Cosa piace alle donne? Le 12 caratteristiche fisiche maschili che le fa impazzire

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma COSA PIACE ALLE DONNE UOMO Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina Ano GluteiOvviamente ogni donna ha un suo fisico maschile ideale, ad esempio c’è chi preferisce un uomo con un po’ di pancetta ad uno con gli addominali ultra-definiti, semplicemente perché lo trovano più rassicurante. Alcune lo preferiscono con la barba da boscaiolo super-sagomata in stile hipster, altri lo adorano con la barba selvaggia alla Jake Gyllenhaal, altre ancora raderebbero qualsiasi pelo del suo corpo. Alcune impazziscono per per la pelle scura di un afroamericano, mentre altri vanno pazzi per quella bianchissima di un “vichingo” svedese. Ad ogni modo la seguente lista è stata elaborata in base ai suggerimenti delle mie pazienti donne cis etero, più e meno giovani (tra 20 e 60 anni), e credo che sia una buona approssimazione dei desideri femminili. A dispetto del titolo, che per praticità cita solo le donne, alcuni consigli mi sono giunti anche da pazienti maschi omosessuali e da persone transgender o con identità non binarie (bigenere, agenere e genderfluid). Al netto del fatto che la bellezza è soggettiva, credo che la seguente lista rappresenti una buona approssimazione dei desideri maschili, femminili e transgender quando si tratta di cercare un partner maschio.

Vi anticipiamo che, essendo l’articolo denominato “Cosa piace alle donne? Le 12 caratteristiche fisiche maschili che le fa impazzire” è ovvio che abbiamo inserito la “perfezione” per ogni piccolo particolare, prendendo ad esempio alcuni famosi esempi di sex symbol. Ovviamente non tutte le caratteristiche elencate possono essere contemporaneamente presenti: l’uomo non è mica Superman (anche se a volte le donne sembra ne vogliano davvero uno!).

Leggi anche: Cosa piace agli uomini? Le 16 caratteristiche fisiche femminili che li fa impazzire

1) Spalle larghe, torace ampio e vita stretta

Donne, uomini e transgenere, nella maggioranza dei casi, in un uomo amano le spalle larghe ed un grande torace, che si riflette in una ampia superficie dorsale. La sporgenza verso l’esterno di deltoidi e pettorali ben definiti, soprattutto se uniti ad una vita snella, regalano alla donna etero (e ad alcuni uomini omosessuali) un senso di sicurezza primordiale perché si sentono avvolte e difese. Anche se negli ultimi anni l’asticella del “bel fisico” si è molto alzata, per piacere in genere non è necessario possedere masse muscolari estreme: generalmente è sufficiente avere una bassa percentuale di massa grassa corporea ed i muscoli ottenuti da allenamento moderato ma costante. La vascolarizzazione non deve essere troppo marcata: quella evidente è gradita solo ad una ristretta categorie di donne super appassionate di body building. I tatuaggi sul torace sono apprezzati più spesso dalle donne più giovani. Alcune donne preferiscono un torace senza peli, mentre altre lo preferiscono con un po’ di peluria, tuttavia a nessuna piace l’effetto “moquette“, specie se si estende su schiena e spalle.

MEDICINA ONLINE EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO CHIRURGO PESI PALESTRA SPORT GINNASTICA MUSCOLI FISICO PESISTICA (14)

La bellezza della parte superiore del fisico di un uomo dipende molto da due rapporti:

  • rapporto tra vita e fianchi;
  • rapporto tra spalle e vita.

Il rapporto vita/fianchi è un importante parametro non solo di bellezza (sia maschile che femminile), ma anche della salute e nell’uomo dovrebbe essere inferiore a 0,95: ciò significa che la circonferenza della vita dovrebbe misurare meno di 0,95 volte la circonferenza dei fianchi. Rapporti superiori indicano in genere un eccesso di adipe addominale, fattore di rischio per diabete e malattie cardiovascolari. Per ottenere il rapporto vita/fianchi, basta misurare la circonferenza della vita e dividerla per la circonferenza dei fianchi. Ad esempio se la tua vita misura 98 cm ed i tuoi fianchi misurano 102, il rapporto vita/fianchi sarà pari a 0,96.

E’ anche importante ricordare che, secondo le linee guida europee, la circonferenza vita non dovrebbe superare i 102 cm negli uomini e gli 88 cm nelle donne: andando oltre si è probabilmente di fronte a sovrappeso od obesità. Semplificando, il rapporto tra vita e fianchi e molto legato alla percentuale di grasso corporeo, rilevabile con un esame bioimpedenziometrico. In genere una percentuale di body fat considerata esteticamente piacevole nell’uomo dalla maggioranza delle persone, oscilla tra il 10% ed il 20%. Livelli oltre il 20% appartengono a fisici “appannati” che piacciono meno alle donne, mentre livelli al di sotto del 10% sono considerati piacevoli soprattutto alle donne che amano il fisico maschile “fitness”. Per approfondire, leggi: Percentuale di grasso corporeo normale per uomo e donna

Il rapporto spalle/vita deve essere ideale ed armonioso, regalando al torso il classico e tanto amato V shape, cioè “aspetto a V” (mesomorfo), caratterizzato da vita sottile e spalle ampie, anche se alcune donne preferiscono un rapporto in cui la vita non sia troppo più stretta delle spalle, con una struttura generale più “massiccia” (endomorfo). Parlando in generale, il rapporto ottimale tra vita e spalle maschile dovrebbe essere intorno a 1,60. Ciò significa che la circonferenza delle spalle dovrebbe misurare 1,6 volte la circonferenza della vita. Per ottenere il rapporto vita/spalle, basta misurare la circonferenza delle spalle e dividerla per la circonferenza della vita. Ad esempio se le tue spalle misurano 155 cm e la tua vita misura 98 cm, il tuo rapporto spalle/vita sarà pari a 1,58.

Entro certi limiti, chiunque può raggiungere un buon livello di aspetto a V, perdendo grasso sulla pancia, allenando adeguatamente i muscoli deltoidi e senza esagerare con le masse muscolari del core (il “nucleo centrale del corpo”), in particolare i muscoli addominali obliqui e i muscoli trasversi dell’addome. Una dieta ipocalorica ipolipidica, unita a nuoto e pesistica mirata, sono molto utili per raggiungere l’obiettivo. Non solo piscina e palestra, però: la genetica in questi casi è essenziale per determinare l’intelaiatura iniziale del fisico, a tal proposito, leggi anche: Differenza tra ectomorfo, mesomorfo e endomorfo

Relativamente alla bellezza del fisico, ho da fare una considerazione. Negli ultimi anni, purtroppo, si è molto diffuso l’uso di farmaci dopanti per migliorare il proprio fisico non per affrontare gare di body building, ma solo per apparire più belli sui social e magari per inventarsi dal nulla una carriera da fitness guru o personal trainer. Io lo chiamo “doping da Instagram“. Oltre ad essere un problema sanitario, la diffusione sempre più capillare del doping da Instagram (e del doping tra attori e modelli) ha avuto l’effetto di alzare molto l’asticella del bel fisico, soprattutto tra i maschi. Il risultato è che un fisico sano, magro, fisiologico ed allenato – a causa della concorrenza sleale di chi magari si allena meno ma usa l’aiutino del farmaco – appare paradossalmente troppo poco definito e quasi deallenato. Questo problema percettivo è di difficile risoluzione: finché ci sarà qualcuno che usa il doping per apparire con gli addominali innaturalmente “squartati”, chi non lo usa verrà visto come una persona dotata di un “fisico che non è poi granché”. Per non parlare di chi posta foto con un superfisico, frutto non di allenamento ma di Photoshop… Cosa posso dire ai natural? Per prima cosa state lontani da qualsiasi farmaco dopante. Seconda cosa: allenatevi il più possibile e sperate che la donna o l’uomo che avete di fronte sappia riconoscere ed apprezzare la differenza tra il vostro fisico allenato ma natural e sano da quello del fit model poco allenato ma “malato” ed imbottito di doping.

Leggi anche: Io dico NO al doping in palestra, sempre e comunque

2) Occhi profondi e dalla bella forma

Mentre molte donne tralasciano la bellezza delle mani (che affronto nel punto 3), ben poche sono disposte a considerare bello un uomo se ha brutti occhi e lo stesso vale per gli uomini omosessuali ed i transgenere. Gli occhi fanno infatti una differenza enorme all’interno di un viso ed il viso è forse ciò che più fa la differenza tra il piacere e non piacere: prendetene uno dai bellissimi lineamenti e provate a “inserirci” dei brutti occhi “a palla” con profonde borse ed occhiaie e vedrete che tutto il viso peggiorerà sensibilmente. Un esempio di ciò potete vederlo qui in basso. Sostituiamo la bellissima zona occhi del giovane Tom Cruise, con una zona occhi più anonima e notiamo quanto perde in bellezza l’intero viso.

MEDICINA ONLINE COME CAMBIA TOM CRUISE SOSTITENDO I SUOI OCCHI DA CACCIATORE (HUNTER EYES) CON OCCHI DA PREDA (PREY EYES)

Una delle caratteristiche che più ci caratterizza, è il colore degli occhi. Occhi verdi? Azzurri? Color nocciola? Nell’immaginario collettivo quelli chiari colpiscono sicuramente di più, ma paradossalmente in base alle persone da me intervistate spesso in un uomo sono gli occhi scuri – considerati più profondi e tenebrosi – ad intrigare. Quello che non tutti sanno è che comunque, alla maggioranza delle donne etero (e degli uomini omosessuali) importa relativamente poco del colore degli occhi di un uomo: è il taglio degli occhi che in genere fa impazzire chi ci sta di fronte. Occhi di un azzurro vibrante nel contesto di un brutto taglio d’occhi, ad esempio, perdono molto del loro valore. Generalmente piace un taglio mascolino, aggressivo, con occhi lunghi e stretti (gli “occhi da cacciatore“), mentre NON piace uno sguardo “da pesce lesso”, con occhi corti e larghi (gli “occhi da preda“). Per approfondire, leggi questi articoli:

Gli occhi ideali sono senza esoftalmoenoftalmoptosi palpebrale, né ipotelorismo interpupillare, né telecanto, senza borse sotto gli occhi né rughe né occhiaie, senza strabismo né asimmetrie (occhi alla stessa altezza e di dimensioni simili, con canthal tilt “neutro”, cioè occhio “orizzontale” e non “diagonale”, guarda immagine sotto).

DOTT. EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO CHIRURGO CHANTAL TILT OCCHIO PSICHIATRIA MEDICINA DELLE DIPENDENZE PSICOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE PSICOLOGIA CLINICA NEUROLOGIA ROMA SPECIALISTA DIRETTORE MEDICINA ONLINE

Secondo alcuni il miglior chantal tilt per gli uomini non è quello neutro, bensì quello lievemente positivo (circa 4 gradi); il chantal tilt negativo è generalmente poco apprezzato anche se ovviamente, se viene inserito in un viso oggettivamente bello, anche il negativo può “avere il suo perché” ed essere considerato una particolarità interessante, specie nell’uomo “bello e dannato”. Se invece un chantal tilt è negativo ed è posto in un contesto di “brutto visto”, beh, qualcuno direbbe “è finita”… Per approfondire, leggi: Canthal tilt positivo, neutro, negativo, simmetrico e asimmetrico: caratteristiche e rimedi

Non è importante solo il tipo di occhio, ma anche come l’occhio viene usato. A mio avviso, dando per scontata l’attrazione fisica (molla iniziale necessaria per qualsiasi flirt), un gioco di sguardi profondi e significativi, di quelli che ti fanno venire il batticuore a qualsiasi età, è il miglior preliminare sessuale per chinque! Ovvio che se non piacete fisicamente, il gioco di sguardi può venir visto con una prospettiva completamente diversa ed essere considerato addirittura una molestia da chi lo riceve. Una affermazione cruda, lo so, ma purtroppo realistica, anche se in pochi hanno il coraggio di dirlo pubblicamente per la paura di apparire superficiali: la stessa azione fatta da un bello o da un brutto, assume significati molto diversi per chi la riceve, soprattutto se a riceverla è una donna e soprattutto se a riceverla è una donna che esige di avere un partner di alto valore. Per approfondire, leggi: Come sedurre una donna o un uomo col gioco di sguardi

Le sopracciglia sono certamente meno importanti dell’occhio in sé, ma se sono “brutte” possono abbassare di molto la percezione della bellezza degli occhi. Evitare il “monociglio” è la regola base. Le sopracciglia ideali devono essere lievemente arcuate, folte ed un minimo curate, ma attenzione: un eccesso di “perfezione” può renderle troppo “femminili” e poco gradite alle donne (ma potrebbero invece piacere ad alcuni maschi omosessuali). La nuova moda di alcuni uomini di curarsi in modo ossessivo della forma delle sopracciglia ed addirittura truccarsi gli occhi con l’eyeliner o tatuarsi le sopracciglia, è considerata ridicola dalla maggioranza delle donne.

George Clooney

3) Mani grandi

Sembra un dettaglio trascurabile, invece le mani sono un ottimo rivelatore di bellezza, specie per le donne più in là con gli anni. Le mani di un uomo devono essere grandi, forti ma anche curate, come quelle di George Clooney. La palmo deve essere morbido, per dare soffici carezze al partner. Le dita devo essere lunghe ed affusolate. Il polso deve essere ampio: troppo sottile ispira poca sicurezza alla donna. Le unghie non devono essere rosicchiate. Non serve la manicure giornaliera: è sufficiente una buona pulizia. Un potenziale partner vede in questo tipo di mani qualcosa che lo può proteggere ma anche avvolgerlo in grandi coccole e carezze, ma che – all’occorrenza – lo sappiano difendere. Una mano che “può essere ferro o può essere piuma” come direbbe il grande Mario Brega del film Bianco, Rosso e Verdone. Mani piccole, dita tozze ed unghie/pellicine rosicchiate, non piacciono praticamente a nessuno. Anche il polso – dicevo prima – ha la sua importanza: in genere non sono molto graditi dei polsi sottili, considerati troppo “femminili” mentre polsi “massicci” esprimono più mascolinità. Molte donne intervistate mi hanno però confidato una cosa: se il viso di un uomo è bello (e magari anche il corpo), anche le mani più brutte del mondo passano in secondo piano, quindi se non vi sentite particolarmente attraenti io mi preoccuperei di risolvere altri problemi estetici (specie del viso), prima di ricorrere a varie sedute di manicure…

4) Bel sorriso

Preferibilmente con denti bianchi, curati, dritti e labbra carnose. Ma anche se non è perfetto, deve essere… trascinante! Ho visto sorrisi asimmetrici ed appena accennati (come quello di Patrick Dempsey di Grey’s Anatomy che vedete nella foto posizionata all’inizio di questo articolo) trasmettere ottime vibrazioni ad un potenziale partner e sorrisi a 32 denti da copertina essere totalmente finti e senza personalità.

MEDICINA ONLINE RAUL BOVA SORRISO

Un uomo che ha un bel sorriso, come quello di Raul Bova, ha un’arma di seduzione strepitosa, anche se deve imparare a tirarlo fuori al momento giusto per evitare di sembrare un idiota con una perenne paralisi facciale che appare innaturale e soprattutto falsa. Un bel sorriso è il risultato di tanti fattori, come la grandezza e la forma della mandibola e della mascella, la forma generale del viso, le labbra ed i denti (grandezza, rapporti, colore, forma…). Sono molto amate le labbra abbastanza carnose, senza screpolature, dal colore vitale e senza labbro leporino. I denti devono essere dritti, simmetrici, non troppo grandi, senza eccessive distanze l’uno dall’altro (spazio interdentale normale), bianchi, armoniosi, senza scheggiature. Il sorriso non deve mostrare le gengive. Importante anche l’assenza di malocclusione dentale, iperdontia e ipodontia. Comunque vale sempre lo stesso discorso: se avete un bel viso, non fatevi problemi perché avete labbra screpolate e sottili, denti non proprio bianchi ed un po’ scheggiati, visto che piacerete lo stesso! Per approfondire questi argomenti, leggi:

Visto che parliamo della bocca, come non parlare della voce? Molte donne etero apprezzano una voce maschile profonda: la trovano estremamente sexy. Ovviamente una bella voce è nulla se poi l’uomo la usa per dire stupidaggini! Meglio dire una parola in meno e rimanere sensualmente misteriosi di fronte all’interlocutore, piuttosto che vomitare parole a raffica (ovviamente senza cadere nel mutismo totale!). Raccomandazione che sembrerebbe superflua ma non sempre lo è: l’igiene orale deve essere accurata. Poche cose uccidono il romanticismo come un alito cattivo, sia che stiate semplicemente conversando di fronte ad un caffè, sia che vi stiate baciando durante il sesso, quindi… attenzione a cosa mangiate e comprate un buon collutorio!

Leggi anche: Alito cattivo: tutti i rimedi migliori per combattere l’alitosi

Hugh Jackman

5) Braccia possenti

Avambracci grandi e muscolosi, bicipiti e tricipiti forti e possenti. L’idea che braccia così avvolgano la donna in uno stretto, caldo, abbraccio, la fa andare in estasi. L’importante (e questo vale un po’ per tutta la muscolatura) è sempre l’armonia tra le parti. Dei muscoli eccessivamente sviluppati, stile body building a mister Olympia, non sono particolarmente apprezzati dalla donna media. Volete un esempio di fisici muscolosi attraenti? Andatevi a vedere Gerard Butler e Michael Fassbender (rispettivamente Re Leonida e Stelios) nel film 300: sono un ottimo indizio di cosa potrebbe piacere ad una donna etero o ad un maschio omosessuale o ad un transgenere. Vi assicuro che anche il fisico di Hugh Jackman (Wolverine degli X-Men, vedi foto) è un ottimo esempio per mettere d’accordo quasi tutte le donne del pianeta Terra, anche se bisogna ricordare che alcuni dei fisici sopra elencati potrebbero essere stati ottenuti anche grazie all’uso di alcuni farmaci dopanti. Come dicevo al punto 1, il doping ha l’effetto di alzare l’asticella del bel fisico a livelli anti-fisiologici; a tal proposito leggi anche: Come riconoscere un atleta “natural” da un dopato in palestra

Alcune donne etero apprezzano la presenza di tatuaggi sulle braccia, mentre altre li gradiscono meno e lo stesso vale per omosessuali e transgenere. Vale comunque un discorso crudo ma realistico: se avete un viso veramente brutto e siete alti un metro e 55, braccia possenti ed in generale un fisico muscoloso faranno abbastanza poco per migliorare la percezione che gli altri hanno di voi, forse trasformandovi in un classico “gymcel“. Cos’è un gymcel? Leggi questo articolo: Gymcel: che significa, quali sono le sue caratteristiche estetiche e che problemi nasconde?

MEDICINA ONLINE Luca Argentero

6) Collo forte e mandibola “massiccia”

Un bel viso perde molto fascino, se non è sorretto da un bel collo, che ha il pregio di slanciare l’intera figura. Un collo forte, lungo quanto basta, con un buon muscolo sternocleidomastoideo definito, incorniciato da una mandibola volitiva e senza l’ombra di pappagorgia (doppio mento), come quello di Luca Argentero (foto in alto). Un collo forte permette all’uomo di tenere la testa alta (cosa che spinge in avanti la mandibola, rendendola più appetibile) e una postura orgogliosa, senza “gobbe” e non “piegata in avanti”, proprio come piace alle donne etero, inoltre sta benissimo abbinato sia con il colletto di una camicia ed una cravatta, sia con una t-shirt con collo a V! La mandibola (che molti erroneamente chiamano “mascella”), come anche gli zigomi, è in genere preferita molto pronunciata, squadrata ed affilata.

DOTT. EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO CHIRURGO DIRETTORE MEDICINA ONLINE ANDREA AGNELLI JUVENTUS BIRDCELL MANDIBOLA PICCOLA RETRUSA SFUGGENTE COPERTA DA BARBA

Una mandibola piccola, retrusa, “sfuggente” (come quella che vedete qui in alto, posseduta da Andrea Agnelli) e/o arrotondata dal grasso, può purtroppo rovinare anche il profilo più bello, perché configura un mento che trasmette poca virilità e determinare una malocclusione dentale di 2° grado (retrognatismo). Altro fatto che condiziona pesantemente il profilo di un uomo è l’angolo goniaco (o “angolo goniale”) che – per avere una mandibola massiccia – deve essere compreso tra i 100 ed i 120 gradi. Per approfondire questo concetto, ti consiglio di leggere l’articolo: Angolo goniaco (angolo goniale): dove si trova e quanto deve misurare per avere un bel profilo?

Il profilo di un uomo viene fortemente condizionato non solo dalla mandibola, ma anche dalla forma di naso e fronte. Un uomo con mandibola piccola e sfuggente, se associata a naso prominente e fronte spiovente, viene in gergo chiamato “birdcel“. In realtà esistono alcuni rimedi: una dieta può togliere la rotondità, la chirurgia maxillo facciale può “spostare in avanti” una mandibola retrusa, mentre l’uso dell’ormone della crescita può ingrandirla (attenzione però: si tratta di doping!). Anche una bella barba folta, curata e ben sagomata può piacere ad alcune donne e ad alcuni maschi e nascondere una brutta mandibola.

Leggi anche:

MEDICINA ONLINE Jason Momoa acquaman

7) Capelli folti e luminosi

I capelli sono molto molto molto (ma molto davvero!) importanti per determinare la bellezza del viso e quindi quella dell’intera persona. Devono essere folti, ben tagliati e possibilmente devono apparire forti e luminosi, mai sporchi e assolutamente senza forfora. Decisamente non apprezzati gli uomini pelati, a meno che non assomigliate al Vin Diesel dei primi Fast & Furious! Bisogna dirlo, anche se è una crudezza capace di non far dormire la notte chi non ha la fortuna genetica tricologica dalla sua parte: purtroppo anche il viso più bello perde parecchio senza capelli, anche se ciò non significa che tutti i calvi siano brutti; significa però che in tutti i casi qualsiasi viso senza capelli – anche quello più bello al mondo – acquisirebbe comunque maggiore bellezza con i capelli. Questo è un fatto confermato da tutte le donne etero e tutti gli uomini omosessuali che ho intervistato, senza nessuna esclusione.

Il colore ed il tipo di taglio preferiti sono decisamente soggettivi: alcune amano il castano coi capelli lunghi e ribelli che sembra essersi appena svegliato in stile Jason Momoa (foto in alto), altri il moro con l’undercut perfetto appena uscito dal parrucchiere, altri il biondo finto-spettinato con litri di gel. Non è importante che siano tutti pigmentati, specie se siete avanti con l’età. Le donne etero preferiscono qualche onesto capello bianco ad una ridicola ed innaturale tintura nerissima in stile Little Tony. A tal proposito, leggi anche:

8) Carnagione scura

La bellezza di un dato colore della pelle piuttosto che un altro è un fatto estremamente soggettivo: la carnagione esotica di un mulatto può piacere ad alcune e non ad altre e la stessa cosa vale anche per le carnagioni molto chiare tipiche dell’Europa settentrionale. In base alle donne etero intervistate (quasi tutte italiane), io ed il mio staff abbiamo notato una predilezione per una carnagione bianca lievemente abbronzata. Ho detto “lievemente”: il “lampadato” che ha ormai assunto un colore tendente all’arancione, non piace praticamente a nessuna, anche perché troppa abbronzatura significa anche tante rughe in più. Tra le più giovani abbiamo però notato una inversione di tendenza: ad alcune comincia a piacere il tipo con la carnagione più chiara, alla Robert Pattinson di Twilight, che non a caso interpretava un vampiro! Una pelle levigata è senza dubbio apprezzata, tuttavia qualche piccola ed onesta ruga non solo è preferibile ad un viso tiratissimo in stile botulino, ma è anche spesso apprezzata perché indica un uomo maturo e ricco di esperienza.

Brad Pitt.jpg

9) Pancia piatta

A chi cerca un partner maschio, mediamente piace un uomo con addome asciutto, magari non definito al massimo e con un filo di pancetta, ma non troppa! Come già detto al punto 1 di questo articolo, alcune donne più “fitness” apprezzano muscoli addominali ben definiti, con body fat che non si allontani troppo dal 10%, altre si “accontenterebbero” volentieri di avere accanto l’addome piatto e lievemente definito del Brad Pitt di Fight Club. Molte donne vanno letteralmente pazze per gli addominali obliqui. Va però ricordato che gli addomi più scolpiti e “squartati” che appaiono sulle copertine delle riviste e sui barattori della creatina (al di sotto del 10% di massa grassa), sono spesso innaturali frutti di farmaci dopanti. In ogni caso è difficile che un corpo maschile con una percentuale di massa grassa molto superiore al 20% sia considerato un bel fisico, a tal proposito leggi anche: Qual è la giusta percentuale di grasso che dobbiamo avere nel corpo?

10) Statura superiore alla media

Alla maggior parte delle donne etero da me intervistate, piace un uomo che abbia una altezza più elevata della media, tra 180 e 185 cm (anche di più se la donna è molto alta). Stessa tendenza, anche se meno netta rispetto alle donne etero, si verifica tra i maschi omosessuali. L’altezza regala al partner un grande senso di protezione ed è un indicatore chiaro di buona genetica, fatto che fin dalla preistoria, ha sempre spinto la donna a scegliere l’uomo che poteva fornirle la prole con la migliore probabilità di sopravvivenza possibile. La logica potrebbe indicare che le donne più bassine, sotto il metro e 60, si “accontentino” di uomini non eccessivamente alti, ma purtroppo per i bassi non è così, anzi, spesso paradossalmente è il contrario: le donne più basse di frequente cercano di compensare il loro bug genetico puntando a uomini molto più alti della media, in modo da fornire alla propria prole un corpo più alto del proprio e “raffinare” la propria linea di sangue.
L’altezza è quindi – senza alcun dubbio – una delle componenti più importanti nel determinare la bellezza di un uomo. L’eterno dilemma in vari forum a tema redpill ed incel è: meglio un “bel faccino” o l’altezza? Gli utenti dibattono da anni su questa domanda, a cui manca una risposta certa. Un uomo basso che abbia un bellissimo viso, piacerà probabilmente di più di un uomo molto alto ma con un viso orrendo, tuttavia, con visi di bellezza “media”, l’altezza diventa molto determinante nella scelta del partner, a maggior ragione se il fisico di un alto viene allenato diventando “statuario”. L’importante è che all’altezza si leghi un fisico armonioso: se troppo magro ed alto, l’uomo non è più un uomo ma diventa un palo della luce, decisamente non molto apprezzato dalle donne, a meno che non abbia un bel paio di spalle! E, visto che parliamo di statura, è importante ricordare che la donna apprezza l’uomo con la schiena dritta, il petto in fuori e la testa alta e fiera: come già anticipato al punto 6, una gobba ed una testa piegata in avanti – oltre a togliere visivamente all’uomo vari cm di altezza – denotano un carattere remissivo che – salvo poche eccezioni – piace davvero poco a maschi, femmine e non binari.

Leggi anche:

MEDICINA ONLINE GLUTEI SEDERE SODI UOMO BUBBLE BUTT MAN MEN PALESTRA PESI SQUAT

11) Glutei sodi

Eh si cari uomini: alle donne eterosessuali ed ai maschi omosessuali piace il nostro sedere, almeno quando è bello! Com’è fatto il “lato b” preferito dalle donne? Deve essere alto e sodo al tatto, tondo ma non troppo sporgente e assolutamente non piatto, quelli che vengono chiamati “bubble butt”, in genere sintomo di buona genetica e frutto di attività sportiva prolungata. I glutei sodi, incorniciati da bei lombari, piacciono perché sono i muscoli del sesso per eccellenza. Inoltre i glutei allenati regalano all’uomo una camminata sicura, con movimenti che sono intriganti per i potenziali partner. Investite sui vostri glutei puntando su tanti, tanti, tanti squat in palestra: le vostre possibilità di successo con l’altro sesso (o con il vostro sesso, in base alle vostre preferenze) potrebbero aumenterare esponenzialmente!

Leggi anche:

12) Pene grande

Inutile prenderci in giro: anche se non lo ammettono facilmente di fronte agli altri, alle donne etero (come ai maschi omosessuali) piace un pene di dimensioni superiori alla media. Un pene di dimensioni minori rispetto alla media (di lunghezza e/o circonferenza) possono essere, da soli, motivi sufficienti – per alcune donne ed alcuni uomini – per lasciare il proprio partner o evitare di fare sesso occasionale con qualcuno. E’ una verità difficile da accettare, ma è così. Sotto i 12/13 cm di lunghezza eretto (per alcuni anche di più), un pene raramente verrà apprezzato dal partner, specie se ha anche una circonferenza esigua. Questo fatto viene pubblicamente negato da chiunque, per paura di apparire superficiale, ma vi assicuro che è moooolto vero. Al contrario, un pene di lunghezza superiore alla media (sopra i 15/16 cm eretto) e con circonferenza importante, è un formidabile strumento di seduzione. Un micropene infine è, purtroppo, un grave deficit estetico (oltre che funzionale).

Leggi anche:

Considerazioni finali

Facendo una sintesi delle caratteristiche prima elencate, possiamo dire che mediamente piace l’uomo di statura superiore alla media (sopra i 175 cm, ma per alcune donne – seppur non altissime – il punto di partenza obbligato per superare le durissime “eliminatorie”, è 1 metro ed 80 cm), con un “viso bello, simmetrico ed armonico” (occhi stretti, lunghi e dritti, mandibola e zigomi pronunciati, squadrati ed affilati, naso dritto e senza gobbe, labbra carnose e di color “rosso vivo”, pelle liscia, orecchie non “a sventola”, assenza di fibromi penduli, cisti, lipomi, cicatrici e senza troppi nei), giovane, con capelli folti, normopeso, con bei glutei tondi, alti e sodi, con pene di dimensioni superiori alla media e con una buona massa muscolare in particolare sulla parte alta del corpo, specie a livello di petto, spalle e braccia.

Caratteristiche che generalmente penalizzano maggiormente la bellezza maschile, almeno secondo la mia ricerca, sono: la bassa statura (sotto i 175 cm, ma spesso anche sotto i 180 cm), un’ampia stempiatura, avere capelli diradati o a chiazze, l’essere pelati, avere una disabilità (ad esempio avere un braccio o una gamba amputati, salvo per un limitato gruppo di donne o uomoni feticisti), avere un “brutto volto” (in particolare asimmetrico, con una mandibola retrusa e “sfuggente”, occhi e sopracciglia “calanti”, naso grosso o storto, labbra troppo sottili, zigomi “piccoli”, orecchie “a sventola”), l’età avanzata, il sovrappeso elevato (soprattutto in caso di obesità di secondo grado od oltre), il pene di piccole dimensioni, una folta peluria sulla schiena e la cute grassa (con acne e punti neri).

Parlando in generale, il viso sembra avere la precedenza sul resto del corpo: un uomo alto solo 170 cm e con un fisico normale ma con un bellissimo viso, viene spesso considerato ben più appetibile di un uomo alto 185 cm con un buon fisico ma con un viso poco piacevole. Anche un fisico molto magro e muscoloso, abbinato ad un viso oggettivamente molto brutto, viene spesso lodato dai compagni di palestra ma “snobbato” da potenziali partner (in questo caso – come già precedentemente ricordato – nel gergo redpill ed incel si parla di “gymcel“, cioè un “incel” che, pur palestrato, rimane comunque “incel”).

Voi uomini all’ascolto: siete usciti “distrutti” da queste liste? Non avete alcune delle qualità elencate, o non ne avete nessuna? Non disperate! La bellezza è soggettiva a questo mondo ed anche la persona apparentemente considerata meno bella, può piacere a qualcuno che non ha ancora incontrato! Ed in ogni caso, se proprio non siete bellissimi, iniziate a lavorare sul vostro carattere e sulla vostra condizione generale: ci sono alcune donne a cui interessa più il carisma (e lo status!) che la sola bellezza e vi assicuriamo che questo NON è un luogo comune, anche se le vostre esperienze vi suggeriscono il contrario. Capisco che per molti lettori questa può essere la più banale e politicamente corretta delle “bluepill“, tuttavia le esperienze della maggioranza dei membri del nostro staff (composto non certo da adoni o da “ricconi”), lo conferma in pieno.

Capita spesso che i più carini –  abituati a conquistare facilmente solo con l’aspetto – siano delle belle “scatole vuote”, mentre i più “bruttini” o “normali” – abituati a sudarsi ogni conquista – sviluppino un carisma capace di conquistare una “buona preda” con una sola frase detta al momento giusto (ed in certi casi – lo ammettiamo e ve lo concediamo – basta anche solo il portafoglio giusto al momento giusto, o essere il “personaggio giusto” al momento giusto, le famose M di money e S di status nel gergo redpill, tanto usato dagli incel). Per quanto ad alcuni sembri una pillola blu in piena regola, alcune donne (non tutte, ma alcune, quelle più intelligenti!) preferiscono un uomo “mediamente” carino che sappia “occupare lo spazio di fronte a lei e le parli di cose interessanti”, ad uno bellissimo ma che invada i suoi spazi ed annoi, almeno quando si parla di una relazione duratura. Ovviamente se si parla di una singola notte di sesso, il “belloccio ma stupido” vincerà praticamente sempre il confronto con il “normale ma intelligente”, soprattutto se si è in un ambiente in cui le donne presenti sono convinte di avere un alto valore ed è normale per loro “ipergamare”, cioè puntare ad un uomo più bello di loro: su questo ci sono pochi dubbi, quindi mettetevi l’anima in pace.

Joaquin Phoenix

Ricordate poi che certi difetti o asimmetrie possono in alcuni casi essere affascinanti come se non di più di fisici o visi perfetti: secondo voi i brutti nasi di Adrien Brody o Tom Cruise li fanno apparire meno sexy di quello che sono? O che la cicatrice di Joaquin Phoenix (vedi foto in alto) gli abbia impedito di essere considerato uno degli attori più sexy del mondo? Certo, qualcuno potrebbe pur dire – ed avrebbe anche ragione – che questi sono dei piccoli difetti in un contesto oggettivamente piacevole o che gli stessi visi, senza quei difetti, sarebbero molto più belli. Senza considerare che anche la cicatrice più brutta può apparire bella ad alcune donne etero ed alcuni maschi omosessuali, se è sulla faccia di un attore famoso o di un calciatore milionario stile Ribéry, mentre la stessa identica cicatrice può apparire ripugnante sulla faccia di un disoccupato nullatenente… Questa è una triste verità e non possiamo fare molto per cambiarla, come non possiamo cambiare il fatto che effettivamente alcuni tipi di bruttezza estrema vi precluderanno la maggioranza delle possibilità, pur avendo il carattere migliore del mondo (al contrario delle donne, che hanno un maggiore potere sessuale a parità di livello estetico) e su questo c’è poco da fare, al netto delle possibili migliorie fisiche elencate nel prossimo paragrafo.

Aumentare la propria bellezza è possibile

Prima di chiudere, vorrei fare un’ultima considerazione: non tutte le caratteristiche fisiche elencate sono “statiche” ed immodificabili. Ecco alcuni esempi pratici:

  • un fisico grasso e flaccido può migliorare tantissimo con diete ipocaloriche ed attività fisica mirata;
  • un fisico secco può essere irrobustito dalla pesistica, senza per questo diventare necessariamente un “gymcel”;
  • la pelle può essere idratata, abbronzata e levigata con scrub;
  • i capelli sfibrati ed opachi possono essere curati con balsami ed idratanti, oppure tinti se bianchi;
  • se siete calvi o avete capelli e/o peli della barba radi, ricordate che esistono trapianti o tricopigmentazione, oppure possono essere usati parrucchini realistici di ultima generazione o patch cutanee;
  • il cattivo odore di alito, ascelle, genitali, ano e piedi può essere annullato con una buona igiene;
  • i peli sulla schiena possono essere tagliati ed addirittura eliminati per sempre grazie alla luce pulsata;
  • le mani ed i piedi possono migliorare con manicure e pedicure;
  • i denti, qualora fossero scheggiati, si possono limare, coprire o ricostruire, inoltre possono essere sbiancati se macchiati, riposizionati se storti, aggiunti se mancanti;
  • le labbra possono essere idratate e riempite con un filler;
  • al posto degli occhiali, possono essere usate lenti a contatto, magari anche colorate;
  • gli occhi possono essere valorizzati grazie a delle sopracciglia sagomate ad arte con una buona pinzetta o rinfoltite con del discreto trucco maschile o tatuaggi;
  • la chirurgia può eliminare cisti, fibromi penduli, nei e lipomi;
  • un canthal tilt poco piacevole può essere corretto chirurgicamente con una cantoplastica;
  • le orecchie a sventola possono essere corrette con una semplice operazione ambulatoriale o nascoste con certe capigliature;
  • palestra e dieta possono migliorare il viso;
  • il pene può apparire più lungo tagliando i peli pubici, diminuendo di peso se obesi, con la chirurgia o intervenendo con la cavitazione sul grasso pubico;
  • la pelle di pene, scroto e perineo può apparire più giovane e tonica grazie a cosmesi e medicina estetica;
  • una mandibola poco volitiva può essere coperta da barba curata e sagomata ad arte;
  • una barba poco folta o a chiazze può essere migliorata con trapianto e/o pigmentazione;
  • le rughe possono essere attenuate con radiofrequenza e filler;
  • il grasso delle guance può essere rimosso;
  • in alcuni casi un tatuaggio può coprire una smagliatura o una cicatrice;
  • scarpe “tattiche” e/o rialzini possono farvi guadagnare qualche cm di altezza;
  • la voce può essere resa più profonda e sexy grazie ad un corso di dizione;
  • molti difetti relativi alla pelle ed ai capelli possono essere ridotti alimentandosi con alimenti ricchi di antiossidanti, evitando gli alcolici, smettendo di fumare, evitando le droghe, evitando gli ambienti inquinati ed usando appositi integratori alimentari (multivitaminici, multiminerali, omega 3 ed antiossidanti);
  • le rughe e l’alitosi possono essere diminuite smettendo di fumare;
  • i peli di naso ed orecchie possono essere tagliati;
  • un bel vestito può sottolineare i vostri punti forti e nascondere quelli deboli.

Nei casi più estremi si può anche ricorrere a chirurgia estetica e/o maxillo-facciale: la cantoplastica, l’impianto di protesi al mento, mandibola o zigomi, la rinoplastica, le osteotomie per far avanzare frontalmente la mascella, la chirurgia bariatrica per perdere molto peso unita a radiofrequenza monopolare per rimettere in tensione la pelle o ad addominoplastica per eliminare il grembiule adiposo cutaneo in eccesso, l’intervento chirurgico invasivo per aumentare l’altezza (sconsigliato se non in casi estremi)… Salvo situazioni veramente al limite, tutti possono migliorare esteticamente, se lo vogliono davvero (e hanno qualche soldo da spendere!): il famoso lookmaxare in gergo redpill, ovvero migliorare al massimo il proprio aspetto, ovviamente in base alle proprie potenzialità di partenza. Secondo me un “mediamente brutto” può in alcuni casi diventare quantomeno di una bellezza percepita come “decente”, se curasse seriamente il proprio aspetto (cosa che non tutti fanno davvero, visto che alcuni “normaloidi” preferiscono piangersi addosso piuttosto che faticare con diete e palestra) e se smettessero frequentare discoteca e app di dating, dove hanno ben poche speranze di trovare un’anima gemella interessata davvero al “coraggio delle proprie emozioni”.

Siete d’accordo con questa lista e queste considerazioni? Se avete qualche altra caratteristica da aggiungere, scrivetelo nei commenti!

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo
Direttore dello Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram, su Mastodon, su Tumblr e su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e cura della persona, Sessualità, identità di genere e amore, Un aiuto per gli incel e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Cosa piace alle donne? Le 12 caratteristiche fisiche maschili che le fa impazzire

  1. Orazio ha detto:

    《alcune donne (non tutte, ma alcune, quelle più intelligenti!) preferiscono un uomo “mediamente” carino che sappia “occupare lo spazio di fronte a lei e le parli di cose interessanti”, ad uno bellissimo ma che invada i suoi spazi ed annoi》Solo alcune??? Alcune????? Ho sempre notato TUTTE o almeno quasi tutte le donne hanno questa caratteristica di preferire un uomo meno bello ma che le metta molto a proprio agio ad uno si bellissimo ma che le metta molto a disagio, anche le donne meno intelligenti le ho sempre notate avere questa caratteristica. Esistono perfino donne molto giovani che sono maggiormente attratte dai vecchi. Il problema è che spesso, sia tra uomini “brutti” che tra uomini bellissimi, se ne riscontrano di tremendamente maleducati, cattivi e stupidi, queste sono certamente tra le caratteristiche che risultano essere le più sgradevoli degli uomini per le donne e parecchi uomini si rifiutano di lavorarci su per migliorarsi contro queste 3 caratteristiche orribili.

  2. Anonimo ha detto:

    Avete elencato l uomo perfetto. Volete quello ma non troppo, quell altro ma non troppo… Anche noi uomini vi vogliamo tettone ma non troppo magre ma non troppo abbronzante ma non troppo con un bel sorriso ecc. Che tristezza ste robe.

    • Prima cosa: l’articolo è stato scritto da un uomo (tra l’altro etero e decisamente redpillato) e non da una donna, come lei lascia supporre con quel tristissimo “vi vogliamo tettone”.

      Seconda cosa: scusi ma lei cosa si aspetta da un articolo che si chiama “Cosa piace alle donne? Le 12 caratteristiche fisiche maschili che le fa impazzire“? Ovvio che abbiamo messo qualsiasi piccolo particolare che deve essere tendente ad alla perfezione, se deve fare impazzire una donna. Voleva che elencassimo spalle medie, bassa statura, pochi capelli e collo corto per descrivere l’uomo fisicamente perfetto per una donna? Ovvio anche che avere tutti i singoli particolari perfetti elencati in una singola persona è praticamente impossibile e – verosimilmente – ben poche donne al mondo ricercano un uomo perfetto al 100%.

      Terza cosa: esiste lo stesso identico articolo chiamato “Cosa piace agli uomini? Le 16 caratteristiche fisiche femminili che li fa impazzire“.

      Lo Staff di MO

    • Anonimo ha detto:

      “Avete elencato l uomo perfetto. Volete quello ma non troppo, quell altro ma non troppo… Anche noi uomini vi vogliamo tettone”

      Che commento triste… Tu devi essere il tipico cesso che è stato rifiutato dalle donne perché alto un metro e mezza banana, coi capelli bianchi a 30 anni ed il pene piccolo. L’articolo descrive l’uomo perfetto ed è ovvio a tutti tranne che a te che sono caratteristiche ideali, che quasi mai si trovano nella stessa persona.

      • Geronimo ha detto:

        Ho capito che lui ha esagerato, ma nemmeno fare bodyshaming su una persona è molto bello, rispondigli a modo pure tu eh, due torti non fannoa una ragione, magari non ha quello che dici tu ed è non gradevole di faccia che ne sai?

  3. Sara ha detto:

    In linea generale direi che è vero, ma si sa che poi conta ben altro nella realtà.
    Per fare un esempio banalissimo: io guardo molto l’altezza in un uomo, eppure mi è capitato di perdere la testa per ragazzi alti quanto come me.
    E non è raro vedere uomini bellissimi oggettivamente che però non stuzzicano la curiosità.

    Mi fa sorridere il commento di Alberto: non credo che un uomo senza queste caratteristiche sia condannato a rimanere solo. Dipende molto dal modo di porsi e dalle situazioni in cui ci si trova, che probabilmente impongono di fermarsi al solo aspetto fisico senza approfondire la conoscenza della persona.

  4. Alberto ha detto:

    Purtroppo io ho ben poche di queste caratteristiche, infatti piaccio e sono sempre piaciuto poco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.