Archivi tag: scheletro

Differenza tra polidattilia, sindattilia, ectrodattilia, oligodattilia e aracnodattilia

La polidattilia (anche chiamata iperdattilia) è un’anomalia genetica caratterizzata da dita in soprannumero nelle mani o nei piedi. Rispetto alla normale conformazione possono essere presenti uno, due o anche più dita per ogni estremità. La polidattilia può presentarsi da sola, senza altre patologie o … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa, Storia e curiosità di medicina, scienza e tecnologia | Contrassegnato , , , ,

Aracnodattilia, segno del pollice e del polso, Sindrome di Marfan e di Beals

Con “aracnodattilia” (“dita a ragno”) si intende una deformità dello scheletro delle mani caratterizzata da dita affusolate e sproporzionatamente allungate rispetto al palmo della mano o alla pianta del piede. Queste estremità possono risultare, inoltre, insolitamente flessibili, similmente alle zampe … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa, Storia e curiosità di medicina, scienza e tecnologia | Contrassegnato , , , , , , , , , ,

Differenza tra scheletro assile ed appendicolare

Lo scheletro umano è costituito da oltre 200 ossa che vanno a comporre due parti fondamentali: lo scheletro assile e lo scheletro appendicolare. scheletro assile: formato da cranio, colonna vertebrale e dall’insieme delle coste (cassa toracica). Costituisce l’asse longitudinale del corpo; … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa | Contrassegnato , ,

Fino a che età si cresce in altezza nell’uomo e nella donna

L’aumento della statura durante lo sviluppo è il risultato della crescita in senso longitudinale delle ossa lunghe, la quale è garantita dalla presenza della cosiddetta cartilagine di coniugazione, la cui saldatura al termine dello sviluppo preclude ogni ulteriore incremento staturale: … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa, Pediatria e malattie dell'infanzia | Contrassegnato , , , , ,

Dopo quanto tempo un cadavere si decompone?

Subito dopo la morte, qualsiasi essere vivente si decompone e, più o meno lentamente, torna a far parte della natura. Ma in quanto tempo ciò avviene? Subito dopo la morte La prima cosa da dire è che la decomposizione comincia … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Medicina legale e danni medici | Contrassegnato , , , , , , , , , , , ,

Differenza tra periostio e pericondrio ed ossificazione indiretta (condrale)

Un osso (in inglese “bone”) è una componente anatomica del corpo umano ed insieme alle altre ossa costituisce lo scheletro umano. Periostio Il periostio è una membrana fibrosa di colore biancastro molto vascolarizzata che ricopre le ossa; dal periostio partono … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa | Contrassegnato , , , , , , ,

Differenza tra osso compatto e spugnoso

Un osso può essere costituito da tessuto fibroso o da tessuto lamellare. Il tessuto osseo lamellare è a sua volta suddivisibile in spugnoso e compatto. Osso spugnoso (o trabecolare) L’osso spugnoso lo si ritrova principalmente nella parte più interna delle … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa | Contrassegnato , , ,