Lobo parietale: anatomia, aree, funzioni, patologie in sintesi

MEDICINA ONLINE CERVELLO CORTECCIA VISIVA UDITIVA LOBO LOBI FRONTALE PRO FRONTALE PARIETALE OCCIPITALE TEMPORALE ENCEFALO SISTEMA NERVOSO ANATOMIA PRIMARIA SECONDARIA

Con “lobo parietale” in medicina e anatomia si indica uno dei quattro lobi del cervello, rappresentando, in ogni emisfero cerebrale, la porzione di corteccia cerebrale compresa tra il lobo frontale, anteriormente, il lobo occipitale, posteriormente, e il lobo temporale, inferiormente.

Anatomia

Protetto dall’osso parietale, il lobo parietale rappresenta il 19% di tutta la corteccia cerebrale, il che lo colloca al terzo posto nella speciale classifica relativa all’estensione dei lobi del cervello dopo quello frontale (circa 40%) e quello temporale (20%), superando solo quello occipitale che è il più piccolo (circa 18%). Il lobo parietale presenta confini ben definiti: a separarlo dal lobo frontale, c’è il solco di Rolando; a dividerlo dal lobo temporale, c’è la scissura laterale di Silvio; infine, a distinguerlo dal lobo occipitale, c’è la scanalatura nota come solco parieto-occipitale.

Aree

Sul lobo parietale risiedono due importanti aree funzionali del cervello, che sono:

  • La corteccia somatosensoriale primaria (o area somestesica primaria). Per la precisione, quest’area funzionale del cervello localizza nella circonvoluzione post-centrale del lobo parietale, ossia la circonvoluzione compresa tra il solco di Rolando e il solco post-centrale;
  • La corteccia corticale posteriore. Più nei dettagli, tale area funzionale del cervello ha sede nelle circonvoluzioni dei lobuli parietale superiore e parietale inferiore, circonvoluzioni che si estendono a partire dal solco post-centrale, in direzione del lobo occipitale.

Funzioni

Nel lobo parietale sono localizzate aree della sensibilità somatica (tattile, termica, dolorifica e cinestesica) ed aree associative come i lobuli parietali superiore e inferiore. Nel lobo parietale vengono elaborate informazioni relative al tatto, alla localizzazione degli oggetti nello spazio e all’attenzione verso il campo visivo controlaterale.

Patologie

Danni localizzati al lobo parietale determinano alterazione anche permanente di una o più funzioni di pertinenza del lobo, prima elencate, tra cui:

  • alterazioni della percezione del dolore;
  • alterazioni della percezione del calore;
  • alterazioni delle sensazioni tattili;
  • alterazioni della vista, in particolare difficoltà nella localizzazione degli oggetti nello spazio.

Per approfondire: Lobi del cervello: anatomia, funzioni, immagini e patologie in sintesi

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Neurologia, psicopatologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.