlio solo con un cespo di lattuga da mangiare.
Non andava a scuola e veniva istruito a casa in modo da poter trascorrere più tempo ad allenarsi, i primi anni di vita di Sandrak come un bodybuilder sono stati segnati dalla fame di denaro e dalla violenza del padre Pavel.

Leggi anche:

L’allenatore Giardina, trascorrendo sempre più tempo con Sandrak in palestra, scopre la violenza del padre. che costringeva spesso Sandrak a dormire sul pavimento come punizione o per migliorare la sua postura. E, se Sandrak faceva qualcosa di sbagliato durante il suo allenamento, Pavel lo costringeva a ripetere l’esercizio fino a farlo crollare per lo sfinimento.
Ma Sandrak non aveva la minima idea che la sua vita avrebbe avuto una brusca svolta.
La popolarità iniziava a calare durante l’adolescenza: molte persone avevano già dimenticato l’ex Little Hercules.

L’ex allenatore Giardina accusa il padre di abusi domestici. Durante un litigio tra la madre ed il padre, Sandrak chiama la polizia quando Pavel picchia la madre, lasciandola con un polso rotto e il naso.
Con suo padre dietro le sbarre, sotto osservazione psichiatrica, Sandrak con un nuovo talent manager, Marco Garcia, riprende l’allenamento in palestra, ma seguiva un programma regolare con la libertà di trascorrere del tempo con i suoi amici e mangiare quello che voleva tra cui la pizza e cibo spazzatura.

Garcia nel 2009, ha pubblicato il suo film d’esordio intitolato Little Hercules in 3-D con protagonista Sandrak, Hulk Hogan e Judd Nelson. Anche se il film non ebbe successo, Sandrak ha recitato in altri due film nel 2012, nessuno dei quali gli è valso molta fama.
Anche se la carriera cinematografica di Sandrak annaspava, questo non gli ha impedito di perseguire i suoi sogni. Andava in palestra cinque giorni a settimana per 90 minuti di allenamenti solo quando aveva bisogno di mettersi in forma per un ruolo. Sandrak ha poi trovato un luogo diverso per aumentare la sua popolarità quando è stato invitato a comparire in una serie di video di sensibilizzazione sanitaria per i bambini noto come allenamento Video for Kids. Consapevole delle pressioni che ha affrontato durante tutta la sua infanzia e l’aumento dell’obesità infantile, Sandrak ha accettato felicemente di partecipare.

L’ ex bodybuilder, orami 23enne, è oggi molto diverso da quello dei giorni in cui sembrava Schwarzenegger in miniatura. Dopo essere stato costretto ad allenarsi in palestra 40 ore a settimana da bambino, Sandrak ha ammesso, “Non faccio più pesi”.

Sandrak ha confessato che dopo che suo padre è andato in galera e lui e sua madre hanno tagliato tutti i legami con la relazione violenta, il bodybuilding è diventato rapidamente un ricordo del passato. Sandrak ha scoperto che era appassionato di scienza.

Alla domanda che lavoro faccia , Sandrak ha detto, “Mi sono dato alle fiamme!” Si scopre che l’ex bodybuilder è uno degli stuntmen degli Universal Studios. Sandrak è uno dei tanti attori stuntmen pregiati che vengono dati alle fiamme per la gioia del pubblico durante gli spettacoli di fuoco. Naturalmente, nessuno riconosce Sandrak come l’ex Little Hercules volare attraverso l’aria. Dopo tutto, sembra una persona completamente diversa con la barba, coda di cavallo e uno stomaco che nasconde la ex tartaruga
Enjoying-Privacy
Ha finalmente trovato la felicità lontano dagli occhi del pubblico ed è entusiasta di vivere una vita normale che non include apparizioni speciali, interviste o endorsement
Sul suo passato Sandrak ha detto, “Sono molto orgoglioso del mio passato. Non è qualcosa che voglio che la gente non sappia più, è solo che non ho intenzione di essere bloccato nel passato“.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Malati di palestra, Pediatria e malattie dell'infanzia, Sport, attività fisica e medicina dello sport e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.