Lobo occipitale: anatomia, aree, funzioni, patologie in sintesi

MEDICINA ONLINE CERVELLO CORTECCIA VISIVA UDITIVA LOBO LOBI FRONTALE PRO FRONTALE PARIETALE OCCIPITALE TEMPORALE ENCEFALO SISTEMA NERVOSO ANATOMIA PRIMARIA SECONDARIACon “lobo occipitale” in medicina e anatomia si indica uno dei quattro lobi del cervello, rappresentando, in ogni emisfero cerebrale, la porzione posteriore della corteccia cerebrale: è l’area corticale del cervello sviluppata posteriormente alle altre tre aree corticali.

Anatomia

Il lobo occipitale è custodito dall’osso cranico occipitale. Il lobo occipitale ricopre un’area di corteccia cerebrale pari al 18% del totale e ciò lo colloca all’ultimo posto nella classifica relativa ai lobi del cervello più estesi dopo quello frontale (circa 40%), quello temporale (20%) e quello parietale (19%). Fa parte delle strutture incluse nella cosiddetta fossa cranica posteriore e confina con:

  • anteriormente: osso parietale;
  • antero-lateralmente: osso temporale;
  • inferiormente: tentorio del cervelletto;
  • posteriormente: osso occipitale.

A delimitare l’area di estensione del lobo occipitale sono il già citato solco parieto-occipitale, per quanto concerne il confine con il lobo parietale, e la già nominata linea parieto-temporale laterale, per quanto riguarda il confine con il lobo temporale.
Sul lobo occipitale prendono posto due importanti aree funzionali del cervello: la corteccia visiva primaria (o corteccia calcarina) e la corteccia visiva secondaria.

Funzioni

Il lobo occipitale contiene i centri dell’area visiva primaria e aree per l’integrazione psichica e motoria della visione, che consentono il riconoscimento degli oggetti visualizzati.

Patologie

Danni localizzati al lobo occipitale determinano alterazione anche permanente di una o più funzioni di pertinenza del lobo, prima elencate, tra cui:

  • danni alla vista;
  • difficoltà nel comprendere e dare un senso a ciò che si vede.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Neurologia, psicopatologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.