Nervo plantare laterale e mediale: anatomia, origine, decorso, rami

MEDICINA ONLINE NERVI DEL PIEDE Nervo plantare laterale e medialeNervo plantare laterale

Il nervo plantare laterale o nervo plantare esterno (in inglese “lateral plantar nerve” o “external plantar nerve”) è un nervo misto che innerva la pianta del piede. È un ramo terminale del nervo tibiale, a sua volta continuazione del nervo ischiatico. Secondo la Terminologia Anatomica, per singolo nervo plantare laterale, si distinguono:

  • Ramo superficiale, con i seguenti nervi terminali:
    • Nervi digitali plantari comuni;
    • Nervi digitali plantari propri;
  • Ramo profondo.

In neurologia assume significato clinico particolarmente rilevante, poiché costituisce insieme al nervo plantare mediale l’unica coppia di nervi motori dei muscoli intrinseci della pianta del piede.

Origine

Il nervo tibiale, attraversato il tunnel tarsale, a livello della doccia calcaneale (sulla faccia mediale del calcagno) origina i suoi rami terminali:

  • nervo plantare mediale;
  • nervo plantare laterale.

I rami si distaccano ad angolo acuto e contraggono rapporti con i vasi sanguigni plantari. Il nervo plantare laterale è il più piccolo e laterale tra i due, e contrae rapporti con l’inserzione prossimale del muscolo adduttore dell’alluce.

Decorso nella zona tarsica

In seguito all’emergenza dalla doccia calcaneale, sulla faccia mediale del calcagno, il nervo si dirige lateralmente. In questa zona cambiano i rapporti del nervo rispetto all’arteria e alla vena plantare laterale: da mediale esso diventa laterale, incrociando la coppia di vasi. Arrivato all’interlinea tarso-metatarsica, i rapporti cambiano nuovamente: i vasi si dirigono in profondità, rifornendo le zone profonde della pianta del piede mentre il nervo continua il suo decorso laterale, verso il quarto spazio interosseo. In questo tratto il nervo decorre nel connettivo presente tra il muscolo flessore breve delle dita e il muscolo quadrato plantare.

Decorso nella zona metatarsica

Oltrepassata l’interlinea tarso-metatarsica, il nervo si fa gradualmente profondo e si dirige verso il tubercolo della testa del V osso metatarsale. In seguito passa fra il muscolo flessore breve delle dita e il flessore accessorio e termina fra il flessore breve del mignolo e l’abduttore del mignolo dividendosi nei suoi rami terminali.

Rami terminali

Il ramo superficiale si divide in due nervi digitali plantari comuni:

  • nervo digitale plantari comune laterale: innerva il versante laterale del quinto dito, il flessore breve del mignolo ed i due muscoli interossei del quarto spazio intermetatarsale;
  • nervo digitale plantare comuni mediale: è collegato al terzo ramo digitale plantare comune del nervo plantare mediale e si divide in due per innervare i lati adiacenti del quarto e quinto dito.

Il ramo profondo accompagna l’arteria plantare laterale passando in profondità rispetto ai tendini dei flessori e all’adduttore dell’alluce ed innerva:

  • muscoli lombricali del secondo al quarto;
  • muscolo adduttore dell’alluce;
  • muscoli interossei (tranne quelli del quarto spazio intermetatarsale).

MEDICINA ONLINE PLESSO LOMBOSACRALE NERVI DEGLI ARTI INFERIORI FEMORALE OTTURATORIO SCIATICO ISCHIATICO ILEOIPOGASTRICO ILEOINGUINALE GENITOFEMORALE PIRIFORME QUADRATO GLUTEO FORAME ISCHIATICO GEMELLO PUDENDO ELEVATORE ANO

Nervo plantare mediale

Il nervo plantare mediale o nervo plantare interno (in inglese “medial plantar nerve” o “internal plantar nerve”), è il più grande delle due divisioni terminali del nervo tibiale (nervo plantare laterale e nervo plantare mediale), che nel loro decorso accompagnano l’arteria plantare mediale. Dalla sua origine al di sotto del legamento laciniato il nervo decorre sotto la copertura offerta dal muscolo abduttore dell’alluce e, comparendo tra questo muscolo e il muscolo flessore breve delle dita, emette un vero e proprio nervo plantare digitale e infine si divide di fronte alle basi delle ossa metatarsali in tre nervi digitali plantari comuni.

Rami

I rami del nervo plantare mediale sono:

  1. cutanei;
  2. muscolari;
  3. articolari;
  4. nervo digitale sul lato mediale dell’alluce;
  5. tre nervi digitali comuni.

Rami cutanei

I rami cutanei perforano l’aponeurosi plantare tra il muscolo abduttore dell’alluce e il muscolo flessore breve delle dita e si distribuiscono sulla cute della regione plantare del piede.

Rami muscolari

I rami muscolari innervano i muscoli sul lato mediale del piede, incluso il muscolo abduttore dell’alluce, il muscolo flessore breve delle dita, il muscolo flessore breve dell’alluce e il primo muscolo lombricale del piede; i rami diretti al muscolo abduttore dell’alluce e al flessore breve delle dita prendono origine dal tronco del nervo in prossimità della sua insorgenza e penetrano in profondità nei muscoli; il ramo del muscolo flessore breve dell’alluce nasce dal nervo digitale proprio verso il lato mediale dell’alluce e quello che innerva il primo muscolo lombricale dal primo nervo digitale comune.

Rami articolari

I rami articolari vanno ad innervare le articolazioni del tarso e del metatarso.

Ramo digitale proprio dell’alluce

Il nervo digitale proprio dell’alluce (nervi digitali plantari propri, rami digitali plantari) innerva il muscolo flessore breve dell’alluce e la cute della regione mediale dell’alluce.

Tre nervi digitali comuni

I tre nervi digitali comuni (nervi digitali plantari comuni) passano tra le divisioni dell’aponeurosi plantare e ciascuno si divide in due nervi digitali propri: i rami del primo nervo digitale comune innervano i lati adiacenti degli alluci e del secondo dito del piede; i rami del secondo nervo digitale comune innervano invece i lati adiacenti del secondo e del terzo dito del piede; infine i rami del terzo nervo digitale comune innervano i lati adiacenti del terzo e del quarto dito. Il terzo nervo digitale comune riceve un ramo comunicante dal nervo plantare laterale; il primo dà alcune fibre al primo muscolo lombricale. Ogni nervo digitale proprio emette dei filamenti nervosi cutanei e articolari; di fronte all’ultima falange ogni nervo digitale proprio invia verso l’alto un piccolo ramo dorsale, che innerva le strutture disposte intorno alla regione dell’unghia. È stato osservato che questi nervi digitali sono simili nella loro distribuzione al comportamento di quelli del nervo mediano nella mano.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Neurologia, psichiatria, psicoterapia e riabilitazione cognitiva e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.