Coronavirus, picco di intossicazioni da disinfettante: i consigli per difendersi

MEDICINA ONLINE Coronavirus attenzione alla truffa dei finti paramedici che suonano alla porta degli anziani soldi rubare.Con l’emergenza COVID-19 è aumentato l’uso dei disinfettanti ma è anche cresciuto il numero di intossicazioni. Aumentano giorno dopo giorno le richieste di aiuto ai centri antiveleni, come quello quello dell’ospedale Niguarda di Milano: dall’inizio dell’emergenza le richieste di consulenza medica per intossicazione da disinfettanti è aumentata del 65% circa, con picchi di aumenti fino al 135% in età pediatrica, in particolare per bimbi al di sotto dei 5 anni. Le emergenze da intossicazione vanno a peggiorare la situazione già problematica degli ospedali.

I bambini sono più a rischio

Franca Davanzo, direttore del Centro antiveleni di Niguarda: “C’è chi seguendo tutorial online e ‘ricette fai da te’, prepara miscele di sostanze chimiche non compatibili tra loro. Chi imbeve le mascherine con quantità eccessive di disinfettante e poi le indossa, inalando un elevato dosaggio di sostanze chimiche. C’è anche chi, e sono purtroppo i casi più frequenti, riempie la casa di bottiglie di disinfettanti commerciali o preparati artigianalmente, e li lascia, magari in bottigliette non etichettate alla portata dei bambini“. Proprio per loro dobbiamo prestare la massima attenzione, i più piccoli infatti trovano in casa questi contenitori non custoditi e li ingeriscono accidentalmente”.

Consigli

I nostri consigli, per diminuire il rischio di intossicazioni, sono:

  • acquistare prodotti di qualità, di marca nota e di provata efficacia;
  • evitare di usare una quantità eccessiva di disinfettante;
  • allontanare dalla portata dei bambini qualsiasi prodotto disinfettante e – più in generale – qualsiasi farmaco o integratore;
  • evitare di versare il disinfettante in bottiglie diverse da quelle del prodotto originale o, se proprio di deve fare, etichettare per bene i prodotti disinfettanti in modo da distinguerli dai liquidi che possono essere bevuti:
  • evitare di mescolare insieme disinfettanti diversi con la falsa convinzione di “aumentarne l’efficacia”;
  • evitare di creare dei disinfettanti “fai da te” seguendo le indicazioni di qualche tutorial creato da persone inesperte sull’argomento;
  • evitare di immergere guanti e/o mascherine nelle sostanze disinfettanti.

Per qualsiasi dubbio, prima di usare un disinfettante, telefonare al proprio Medico di Medicina Generale.

Per approfondire, continua la lettura con:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina di laboratorio, chimica, fisica, biologia, genetica e statistica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.