Per quali ragioni dovrei smettere di fumare?

MEDICINA ONLINE FUMARE FUMO SIGARETTE NICOTINA DIPENDENZA DROGA TOSSICODIPENDENZA CANCRO TUMORE POLMONI GRASSO SMETTERE DI FUMARE INGRASSARE CENERE MOZZICONE GIOVANI TABACCO TABAGISMO PIPA SIGARONel corso di circa 30 anni di attività, ho raccolto dai fumatori molte ragioni sul perché volevano smettere di fumare. Molti dovevano smettere per motivi medici. E questo non è sorprendente, considerato che oltre 400.000 statunitensi muoiono ogni anno a causa di malattie causate dalle sigarette. Esistono comunque moltissimi motivi per smettere di fumare.

Malattie

Fra le più comuni causate direttamente dal fumo ci sono: le malattie cardiache, i tumori, gli ictus, le malattie vascolari periferiche, l’enfisema, le bronchiti, le ulcere, e così via. In aggiunta a ciò, anche la cura di malattie preesistenti può essere complicata dal fumo. I rischi legati all’anestesia e alle complicazioni postoperatorie sono aumentati dall’uso di sigarette. La paura delle malattie o la diagnosi di una malattia possono essere delle potenti motivazioni per smettere di fumare.

Pressione sociale

La pressione sociale rappresenta un’altra delle principali ragioni per smettere. Fumare è ora visto come puzzolente, offensivo e disgustoso dai non fumatori, così come dagli oltre 50 milioni di ex fumatori in USA. Fumare una volta era considerato sofisticato; le persone che fumano oggi sono invece considerate male dagli altri. Alcuni fumatori percepiscono che appaiono come incapaci di controllarsi e guardati dall’alto in basso perché non dimostrano di essere intelligenti abbastanza da smettere. Altri ancora desiderano smettere per dare un esempio ai propri figli.

Soldi

La spesa per il fumo è un’altra importante motivazione. Molti ricordano di avere detto “Quando le sigarette arriveranno a costare X, vorrà dire che smetterò”. Ma le sigarette continuano ad aumentare e la gente non smette. Una coppia di fumatori può avere una forte motivazione a smettere quando dovesse analizzare quanto spende all’anno per mantenere il proprio vizio (anche più di $ 3000). In aggiunta a ciò, i fumatori bruciano e così rovinano i loro vestiti, l’auto, i mobili e i tappeti. Un partecipante a una delle ultime clinic era riuscito addirittura a fare un buco con la sigaretta in un velo nuziale. Chiaramente, il pericolo non si limita a questo tipo di danni, anche se costosi: v’è sempre il rischio di incendi. Oltre la metà delle vittime di incendi nella nostra nazione muore a causa di una sigaretta.

Tornare in salute

Molti dei partecipanti alle mie clinic hanno smesso di fumare per periodi anche lunghi e poi hanno ripreso. Quando non fumavano, si sentivano più in salute, più calmi e più felici. Solo una piccola mancanza li ha indotti a rischiare di fare ancora una volta un tiro, e ciò ha causato la loro ricaduta totale nel vizio originario. Queste persone vengono alle clinic pronti a ripristinare il loro stile di vita e la loro salute che avevano raggiunto come ex fumatori.

Il bisogno di aiuto

Le persone che vogliono smettere vengono ai nostri corsi per molte ragioni, ma la maggior parte ha una motivazione base in comune: ha bisogno di aiuto per smettere di fumare, perché non ci riescono da soli. Le persone conoscono i rischi, i problemi e i costi del tabagismo ma, dopo vari tentativi, hanno intuito che da soli per loro è molto difficile riuscirci. Fumare le sigarette dà dipendenza. È fondamentale ricordare che se sei stato un dipendente, lo sarai per sempre. Una volta che smetti anche per un periodo breve, starne fuori può essere relativamente facile. Di tanto in tanto penserai alla sigaretta, ma questi pensieri sono niente paragonati alle voglie del primo periodo di astinenza. Ma devi ricordare che basta un tiro per tornare in pieno alla condizione di dipendente. E allora dovrai di nuovo affrontare la scelta: ritornare a fumare o ricominciare il percorso di smettere. Entrambe le scelte sono dolorose: pensaci quando stai desiderando di fare un tiro. Stai fra i vincenti: MAI PIÙ NEMMENO UN TIRO!

Parti di questo testo, ampliate dal nostro Staff, sono tratte dal libro “Non fare più nemmeno un tiro” di Joel Spitzer, molto utile sia per chi vuole smettere di fumare che per chi ha già smesso e vuole evitare di “cadere in tentazione”. E’ un libro gratuito, scaricabile legalmente dal link contenuto nel nostro articolo: Non fare più nemmeno un tiro: il libro gratuito per chi ha smesso e per chi vuole smettere di fumare

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.