Associazione, effetto e rinforzo: le leggi del condizionamento

MEDICINA ONLINE SCALA MURO STEP PASSO PASSEGGIATA MARCIAPIEDE STRADA SUPERSTIZIONE GATTO NERO CABALA PAURA LEGGE ASSOCIAZIONE CONTIGUITA PAVLOV CONDIZIONAMENTO NEGATIVO.jpg

Superstizioni: sono spiegate dalla legge dell’associazione

In generale il condizionamento meccanico di cui abbiamo parlato in questo articolo, si spiega con la legge dell’associazione tra due stimoli o tra un comportamento e le sue conseguenze. La legge dell’effetto si applica sia all’apprendimento per tentativi ed errori che al condizionamento operante. Ma per quanto riguarda quest’ultimo si preferisce parlare di principio del rinforzo, considerato più operazionale.

Legge dell’associazione (o della contiguità)

Se due stimoli eccitano contemporaneamente il sistema nervoso, essi hanno una elevata probabilità di venire associati l’uno all’altro; il che spiega certe credenze irrazionali o superstizioni: per esempio, se passando in una certa strada sono scivolato, posso, irrazionalmente, pensare che quella strada porti sfortuna. Nel caso del condizionamento classico, se uno degli stimoli provoca naturalmente un riflesso, l’altro ha molte probabilità di provocare lo stesso riflesso anche se tra stimolo e riflesso non vi è alcun nesso naturale.

Legge dell’effetto (Thorndike)

Tra le varie risposte che il soggetto può produrre in una data situazione, vi sono quelle che generano una soddisfazione per l’organismo e che hanno maggiori probabilità di essere riprodotte in condizioni simili. In altre parole, il legame tra una azione e il risultato sarà tanto più forte quanto più il risultato è gradevole e soddisfacente.

Legge del rinforzo (Skinner)

La legge dell’effetto utilizza le nozioni di soddisfazione e insoddisfazione. Skinner preferisce il principio del rinforzo, che tiene unicamente conto del fatto che un comportamento ha maggiori probabilità di riprodursi in presenza di una situazione che è anche rinforzante. In altre parole, un fattore di rinforzo è un evento che aumenta la probabilità che un dato comportamento si riproduca.

Per approfondire, leggi anche: Riflesso di Pavlov, ricompensa di Thorndike, gabbia di Skinner: il condizionamento meccanico

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Psicologia e pedagogia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.