Flavonoidi: integratori, benefici, alimenti, controindicazioni

MEDICINA ONLINE SALI MINERALI ALIMENTI CIBI DIETA INTEGRATORI MIGLIORI A CHE SERVONO DOVE TROVARLI CALCIO FOSFORO MAGNESIO POTASSIO CLORO ZOLFO SELENIO BENEFICI CONTROINDICAZIONI DOSI FABBISOGNO COLLATERALII flavonoidi (chiamati anche bioflavonoidi o vitamine P) sono molecole appartenenti al grande gruppo dei polifenoli, molto diffusi nel mondo vegetale (specie in frutta e verdura) e dotati di elevata capacità antiossidante che gli permette di contrastare i radicali liberi, di prevenire l’ossidazione delle lipoproteine, la formazione di tumori e l’invecchiamento dei tessuti. I flavonoidi rappresentano la tipologia di polifenoli più diffusa in natura. All’interno della famiglia dei flavonoidi vi sono parecchi sottogruppi, tra cui: flavonoli, flavoni, isoflavoni ed antocianine.

Benefici

In campo medico sono accertati vari effetti positivi dei flavonoidi:

  • effetti antiossidanti: proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi, che si sviluppano soprattutto a causa dell’esposizione dell’organismo a fumo di sigaretta, alcolici, stress, agenti inquinanti, radiazioni ionizzanti, raggi UV, additivi chimici ed infezioni;
  • effetti cardiovascolari: sono utili nella cura dell’ipertensione arteriosa e nella prevenzione di ictus cerebrale ed infarto del miocardio, grazie alla riduzione dell’ossidazione delle lipoproteine ed altri effetti antiaterogeni ed antitrombotici;
  • effetti neuroprotettivi: prevengono e rallentano l’invecchiamento del cervello e delle malattie neurodegenerative;
  • effetti immunoprotettivi: aiutano il sistema immunitario a difendere l’organismo dalle infezioni virali e batteriche, specie durante i periodi di forte stress;
  • effetti antitumorali: riparano i danni al DNA prevenendo il cancro;
  • effetti antinfiammatori: inibiscono la cascata dell’acido arachidonico, facendo avvertire meno i sintomi dolorosi di una infiammazione cronica.

Gli isoflavoni, in particolare, sono un tipo di flavonoidi, presenti specialmente nella soia e nel trifoglio rosso; modulano il metabolismo degli ormoni estrogeni e prevengono i tumori, specie quello maligno al seno ed alla prostata, tuttavia dovrebbero essere assunti con attenzione proprio da alcune pazienti ad elevato rischio di tumore al seno o che già hanno un tumore mammario.

Effetti collaterali

L’uso di un integratore di flavonoidi è generalmente privo di effetti collaterali, rimanendo entro i dosaggi consigliati.

Controindicazioni

L’assunzione di un integratore di flavonoidi è controindicata in caso di ipersensibilità o allergia alla sostanza o ai cibi che la contengono. Particolare attenzione nell’assunzione di questa sostanza devono prestare i soggetti con tumore alla mammella o con elevato rischio di sviluppare un tumore alla mammella.

Interazioni

Non sono note interazioni farmacologiche legate all’uso di integratori di flavonoidi, se usati nei dosaggi raccomandati. L’uso in gravidanza e allattamento dovrebbe essere evitato.

Cibi ricchi di flavonoidi

Un adeguato apporto di flavonoidi nella dieta è generalmente favorito dal consumo di elevate quantità di vegetali. Gli alimenti e le bevande più ricche di flavonoidi sono:

  • vegetali in genere;
  • frutta fresca;
  • verdura fresca;
  • cipolla;
  • soia;
  • trifoglio rosso;
  • finocchio;
  • grano saraceno;
  • mirtillo;
  • centella asiatica;
  • ippocastano;
  • pungitopo;
  • vite rossa;
  • propoli;
  • cardo mariano;
  • vino;
  • tè (specie il nero ed il verde);
  • cacao;
  • derivati del cacao (specie il cioccolato fondente ad elevata %);
  • frutti di bosco;
  • agrumi;
  • ciliege;
  • olio di oliva spremuto a freddo consumato a freddo (non usato nelle fritture);
  • aglio;
  • pomodori;
  • radicchio;
  • cavoli;
  • broccoli.

Cottura dei cibi e polifenoli

E’ importante ricordare che i flavonoidi, come tutti i polifenoli, hanno bassa biodisponibilità: la cottura – specie quella ad elevata temperatura – abbatte infatti in modo considerevole la concentrazione di polifenoli nei cibi. Per assicurarsi la maggior quantità di flavonoidi possibile è quindi consigliato consumare cibi freschi o usare la cottura a vapore o la bollitura, evitando cotture ad elevate temperature.

Integratore di

I migliori integratori ricchi di flavonoidi, selezionati dal nostro Staff sanitario, sono:

Integratori antiossidanti

Vi presentiamo inoltre una lista di integratori, scelti dal nostro Staff sanitario, ricchi di sostanze ad azione antiossidante e con funzione tonificante ed energizzante:

Smettere di fumare e di bere alcolici

La strada per combattere i radicali liberi passa necessariamente dallo smettere di fumare e di bere alcolici, a tal proposito leggi:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente, Integratori alimentari, vitamine e sali minerali e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.