Differenza tra telecanto, ipertelorismo e ipotelorismo

MEDICINA ONLINE IPERTELORISMO INTERPUPILLARE OCCHI MAMMELLE SENO OCCHI PUPILLE ECCESSIVA DISTANZA TRA GLI OCCHI ORBITE DEFORMITA CRANIO FACCIA VISO VOLTO CHIRURGIA RIMEDI

Ipertelorismo trattato chirurgicamente

Ipertelorismo

Con il termine “ipertelorismo” (in inglese “hypertelorism”) in medicina si intende una malformazione congenita (presente alla nascita) caratterizzata da una distanza tra due parti del corpo che risulta maggiore del normale. In genere questo termine si riferisce all’eccessiva distanza di occhi e mammelle, per cui avremo l’ipertelorismo interpupillare e l’ipertelorismo mammellare (o mammario)L’ipertelorismo interpupillare è l’ipertelorismo più diffuso, tanto che spesso ormai si usa il termine “ipertelorismo” come sinonimo di “ipertelorismo interpupillare”. Nell’ipertelorismo interpupillare gli occhi (e le pupille) appaiono eccessivamente distanziati tra loro: sia la distanza tra gli angoli esterni che quella tra gli interni degli occhi e quella tra le pupille sono aumentate. L’ipertelorismo è un segno presente in molte sindromi, tra cui: sindrome di DiGeorge, sindrome di Noonansindrome di Turner e sindrome di Edwards (trisomia 18). Il trattamento è chirurgico.

MEDICINA ONLINE IPOTELORISMO INTERPUPILLARE OCCHI PUPILLE RIDOTTA DISTANZA TRA GLI OCCHI ORBITE DEFORMITA CRANIO FACCIA VISO VOLTO CHIRURGIA RIMEDI OCCHIO TROPPO VICINO

Ipotelorismo prima e dopo il trattamento

Ipotelorismo

Con il termine “ipotelorismo” (in inglese “hypotelorism”) in medicina si intende una malformazione congenita (presente alla nascita) caratterizzata da una distanza tra due parti del corpo che risulta minore del normale. In genere questo termine si riferisce alla troppo poca distanza degli occhi, per cui avremo una condizione chiamata ipotelorismo interpupillare in cui gli occhi sono eccessivamente vicini tra loro Nell’ipotelorismo interpupillare gli occhi appaiono eccessivamente vicini tra loro: sia la distanza tra gli angoli esterni che quella tra gli interni degli occhi e quella tra le pupille sono diminuite. Si manifesta spesso in pazienti con anomalie cromosomiche, nella maggioranza dei casi associate a deformità cranio-facciali. L’ipotelorismo è un segno presente in molte sindromi, come sindrome di Schilbach-Rott, sindrome alcolica fetale (FAS), trisomia 13 (Sindrome di Patau), sindrome dell’X fragile e sindrome di Prader-Willi. Il trattamento è chirurgico.

MEDICINA ONLINE TELOCANTO INTERPUPILLARE OCCHI PUPILLE RIDOTTA DISTANZA TRA GLI ANGOLI INTERNI DEGLI OCCHI ORBITE DEFORMITA CRANIO FACCIA VISO VOLTO CHIRURGIA RIMEDI OCCHIO PICCOLO PICCOLI TROPPO VICINO

Telecanto

Telecanto

Con “telecanto” (in inglese “telecanthus”) in medicina si intende una malformazione congenita (presente alla nascita) caratterizzata dalla maggiore distanza tra i canti mediali degli occhi (gli angoli interni, quelli vicini al naso), con distanza tra gli angoli esterni normale e distanza interpupillare normale: questi ultimi due particolare differenziano il telecanto dall’ipertelorismo interpupillare. Il telecanto è spesso associato a molti disturbi congeniti come sindrome di Down, sindrome alcolica fetale, sindrome di Cri du Chat, sindrome di Klinefelter, sindrome di Turner, sindrome di Ehlers-Danlos, sindrome di Waardenburg. Il trattamento è chirurgico.

Semplificando

Ipertelorismo:

  • distanza interpupillare (tra le pupille): aumentata;
  • distanza tra gli angoli esterni degli occhi (quelli vicini alle tempie): aumentata;
  • distanza tra gli angoli interni degli occhi (quelli vicini al naso): aumentata.

Gli occhi appaiono di lunghezza normale, ma troppo distanziati tra loro.

Ipotelorismo:

  • distanza interpupillare: diminuita;
  • distanza tra gli angoli esterni degli occhi: diminuita;
  • distanza tra gli angoli interni degli occhi: diminuita.

Gli occhi appaiono di lunghezza normale, ma troppo vicini tra loro.

Telecanto:

  • distanza interpupillare: normale;
  • distanza tra gli angoli esterni degli occhi: normale;
  • distanza tra gli angoli interni degli occhi: aumentata.

Gli occhi appaiono a distanza normale tra loro, ma di lunghezza ridotta.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

 

Questa voce è stata pubblicata in Medicina degli organi di senso, otorinolaringoiatria, odontoiatria e chirurgia maxillo-facciale, Medicina di laboratorio, chimica, fisica, biologia e statistica, Pediatria e malattie dell'infanzia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.