Coronavirus: la seconda vittima italiana è una donna residente in Lombardia

MEDICINA ONLINE QUARANTENA OSPEDALE MEDICO MASCHERINA CONTAGIO VIRUS PATOGENO CONTAGIO PANDEMIA EPIDEMIA CORONAVIRUS CINESE CINA MORTE DECESSO PRONTO SOCCORSO POLMONITE CONTAGIATO MORTALITA GERME MICROBO VIRALE VACCINO.jpgSeconda vittima italiana del coronavirus: si tratta di una donna residente in Lombardia ricoverata per una polmonite: potrebbe essere collegata ai casi di Codogno. E’ il terzo decesso europeo correlato a quello che è stato chiamato “2019-nCoV” o “SARS-CoV-2” (acronimo dall’inglese severe acute respiratory syndrome coronavirus 2).

La prima vittima del coronavirus in Italia (seconda in Europa dopo il turista cinese morto in Francia) è invece uno dei due anziani risultati positivi in Veneto a Vo’ Euganeo, nel Padovano. L’uomo aveva 78 anni ed è deceduto nell’ospedale di Monselice ma era già stato ricoverato prima del contagio per patologie precedenti all’infezione da coronavirus.

Il primo dei contagiati, un 38enne di Codogno, ​resta in prognosi riservata e le sue condizioni sarebbero gravi; infettata anche sua moglie, una insegnante incinta di 8 mesi, e cinque operatori sanitari (medici ed infermieri che hanno avuto contatto con la coppia).

Nel frattempo per precauzione sono stati isolati dieci comuni del Lodigiano ed è stata disposta la quarantena per le 250 persone entrate in contatto con i contagiati. La Regione ha invitato a restare a casa circa 30 mila residenti tra cui quelli di Codogno, Castiglione d’Adda e Casalpusterlengo: chiusi bar e banche, scuole e uffici comunali.

Attualmente il bilancio è di 27 casi in Lombardia e 3 in Veneto e tutto indica che i contagi potrebbero aumentare: il coronavirus 2019-nCoV ha un periodo di incubazione di 14 giorni, di conseguenza alcune persone entrate in contatto con i contagiati potrebbero essere attualmente infette pur non avendo alcun sintomo e potrebbero quindi inconsapevolmente trasmettere a loro volta il patogeno ad altri individui.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina di laboratorio, chimica, fisica, biologia, genetica e statistica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.