Smettere di fumare: affronta l’astinenza un giorno alla volta

MEDICINA ONLINE FUMARE FUMO SIGARETTE NICOTINA DIPENDENZA DROGA TOSSICODIPENDENZA CANCRO TUMORE POLMONI GRASSO SMETTERE DI FUMARE INGRASSARE CENERE MOZZICONE GIOVANI TABACCO TABAGISMO PIPA SIGARO ELETTRONICA“Affronta il tuo problema un giorno per volta”. Questo concetto è insegnato in quasi tutti i programmi che trattano l’abuso di sostanze o i conflitti emozionali di ogni tipo. È citato molto spesso proprio perché è applicabile praticamente a ogni situazione traumatica e smettere di fumare non rappresenta un’eccezione a questa regola. Affrontare giorno per giorno gli inevitabili sintomi di astinenza dei primi giorni da non fumatore, è la tecnica chiave che dà all’ex fumatore la forza di riuscire a rimanere libero dalla schiavitù della dipendenza da nicotina.

Prima di smettere, il concetto di “un giorno per volta” è chiaramente al di là della concezione del fumatore, che pensa che non fumerà più per il resto della vita. Per questo prima che il fumatore smetta, lui/lei non sa ancora se intende o meno passare il resto della propria vita senza fumare. Il più delle volte il fumatore immagina la propria vita da non fumatore come più stressante, dolorosa e con meno divertimento. Questo avviene sino a quando non smette e allora capisce quanto erano sbagliati i pensieri che aveva riguardo alla vita da non fumatore. Quando smette capisce che c’è una vita dopo il fumo ed è una vita più pulita, calma, piena, senza il fastidio dell’astinenza e – ciò che più conta – più salutare. Il pensiero di riprendere a fumare diventa un concetto disgustoso. Eppure, anche se le paure sono scomparse, la tecnica di “un giorno per volta” dovrebbe essere comunque mantenuta, perché le recidive sono sempre possibili, anche anni dopo aver smesso.

Pensa ad oggi, domani penserai a domani

Ora, come ex fumatore, hai ancora dei brutti momenti di tanto in tanto e la voglia riaffiora anche se hai smesso da anni. Ti capisco: succede anche a me che ho smesso da quasi 10 anni… Può succedere per lo stress a casa o sul lavoro, per qualche piacevole situazione o per delle altre indefinibili situazioni che fanno venire la voglia di una sigaretta. Che tu sia un ex fumatore da un giorno o da 10 mesi, se ti viene voglia di fumare e la tua intera vita ti appare triste senza sigaretta, devi immediatamente pensare: “Oggi non fumerò per tutto il giorno; domani mi preoccuperò per domani”. mentre lo dici, tieniti impegnato per non pensare alla nicotina. La voglia prima o poi scomparirà e il giorno seguente con ogni probabilità non penserai nemmeno alla sigaretta o, se ci penserai, dovrai ripeterti la frase di prima. Millimetro per millimetro, si fanno chilometri! Continua a ripeterti la stessa frase ogni volta e, senza accorgertene, passeranno anni e le crisi di astinenza diventeranno sempre più rare e lievi.

Ogni giorno

Questa tecnica non deve essere utilizzata solo quando si ha una crisi. Dovrebbe essere utilizzata ogni giorno. A volte un ex-fumatore pensa che non sia più importante pensare in questi termini: va avanti con l’idea che non fumerà più per il resto della vita. Anche ammettendo che abbia ragione, quando potrà battersi la mano sulla spalla e congratularsi per avere raggiunto questo traguardo? Quando sarà sul letto di morte e potrà proclamare entusiasticamente “Non ho più fumato!”. Che bel momento per il rinforzamento positivo. Ogni giorno l’ex fumatore dovrebbe svegliarsi pensando che non fumerà per tutta la giornata ed ogni notte, prima di andare a dormire, dovrebbe congratularsi con se stesso per avere raggiunto il proprio obiettivo. Questo perché l’orgoglio è importante per rimanere senza sigarette; diciamo pure che non solo è importante, ma è anche ben meritato, perché chiunque smetta di fumare si è liberato da una dipendenza molto potente, di cui altri non riescono a liberarsi e ciò DEVE rendere orgoglioso l’ex fumatore. Per la prima volta da anni ha raggiunto il controllo della propria vita, invece di essere controllato dalle sigarette. Per questo dovrebbe andarne fiero. Così stanotte, quando andrete a dormire, battetevi una mano sulla spalla e dite a voi stessi “Un altro giorno senza fumare: che bello!” e domani, quando vi sveglierete, dite: “Tenterò di farlo per un altro giorno e ci riuscirò. Se dovessi avere una crisi domani, ci penserò domani e non ora”.

Parti di questo testo, ampliate dal nostro Staff, sono tratte dal libro “Non fare più nemmeno un tiro” di Joel Spitzer, molto utile sia per chi vuole smettere di fumare che per chi ha già smesso e vuole evitare di “cadere in tentazione”. E’ un libro gratuito, scaricabile legalmente dal link contenuto nel nostro articolo: Non fare più nemmeno un tiro: il libro gratuito per chi ha smesso e per chi vuole smettere di fumare

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.