Frotteurismo: sintomi, caratteristiche, diagnosi, conseguenze, rischi, farmaci e terapie

DOTT. EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO CHIRURGO PSICHIATRIA MEDICINA DELLE DIPENDENZE DIRETTORE MEDICINA ONLINE SESSO SESSUALI SEX ADDICTION FROTTEURISMO FROTTEURISM AUTOBUS METRO TOCCARE STRUSCIARE PENE PALPARE SEDERECon il termine “frotteurismo” (in inglese “frotteurism”), in medicina e psicologia, si intende una parafilia (cioè una perversione sessuale) che consiste nell’impulso di toccare e/o strofinarsi contro una o più persone non consenzienti di sesso diverso o dello stesso sesso, al fine di conseguire l’eccitazione ed il piacere sessuale. Questa attività viene spesso svolta in circostanze in cui la vittima non può difendersi facilmente, in un luogo pubblico come un treno affollato o un concerto. Il comportamento – per essere diagnosticato – deve verificarsi per un periodo di almeno 6 mesi e procurare disagio al soggetto qualora non riesca a metterlo in pratica, inoltre deve determinare una interferenza nella vita sociale e/o relazionale e/o professionale del paziente. Il frotteurismo, qualora perduri nel tempo, indica una dipendenza comportamentale. Più in particolare può essere correlato alla dipendenza da sesso.

Sintomi e caratteristiche

Come già anticipato nell’introduzione, il termine “frotteurismo” indica l’impulso di toccare o strofinarsi contro una o più persone non consenzienti al fine di conseguire piacere sessuale. Può comportare il contatto di qualsiasi parte del corpo del “frotteur” (cioè chi si strofina o tocca) contro una qualsiasi parte del corpo della persona non consenziente. Ad esempio il soggetto può volontariamente spostare la propria area genitale (generalmente con pene eretto) per strofinarla a glutei o fianchi di chi subisce la molestia sessuale o sfiorare con la testa o le spalle il suo seno. Oppure il frotteur può toccare con le mani parti del corpo dell’altra persona in zone appartenenti alla sfera sessuale, come i glutei, il seno o l’area genitale. Chi subisce la molestia può non accorgersi dello strofinamento, oppure notarlo ma non fare nulla per vergogna o per paura di eventuali reazioni violente da parte del frotteur.
In alcuni casi il frotteur complica la propria posizione penale con la masturbazione o – se è un uomo – eiaculando o urinando direttamente addosso alla persona molestata, ad esempio all’altezza dei suoi glutei. In alcuni casi gli atti sono compiuti su soggetti vulnerabili, come anziani, bambini o disabili. Il frotteur in alcuni casi può fotografare o fare un video delle proprie azioni, ad esempio con uno smartphone.

Dove si verifica?

Per essere facilitato nel suo comportamento sessuale e diminuire il rischio di essere scoperto e denunciato, il frotteur mette in atto i suoi “piani” in posti pubblici molto affollati, dove i contatti fisici casuali tra persone sono considerati normali, come ad esempio:

  • un autobus;
  • una metropolitana;
  • una manifestazione;
  • un supermercato;
  • una fila ad uno sportello (ad esempio in banca o alle poste);
  • una spiaggia affollata;
  • una discoteca;
  • un concerto.

In alcuni casi il frotteur può mettere in pratica il suo comportamento essendo facilitato dalla professione che svolge. Ad esempio può compiere atti di frotteurismo durante una visita medica o una seduta di fisioterapia, nascondendo la molestia dietro atti medici o terapeutici.

Diagnosi

Il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinta edizione, elenca i seguenti criteri diagnostici per il disturbo frotteuristico:

  • Eccitazione sessuale ricorrente e intensa dovuta al contatto o allo sfregamento contro una persona non consenziente, manifestata da fantasie, impulsi o comportamenti.
  • Durata del comportamento: un periodo di almeno 6 mesi.
  • Il soggetto agisce con una persona non consenziente.
  • Gli impulsi o le fantasie sessuali causano disagio clinicamente significativo al soggetto.
  • Il comportamento causa compromissione del funzionamento sociale, lavorativo o di altre aree importanti.

Per essere definito patologico, è importante sottolineare che il soggetto debba essere “schiavo” di esso e di provare una forte angoscia se non riesce a metterlo in atto, inoltre tale comportamento deve comportare delle conseguenze negative sulla vita del soggetto (vedi i paragrafi successivi). Se l’individuo non ha agito in base al proprio interesse e non sperimenta angoscia o menomazione, si considera che abbia un interesse sessuale frotteuristico, ma non un disturbo frotteuristico. Alcuni sessuologi distinguono tra frotteurismo (come sfregamento pelvico) e “toucherismo” (cioè sfiorare o toccare con le mani), ma il DSM non fa questa distinzione. Il sessuologo Kurt Freund ha descritto il frotteurismo e il toucherismo come disturbi del corteggiamento che si verificano nella fase tattile del corteggiamento umano.

Rischi e conseguenze

Esattamente come nella vita dei dipendenti da sostanza, come ad esempio gli eroinomani, la sostanza da cui si dipende tende sempre più ad occupare l’esistenza della persona, anche nel dipendente dal sesso qual è il frotteur, il comportamento sessuale diventa talmente prioritario che tutto il resto può venire sacrificato, inclusi la salute (fisica e mentale), i rapporti affettivi, i soldi, le amicizie, il lavoro e – nei casi più gravi – la fedina penale.

Conseguenze professionali

Il frotteur può essere licenziato o perdere occasioni di carriera, perché il proprio comportamento sessuale eccessivo ha interferito con le sue mansioni professionali; ad esempio il soggetto può:

  • arrivare tardi al lavoro perché è rimasto troppo tempo sui mezzi pubblici dedito al frotteurismo;
  • molestare una collega;
  • essere poco lucido perché magari la sera prima si è dedicato al frotteurismo fino all’alba;
  • svolgere male il proprio lavoro perché la sua mente è sempre rivolta al sesso.

Il rischio di conseguenze professionali aumenta maggiormente se il dipendente sessuale ha a che fare, per lavoro, direttamente con le persone tramite un contatto diretto (ad esempio medici, fisioterapisti, infermieri e massaggiatori). In questo caso il soggetto rischia di tenere comportamenti non consoni al proprio ruolo e sfruttare la propria posizione per compiere atti che possono sfociare nella violenza sessuale.

Conseguenze sullo studio

Le dipendenze sessuali mal si sposano con l’impegno costante con lo studio. L’intrusione di pensieri e fantasie sessuali inopportune e non volute possono impedire ad esempio ad uno studente di liceo di concentrarsi durante l’esecuzione di un compito in classe. L’attività del frotteur può ad esempio occupare un intero pomeriggio ed impedire lo studio ad uno studente universitario.

Conseguenze economiche

L’attività frotteuristica può avere pesanti ripercussioni a livello economico. Per portare avanti in modo compulsivo il proprio comportamento sessuale, il frotteur può spendere parecchio denaro ad esempio per avere un supporto legale in seguito a reati a sfondo sessuale, o per risarcire le vittime in seguito di un reato sessuale o ancora per l’eventuale divorzio ed il mantenimento dei figli, qualora venisse scoperto dalla consorte. Per non parlare anche delle perdite economiche in ambito lavorativo se il frotteur viene licenziato o se perde una occasione di far carriera a causa del proprio comportamento illegale.

Conseguenze fisiche

Il frotteur, come tutti i dipendenti sessuali, tende ad avere un rischio maggiore di sviluppare alcune patologie e condizioni, tra cui:

  • eiaculazione precoce;
  • eiaculazione ritardata;
  • anorgasmia;
  • anoressia sessuale;
  • perdita della normale libido;
  • ipertensione arteriosa;
  • depressione;
  • esaurimento nervoso;
  • insonnia cronica;
  • scarsa vigilanza diurna (che potenzialmente causa a sua volta incidenti sul lavoro e stradali).

Conseguenze sulla coppia

Il frotteur più grave tende ad ricercare il proprio piacere sessuale non più nel proprio partner (maschio o femmina), bensì nel proprio comportamento sessuale. Quest’ultimo gli procura talmente tanto piacere, che la propria compagna o compagno gli appare come una sorta di “minestra riscaldata” e non lo eccita più. Evita i rapporti e si “allontana” dalla coppia, rifugiandosi nel mondo dove il suo “oscuro passeggero” – il frotteurismo – è l’unica cosa importante. Le conseguenze sulla coppia sono ovviamente devastanti, motivo per cui i frotteur difficilmente riescono a mantenere una relazione stabile o – se riescono a sostenerla – la “immergono” in un mare di menzogne. Le conseguenze sugli affetti sono distruttive ancor di più se la compagna o compagno scopre il comportamento illegale del soggetto: possono seguire anche separazioni, divorzi, denunce penali e – in alcuni casi particolari – in perdita della responsabilità genitoriale (un tempo chiamata “patria potestà”).

Conseguenze psicologiche

L’attività frotteuristica ha un profondo impatto sull’equilibrio mentale della persona: il paziente avverte che non ha pieno controllo della sua vita e che – da un momento all’altro – rischia di compiere atti sessuali illegali senza riuscire razionalmente a fermarsi in tempo. Il dipendente sente che deve compiere l’atto frotteuristico, ma prova sentimenti contrastanti relativamente ad esso: il piacere si mescola infatti spesso al fastidio. Al termine dell’atto il dipendente può provare sentimenti di ansia, inadeguatezza, colpa, vergogna, depressione e aggressività. Il frotteur, nei casi più gravi, può vivere isolato dal mondo o come un hikikomori e sviluppare pensieri suicidi.

Conseguenze penali

Il contatto sessuale non consensuale è un reato penale, ancor più grave se eseguito su alcune categorie di persone come i minorenni. La condanna può comportare la perdita della propria libertà (arresti domiciliari o prigione).

Terapia

Il trattamento del disturbo frotteuristico prevede la psicoterapia cognitivo-comportamentale associata alla somministrazione di un farmaco SSRI. Come tutte le dipendenze comportamentali, la cura può non funzionare oppure funzionare solo per un breve periodo: sono frequenti infatti le ricadute.

Continua la lettura con: Frotteurismo: definizione, etimologia, diffusione, età di insorgenza, cause e fattori di rischio

Se credi di avere un problema di frotteurismo o di dipendenza dal sesso, prenota la tua visita e, grazie ad una serie di colloqui riservati, riuscirai a risolvere definitivamente il tuo problema.

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma PRENOTA UNA VISITA CONTATTI Riabilitazione Nutrizionista Infrarossi Accompagno Commissioni Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari Ano Pene

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo
Direttore dello Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram, su YouTube, su LinkedIn, su Reddit, su Tumblr e su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Medicina delle dipendenze, Neurologia, cervello, sistema nervoso, intelligenza e memoria, Sessualità e storie d'amore. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.