Occhiali di Frenzel: cosa sono, a cosa servono,quanto costano?

MEDICINA ONLINE EQUILIBRIO ESAME VESTIBOLARE NISTAGMO ORECCHIO OCCHIALI DI FRENZEL FENOMENO DI TULLIO MOVIMENTI FASTIDIO CADUTA LABIRINTITE MENIERE OTOSCLEROSI POSIZIONALE BENIGNA CUPOLOLITIASI DIAGNOSI COSTO.jpgGli “occhiali di Frenzel” sono particolari occhiali con lenti a 20 diottrie, che – impedendo la fissazione dello sguardo – permettono lo studio del nistagmo (un movimento ritmico involontario dei globi oculari) spontaneo e provocato da particolari manovre o specifiche sollecitazioni, durante l’esame vestibolare o otoneurologico, eseguiti da otorinolaringoiatra e neurologo su pazienti che soffrono di vertigini.

Il medico sposta la testa del paziente sul lettino per identificare in quali posizioni compaiano i particolari movimenti del nistagmo. Le manovre per evocare il nistagmo sono la manovra di Semont, quella di Dix-Hallpike, quella di Epley e l’Head Shaking Test (HST). Una ulteriore prova è la ricerca del nistagmo con stimolazione termica: la metodica più diffusa è la tecnica di Veits. A seconda della posizione in cui si osserva la presenza di questi movimenti, ed anche in base alla loro tipologia, il medico potrebbe essere in grado di identificare la causa a monte che provoca vertigini.

Il loro costo varia in funzione della marca e della qualità costruttiva, ma generalmente oscilla tra i 200 ed i 500 euro. Occhiali di Frenzel che vi consigliamo, sono i seguenti: https://amzn.to/2PTd8WY

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Medicina degli organi di senso e otorinolaringoiatria, Neurologia, psicopatologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.