Differenza liposuzione, lipolaser, laserlipolisi e liposuzione con tecnica laser

 

MEDICINA ONLINE ADDOME LIPOSUZIONE CON LASER TECNICA LPL LASER ASSISTITA COSTI RISCHIO POST OPERATORIO CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA ADIPE GRASSO LOCALIZZATO LIPOSUZIONE.jpg

Liposuzione con tecnica laser (liposuzione laser-assistita o “LPL”)

E abbastanza semplice confondersi tra varie tecniche di medicina e chirurgia estetica con nomi abbastanza simili come liposuzione, lipolaser, laserlipolisi e liposuzione con tecnica laser. Facciamo chiarezza anticipando che liposuzione e liposuzione con tecnica laser sono due operazioni chirurgiche, mentre lipolaser e laserlipolisi non lo sono.

Liposuzione

Con “liposuzione” o “lipoaspirazione” si intende una diffusissima tecnica chirurgica appartenente alla chirurgia plastica-estetica che consiste nell’asportazione di parte del tessuto adiposo sottocutaneo attraverso una cannula aspiratrice. La liposuzione viene spesso praticata in aggiunta ad operazioni di chirurgia bariatrica per perdere peso, come il bendaggio gastrico od il bypass gastrico, e spesso la lassità cutanea risultante all’aspirazione di grosse quantità di adipe, come il grembiule adiposo, viene trattata con l’addominoplastica. Oltre all’addominoplastica, in funzione della zona trattata, dopo o durante una liposuzione, possono anche essere effettua altri interventi come:

  • lifting delle cosce;
  • lifting delle braccia (ad esempio nelle braccia a tendina);
  • lifting del volto;
  • lifting del collo;
  • mastoplastica riduttiva;
  • altri interventi di chirurgia estetica.

In alcuni casi la liposuzione può essere sostituita o affiancata dalla liposcultura, a tal proposito leggi anche: Differenza tra liposuzione, liposcultura e lipofilling
La liposuzione si applica in molti casi per ridurre problemi di adiposità mediamente diffuse ma soprattutto ben localizzate. La liposuzione consente di rimuovere depositi di grasso da aree specifiche come:

  • addome;
  • fianchi;
  • glutei;
  • cosce;
  • ginocchia;
  • caviglie;
  • arti superiori;
  • mento;
  • collo.

La liposuzione viene anche usata per rimuovere i lipomi. In funzione della zona da trattare, può essere effettuata in anestesia locale o generale. Possibili alternative non chirurgiche alla liposuzione sono la cavitazione medica, che usa gli ultrasuoni per distruggere il tessuto adiposo localizzato, ed anche il lipolaser, che usa la fotobiomodulazione per distruggere l’adipe. Entrambe sono tecniche certamente meno efficaci e rapide rispetto alla liposuzione tuttavia hanno il vantaggio di essere meno invasive (non sono una operazione chirurgica), di non servirsi di anestesia e di avere costi minori.

Liposuzione con tecnica laser

La liposuzione vista nel paragrafo precedente, può essere effettuata tramite varie tecniche:

  • liposuzione tradizionale: diffusa ed efficace, prevede l’uso di cannule metalliche di vario diametro (da 2 a 5 mm) collegate ad un aspiratore che che per “richiamare” il grasso genera una depressione di 0,6 bar. Nell’uso comune, quando si usa il termine “liposuzione”, generalmente ci si riferisce proprio a questa tecnica;
  • liposuzione con tecnica meccanica (liposuzione assistita da vibrazioni o “VAL”) : prevede l’utilizzo di un manipolo vibrante alla sommità del quale sono collegate delle cannule tradizionali; meno precisa della tecnica tradizionale, ma anche meno faticosa della tradizionale;
  • liposuzione ultrasonica (liposuzione assistita da ultrasuoni o “UAL”): usa di cannule che nella loro sommità hanno un trasduttore ultrasonico che facilita la rottura del tessuto adiposo; tecnica molto potente ed utile quando il tessuto adiposo è di grandi dimensioni; con questa tecnica si ha una minor perdita di sangue rispetto alla tecnica tradizionale;
  • liposuzione con radiofrequenza (liposuzione radiofrequenza-assistita o “RFAL”): apparecchiatura che fornisce energia termica per mezzo di radiofrequenza. Viene creato un forte campo elettrico tra la cannula, che si comporta da elettrodo, ed un elettrodo esterno – Radio Frequency Assisted Liposuction (RFAL).
  • liposuzione con tecnica laser (liposuzione laser-assistita o “LPL”): usa cannule che nella loro sommità hanno un trasduttore laser che facilita la rottura del tessuto adiposo; precisa ed efficace, viene usata per piccole liposuzioni, come quelle al collo ma anche su braccia e gambe.

Da quanto detto, il lettore dovrebbe quindi aver intuito che con “liposuzione con tecnica laser”  o con “liposuzione laser-assistita” si intende una delle varie possibili tecniche con cui si può eseguire una liposuzione. Talvolta tale tecnica viene anche chiamata “endolipolaser“. Rispetto alla liposuzione “tradizionale”, più “grossolana” ed utile per ampie porzioni di adipe (come quelle addominali), la liposuzione con tecnica laser è più “precisa” e viene usata per piccole liposuzioni (come sul collo) oltre ad essere meno invasiva e causa di un minor numero di emorragie e complicazioni rispetto alla liposuzione tradizionale.

Il costo di una liposuzione varia in funzione del centro che effettua l’operazione e della vastità dell’area trattata. Generalmente il prezzo di una liposuzione oscilla tra 2.500 euro ed oltre gli 8 mila euro ed è mediamente più elevato nella liposuzione con tecnica laser rispetto ad una liposuzione tradizionale.

Lipolaser e laserlipolisi

Al contrario della liposuzione tradizionale e della liposuzione con tecnica laser (che sono entrambe operazioni chirurgiche effettuate sotto anestesia), il lipolaser (anche chiamato “laserlipolisi“, i due termini sono sinonimi) è una tecnica non chirurgica che mira ad ottenere il medesimo obiettivo, cioè la riduzione dell’adipe localizzato, attraverso la fotomodulazione: vengono applicate speciali apparecchiature sulla zona da trattare, che emettono una luce laser a bassa energia (emissione laser fredda) che “distrugge” il grasso. La totalità dei pazienti non avverte praticamente nulla durante il trattamento se non una leggera sensazione di calore al contatto degli applicatori sulla cute. Un ciclo di lipolaser si può effettuare su cosce, fianchi, glutei, braccia, addome o mento e generalmente comprende varie sedute, generalmente da 6 a 12, dal costo di circa 80/100 euro l’una. Un esempio di lipolaser è I-Lipo.

Come la cavitazione, il lipolaser ha risultati più lenti e minori rispetto ad una liposuzione, tuttavia ha costi minori ed è senza dubbio meno invasivo rispetto a quest’ultima che – ricordiamo – è una operazione chirurgica.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e cura della persona, Inestetismi della cute, Medicina estetica e rigenerativa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.