Differenza tra anemia ipercromica, ipocromica e normocromica

MEDICINA ONLINE PRELIEVO VALORI ANEMIA DONAZIONE SANGUE ANALISI BLOOD LABORATORI VES FORMULA LEUCOCITARIA PLASMA FERESI SIERO FIBRINA FIBRINOGENO COAGULAZIONE GLOBULI ROSSI BIANCHI PIASTRINE WALLPAPER HI RES PIC PICTURE PHOCol termine “anemia” in campo medico si intende la riduzione patologica  dell’emoglobina (Hb) al di sotto dei livelli di normalità, causata da varie condizioni e malattie. Tale riduzione determina una ridotta capacità del sangue di trasportare ossigeno, il che si traduce nei sintomi caratteristici dell’anemia. A seconda della malattia che l’ha determinata, l’anemia assume caratteristiche particolari sia nei sintomi, sia nei valori di laboratori, sia nella cura. Una di tali caratteristiche è il contenuto di emoglobina all’interno dei globuli rossi, che distingue tre diversi tipi di anemia:

  • anemie ipercromiche: i globuli rossi hanno un contenuto in emoglobina superiore alla norma;
  • anemie isocromiche: i globuli rossi hanno un contenuto in emoglobina uguale alla norma;
  • anemie ipocromiche: i globuli rossi hanno un contenuto in emoglobina inferiore alla norma.

Il riscontro di un tipo di anemia può aiutare il medico a scoprire le cause specifiche che l’hanno determinata.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cuore, sangue e circolazione, Medicina di laboratorio, chimica, fisica e biologia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.