Cancro dello stomaco: epidemiologia, età di esordio, tipologie

MEDICINA ONLINE STOMACO GASTRITE BRUCIORE ACIDITA GASTICA ACIDO REFLUSSO GASTROESOFAGEO DIGERENTE DIGESTIONE CIBO ANATOMIA FONDO CORPO ANTRO PICCOLA GRANDE CURVATURA CARDIAS PILORO VALVOLEI tumori dello stomaco (o “tumori gastrici”) possono essere distinti in tumori benigni e in tumori maligni (cancro dello stomaco o cancro gastrico). Il cancro dello stomaco è quindi, per definizione, una neoplasia (tumore) di carattere maligno, che colpisce lo stomaco. Il tumore gastrico è la quarta neoplasia più comune in tutto il mondo ed è più comune negli uomini che nelle donne ed in soggetti obesi e fumatori che hanno più di 50 anni di età. L’istotipo più comune è l’adenocarcinoma gastrico (90% dei casi), seguito dal linfoma (7%) e dai sarcomi (3%).
I sintomi e segni di tumore gastrico includono: bruciore allo stomaco, dolore addominale, nausea, perdita di appetito, perdita di peso, ittero, vomito, difficoltà di deglutizione e melena. Il tumore può metastizzare in altri organi, tra cui fegato, polmoni, ossa e linfonodi. Le cause e fattori di rischio includono infezione da Helicobacter pylori, tabagismo, alcolismo e dieta errata.
La diagnosi si raggiunge in particolare con la gastroscopia, che permette anche di effettuare una biopsia. In molti casi, soprattutto nelle fasi iniziali, la malattia è asintomatica (cioè non dà alcun sintomo) o presenta sintomi poco specifici e sfumati tanto che il tumore gastrico viene diagnosticato precocemente spesso in modo fortuito durante esami eseguiti per altri motivi. Quando i sintomi diventano manifesti in modo importante ed il paziente si reca dal medico, il tumore è purtroppo spesso già grave e in stadio avanzato: la diagnosi tardiva peggiora la prognosi e diminuisce le possibilità di resecabilità ed operabilità.
I trattamenti includono chirurgia, chemioterapia, radioterapia, terapia mirata e cure palliative se il tumore si trova in uno stadio avanzato. Poiché il tumore diviene sintomatico soprattutto nelle fasi tardive e la diagnosi avviene spesso in ritardo, la prognosi è spesso infausta, con un tasso di sopravvivenza a 5 anni inferiore al 10%.

Epidemiologia

Il tumore all’esofageo è la quarta neoplasia più diffusa al mondo con circa un milione di nuovi casi all’anno e circa 700.000 decessi, con circa 10-30 decessi all’anno ogni 100 mila abitanti. La letalità è circa del 70%: ciò è causato dal fatto che il tumore gastrico è spesso asintomatico o determina sintomi aspecifici, il che ritarda la diagnosi e molti pazienti si recano dal medico quando il cancro è ormai in fase avanzata. Il tumore dello stomaco è più comune negli uomini rispetto alle donne (con un rapporto di circa 2 a 1). Il tasso di mortalità più alto si registra nelle Maldive dove il tumore gastrico rappresenta quasi il 9% di tutte le morti. Nel Regno Unito il tumore gastrico è la quindicesima neoplasia più comune (circa 7 mila nuovi casi all’anno) ed è la decima causa più comune di morte per tumore (circa 5 mila decessi all’anno).

Età di esordio

Il tumore dello stomaco può svilupparsi a qualsiasi età, tuttavia è molto raro in età pediatrica e raro nei giovani adulti al di sotto dei 20 anni. I tassi di incidenza aumentano gradatamente a partire dai 40 anni di età. Oltre il 95% di tutti i tumori maligni dello stomaco si verificano dopo i 40 anni, mentre meno del 5% dei casi si verifica in persone sotto i 40 anni di età, con l’81% di tale 5% tra i 30 e i 39 anni ed il 18% di tale 5% tra i 20 e i 29. Poiché la malattia è inizialmente asintomatica, viene diagnosticata tardi e spesso in età avanzata: l’età media alla diagnosi è circa 70 anni.

Tipi

I tumori benigni dello stomaco più comuni sono:

  • polipi gastrici;
  • leiomiomi
  • fibromi
  • miofibromi.

A seconda dell’epitelio di origine si hanno vari istotipi di tumore maligno gastrico:

  • sarcomi (meno del 3% dei casi)
    • fibrosarcoma
    • angiosarcoma
    • mixosarcoma
  • adenocarcinoma (90% dei casi)
  • il linfoma (7% dei casi).

Una forma particolare di neoplasia gastrica è il carcinoma precoce dello stomaco (early gastric cancer).

Le sedi dove il tumore gastrico si sviluppa più spesso (oltre il 50% dei casi) sono il piloro e la cavità dello stomaco.

Continua la lettura con:

Per approfondire:

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo
Direttore dello Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.