Bruciore della pelle al tatto con e senza arrossamento: cause e cure

MEDICINA ONLINE PELLE COLLO MACCHIE ROSSO PRURITO GRATTARE GLICEMIA DIABETE ANALISI INSULINA ZUCCHERO CARBOIDRATI CIBO MANGIARE DIETA MELLITO TIPO 1 2 CURA TERAPIA FARMACI STUDIO NUOVE TIl bruciore alla pelle, con o senza prurito e arrossamento, può essere determinato da un numero enorme di condizioni e patologie, essendo correlato a malattie delle pelle, nervose, ortopediche, infettive, ematologiche, dietologiche, metaboliche e perfino tumorali e psichiatriche. Ad esempio può essere provocato da cattiva circolazione del sangue, diabete, traumi, bruciature, infezioni, punture di insetti, congelamento e danni ai nervi. Cerchiamo oggi di capire quali sono le possibili cause di bruciore della pelle anche perché solo diagnosticando l’esatta causa del bruciore, si potrà impostare una cura adeguata ed efficace.

Bruciore alla pelle senza arrossamento da carenze nutrizionali

I possibili motivi di bruciore della pelle senza arrossamento da malnutrizione per difetto, sono:

  • anemia perniciosa: è provocata da una carenza di vitamina B12. Il bruciore interessa soprattutto la lingua
  • anemia megaloblastica: è provocata dalla carenza di vitamina B12 o acido folico;
  • beriberi: è un deficit di tiamina o di vitamina B1. Il bruciore colpisce in particolare nelle ore notturne e interessa i piedi;
  • ipoparatiroidismo: è una malattia rara caratterizzata da una sottoproduzione di paratormone, un ormone prodotto dalle ghiandole paratiroidi.

Per approfondire, leggi anche:

Bruciore sulla pelle in viso con o senza arrossamento

Il bruciore sulla pelle del viso con o senza arrossamento può essere provocato da:

  • rosacea: è una malattia della pelle che produce arrossamento e a volte si può sentire un forte calore;
  • afte: sono delle ulcere che provocano dolore e bruciore alla bocca;
  • herpes labiale: è una patologia caratterizzata dalla formazione di vesciche intorno alle labbra che bruciano;
  • rinite allergia (“febbre da fieno allergica”): è una manifestazione allergica che colpisce le prime vie aeree, naso, gola, ma anche gli occhi, provocando vari sintomi simili, tra cui bruciore e prurito a naso e occhi;
  • nevralgia del trigemino: causa bruciore e dolore lancinante su un lato del viso, dall’orecchio verso lo zigomo, l’occhio e la mandibola, ma senza arrossamento.

Anche il fumo di sigaretta può causare bruciore alla pelle del viso.

Per approfondire, leggi anche:

Bruciore della pelle del corpo

Può essere causato o favorito da svariate cause, tra cui:

  • ipertiroidismo;
  • miliaria (ostruzione delle ghiandole sudoripare, nota anche come eruzione cutanea da calore o sudamina);
  • infezioni di varia natura;
  • cattiva igiene personale;
  • eccesso di sudore;
  • dermatiti;
  • allergie;
  • uso di prodotti cosmetici di scarsa qualità;
  • trattamenti estetici;
  • malattie esantematiche;
  • peli incarniti;
  • uso di droghe;
  • fibromialgia;
  • uso di vestiti troppo stretti e/o fatti in fibre sintetiche.

Per approfondire, leggi anche:

Bruciore della pelle da cause nervose

Uno dei motivi più frequenti di bruciore cutaneo, non correlato a cause dermatologiche, è il danno o la disfunzione del sistema nervoso, spesso correlato a patologie di interesse ortopedico. Diversi tipi di patologie nervose e della colonna vertebrale causano dolore bruciante, tra cui:

  • infiammazione di un nervo nella spina dorsale causato dalla stenosi lombare o dall’artrosi vertebrale alla schiena. E’ un fenomeno naturalmente correlato all’invecchiamento, che può provocare dolore urente;
  • artrosi cervicale;
  • ernia del disco;
  • sindrome del tunnel carpale ;
  • sindrome da intrappolamento del nervo ulnare che provoca dolore al braccio e alla mano;
  • tumore cerebrale;
  • epilessia;
  • ictus cerebrale;
  • morbo di Parkinson;
  • herpes zoster;
  • sclerosi multipla.

Leggi anche:

Bruciore dopo la doccia

Un eventuale bruciore ricorrente dopo la doccia, è spesso causato da una reazione allergica e/o irritativa della pelle alle sostanze chimiche contenute nei detergenti, nel sapone o nello shampoo. A tale proposito vi invitiamo ad acquistare prodotti di qualità, con un buon INCI, ricordando tuttavia che potreste comunque essere allergici anche al prodotto migliore in assoluto. Anche lavarsi troppo spesso può determinare bruciore alla pelle. Per approfondire, leggi anche:

Bruciore da temperature troppo alte o basse

In alcuni casi il bruciore ricorrente può essere causato da una doccia fatta con acqua troppo calda o troppo fredda, o da esposizione solare o una sauna prolungata. Per approfondire, leggi anche:

Prodotti per la cura della pelle irritata

Ecco una lista di prodotti di qualità, selezionati e testati dal nostro Staff di esperti, per detergere, idratare e calmare la pelle irritata. Noi NON sponsorizziamo né siamo legati ad alcuna azienda produttrice: per ogni tipologia di prodotto, il nostro Staff seleziona solo il prodotto migliore, a prescindere dalla marca ed è caratterizzato dal miglior rapporto qualità prezzo e dalla maggior efficacia possibile:

Leggi anche:

Bruciore sulla pelle in gravidanza e allattamento

Le alterazioni della pelle durante la gravidanza e l’allattamento sono causate spesso dalle variazioni ormonali (estrogeni e progesterone) e possono determinare la comparsa di acne, eruzioni cutanee, secchezza della pelle, prurito e/o bruciori. Dopo il parto, la pelle può tornare normale. Oltre alle cause ormonali, le possibili cause di bruciore cutaneo, sono:

  • stiramento della pelle dell’addome: lo stiramento della pelle può provocare una sensazione di bruciore e dolore alla pancia, al fianco destro o sinistro.
  • stiramento della pelle del seno;
  • pelle secca e dolente a livello delle areole;
  • il capezzolo può essere dolente a causa dell’allattamento;
  • intertrigine.

Leggi anche:

Bruciore della pelle da tumore

Un tumore che tipicamente determina la comparsa di bruciore e prurito senza arrossamento della pelle (se non quello determinato dal grattamento) è il linfoma di Hodgkin. Il paziente con tale patologia generalmente – oltre al prurito – presenta febbre, sudorazione notturna, spossatezza, perdita di peso, dolore o gonfiore addominale, dolore toracico, tosse o difficoltà respiratoria. I sintomi variano in base alla sede di insorgenza della malattia. Per approfondire, leggi: Linfoma di Hodgkin: sintomi, cure, prognosi e recidive

Bruciore della pelle da morso di insetto

Il bruciore può essere causato dal morso di svariate tipologie di insetti, per approfondire leggi anche:

Bruciore sulla pelle da cause psicologiche ed ansia

Molte persone che soffrono di grave ansia, fobie, schizofrenia ed attacchi di panico, possono avvertire una sensazione di bruciore della pelle senza arrossamento cutaneo, generalmente associata a debolezza, formicolio, paura ed addirittura percezione di morte imminente, nel caso degli attacchi di panico. Per approfondire:

Sensazione di bruciore agli occhi

Alcune persone avvertono bruciore agli occhi e sulla pelle intorno agli occhi. Se questo è il vostro caso, leggete:

Bruciore ai testicoli e allo scroto

Il bruciore – con o senza arrossamento o prurito dei genitali maschili – è causato o favorito va varie patologie e condizioni, tra cui:

  • epididimite;
  • uretrite;
  • prostatite;
  • balanite;
  • calcoli uretrali o vescicali;
  • infezioni sessualmente trasmesse (gonorrea, clamidia, candida, herpes genitale, lichen planus…);
  • scarsa igiene intima;
  • eccesso di igiene intima;
  • prodotti per l’igiene intima di scarsa qualità;
  • presenza di smegma tra corona del glande e prepuzio (favorita dalla fimosi);
  • traumi ripetuti (ad esempio anche andando spesso in bicicletta);
  • ernia inguinale
  • uso di indumenti intimi di fibre non naturali.

Per approfondire:

Bruciore vulvare

Nelle donne il bruciore ai genitali (vulvodinia) è spesso correlato a cistite, vaginite e scarsa igiene intima. Per approfondire, leggi:

Rimedi e consigli per il bruciore

Fermo restando che la migliore terapia per il bruciore alla pelle è quella che si imposta sulle sue cause specifiche (individuate dal medico attraverso una diagnosi), esistono però alcuni rimedi e consigli che sono generalmente utili per diminuire la sensazione di bruciore, tra cui:

  • spalmare olio d’oliva sulla pelle che prude;
  • evitare il calore o il freddo;
  • evitare lo stress psico-fisico;
  • alimentarsi in modo corretto, soprattutto con un adeguato apporto di vitamine, sali minerali e liquidi;
  • evitare la luce solare diretta, soprattutto in caso di fototipo chiaro;
  • usare creme solari durante l’esposizione al sole in estate;
  • non graffiare la pelle;
  • non grattarsi;
  • smettere di fumare;
  • evitare gli ambienti inquinati ed il contatto con sostanze chimiche;
  • evitare il contatto con allergeni se allergici;
  • usare prodotti cosmetici (trucchi, shampoo, saponi…) di alta qualità;
  • migliorare la circolazione sanguigna;
  • controllare il diabete;
  • indossare vestiti puliti, più larghi e fatti di fibre naturali;
  • non usare indumenti o asciugamani usati da altri;
  • provvedere ad una adeguata igiene, specie quando si suda molto;
  • fare esercizio fisico regolare.

Farmaci contro il bruciore

Diversi farmaci, pomate, creme ed oli possono lenire il bruciore della pelle. Ovviamente la scelta del farmaco viene fatta dal medico in base alla patologia a monte che ha determinato il bruciore. Il medico può prescrivere ad esempio cortisonici ma anche, in alcuni casi, dei farmaci antidepressivi o antistaminici. Per approfondire, leggi anche: Pelle arrossata ed irritata: ecco quali farmaci usare

Fisioterapia

In caso di compressione di un nervo si può effettuare la fisioterapia, per esempio il metodo McKenzie è il più indicato in caso di ernia del disco.

Intervento chirurgico

Nei casi più gravi il medico può consigliare l’intervento chirurgico (per esempio l’intervento per il tunnel carpale, per l’ernia discale o per un linfoma).

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e cura della persona, Cosmetica, Dermatologia e venereologia, Inestetismi della cute e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.