Plesso pudendo e nervo pudendo: anatomia, rami e funzioni in sintesi

MEDICINA ONLINE PLESSO SACRALE NERVI DEGLI ARTI INFERIORI FEMORALE OTTURATORIO SCIATICO ISCHIATICO ILEOIPOGASTRICO ILEOINGUINALE GENITOFEMORALE PIRIFORME QUADRATO GLUTEO FORAME ISCHIATICO GEMELLO PUDENDO ELEVATORE ANOIl plesso pudendo (in inglese “pudendal plexus”) è uno dei sei plessi nervosi appartenenti al sistema nervoso periferico. Il plesso pudendo si trova incavità pelvica ed è in stretto rapporto con il muscolo piriforme. La fascia pelvica ne permette l’adesione alla parete posterolaterale della piccola pelvi. I cavi pararettali lo separano dal retto. Le fibre nervose che lo formano sono parte della divisione anteriore del II e III nervo sacrale e dalla totalità di quelle anteriori originate dal IV e V nervo sacrale e dal nervo coccigeo.

Rami

Il plesso pudendo emette vari rami:

  • Il nervo perforante cutaneo (o cluneale inferiore mediale), che origina da S2 e S3 e innverva le parti mediali e inferiori della cute che ricopre il muscolo grande gluteo. Si tratta di un nervo incostante e, quando assente, è sostituito nell’innervazione dal nervo cutaneo posteriore del femore;
  • Il nervo pudendo, che origina da S2-S3-S4 e fornisce come rami terminali il nervo perineale e il nervo dorsale del pene o del clitoride;
  • Il nervo emorroidale inferiore, che talvolta origina direttamente dal plesso, più spesso direttamente dal nervo pudendo prima della sua divisione terminale, e che si porta al muscolo sfintere anale esterno;
  • Rami viscerali, che originano da S3-S4 e talvolta anche da S2 e trasportano l’innervazione parasimpaticaa retto, vescica e vagina;
  • Rami muscolari, originati da S4, che si distribuiscono ai muscoli elevatore dell’ano, sfintere esterno dell’ano e muscolo ischiococcigeo;
  • Il nervo anococcigeo, che origina dal plesso coccigeo, è formato dalle fibre di S5, parte di quelle di S4 e da quelle del nervo coccigeo.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Neurologia, psicopatologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.