Sopravvivenza libera da progressione della malattia: definizione e significato

MEDICINA ONLINE DIAGNOSI DIFFERENZIALE ESEMPIO DISPNEA MEDICO PAZIENTE ANAMNESI VISITA ESAME OBIETTIVO IDIOPATICO SINTOMI DOLORE STUDIO OSPEDALE AMBULATORIO CONSIGLIO AIUTO DOTTORE INFERMIERE PRESCRIZIONE FARMACOLa “sopravvivenza senza progressione di malattia (PFS, acronimo di Progression Free Survival) in campo medico è il periodo di tempo in cui un individuo è ammalato di una data patologia ma quest’ultima non progredisce, cioè peggiori. La PFS è usata tipicamente in campo oncologico per indicare il lasso di tempo in cui un tumore non progredisce, ed è un obiettivo importante per l’oncologo, specie in caso di tumori aggressivi che normalmente progrediscono – ed anche rapidamente – a dispetto delle terapie stesse.

L’aumento della PFS è un indice di efficacia delle cure mediche e/o chirurgiche ed è generalmente correlato non solo ad un prolungamento della sopravvivenza del paziente, ma anche ad una migliore qualità di vita durante la malattia e, in caso di guarigione, dopo di essa.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in La medicina per tutti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.