Perché il fumatore tossisce e starnutisce così spesso?

MEDICINA ONLINE TOSSE SECCA GRASSA PRODUTTIVA PERSISTENTE CONTINUA CRONICA DOLORE INFLUENZA FEBBRE RAFFREDDORE NASO CHIUSO PETTO RIMEDI CURE TEMPERATURA TOSSIRE FARMACI MUCOLITICO RESPIRO DISPNEAAvete mai notato che il fumatore di sigarette tipico, specie se di lunga data, tende a tossire ed a starnutire molto più frequentemente rispetto ad un non fumatore? C’è una ragione scientifica per questo fenomeno.

Fumo irritante

Un fumatore tossisce e starnutisce così spesso per prima cosa per l’azione irritante delle sostanze contenute nel fumo inalato. Quando accendiamo una sigaretta, il fumo prodotto dalla sua combustione (che poi è quello che realmente entra nei polmoni e nel sangue del fumatore e di chi gli sta vicino) produce infatti circa 7000 sostanze, di cui almeno 250 tossiche e/o irritanti per l’organismo umano e circa 70 non solo tossiche ma anche cancerogene ed alcune perfino radioattive come il polonio-210. Una delle 250 sostanze tossiche del fumo, è però più responsabile di altre nel determinare tosse cronica: il cianuro di idrogeno.

Cianuro di idrogeno

Il cianuro di idrogeno (chiamato anche acido cianidrico od acido prussico) è un liquido volatile velenoso che ha l’odore di mandorla amara. È un composto estremamente tossico: 300 ppm di vapori di acido cianidrico possono uccidere una persona nell’arco di pochi minuti. Il cianuro di idrogeno contenuto nel fumo di sigaretta danneggia il cuore, i vasi sanguigni e le ciglia dell’epitelio che riveste internamente le vie respiratorie. Queste ciglia sono importanti per bloccare e favorire l’espulsione degli agenti nocivi (batteri, virus ed inquinanti) diretti ai polmoni: le ciglia hanno l’azione di spostare tali sostanze dalle zone più profonde dell’apparato polmonare in direzione di naso e bocca e ciò ne facilita l’espulsione. Il cianuro di idrogeno cronicamente danneggia le ciglia. Venendo a mancare un efficiente sistema cigliare, il rischio di infezioni e deposito di inquinanti nei polmoni è molto più elevato, inoltre ciò aumenta la tosse tipica del fumatore: tosse e starnuti – infatti – servono a sostituire l’azione protettiva ed espulsiva svolta dalle ciglia dell’epitelio respiratorio.

In parole semplici: tosse e starnuti servono per spingere all’esterno gli agenti nocivi che si accumulano per il mancato funzionamento delle ciglia respiratorie, danneggiate dal cianuro di idrogeno contenuto nel fumo di sigaretta.

PS L’acido cianidrico è uno dei componenti dello Zyklon B, cioè il veleno usato nei campi di sterminio della Germania nazista per attuare le tristemente note esecuzioni di massa.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Polmoni ed apparato respiratorio, Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.