Differenza tra glottide ed epiglottide

MEDICINA ONLINE GLOTTIDE EPIGLOTTIDE CORDE VOCALI TRACHEA LARINGE VIE AEREE FARINGE POLMONI LINGUA PALATO FONAZIONE VOCE ARIA APPARATO RESPIRATORIO TONSILLE NASO.jpgGlottide

La “glottide” è il segmento superiore della laringe in corrispondenza delle corde vocali, posto al di sotto dell’epiglottide ed al di sopra della cartilagine cricoide. La glottide è, in parole semplici, l’apertura della laringe e corrisponde allo spazio naturale che può formarsi in mezzo alle corde vocali ed alle loro rispettive cartilagini aritenoidi; non è uno spazio permanente e fisso dal momento che essa risente delle attività e dei movimenti di cui è protagonista la laringe: durante la respirazione la glottide assume la forma di un triangolo, mentre durante la fonazione (emissione di voce) la glottide diviene una linea sottile interposta tra le corde vocali. La glottide ha tre funzioni: permette una corretta fonazione; isola l’apparato respiratorio da quello digerente, permettendo il passaggio del cibo nell’esofago e dell’aria nella trachea; permette la manovra di Valsalva. La glottide è posta subito al di sotto dell’epiglottide, che durante la deglutizione si abbassa andandola a ricoprire, impedendo il passaggio del cibo in trachea. Per approfondire: Glottide: anatomia, funzioni, infiammata, tumore, immagini

MEDICINA ONLINE EPIGLOTTIDE GOLA FARINGE LARINGE IMMAGINI CORDE VOCALI ENDOSCOPIA

Epiglottide

La cartilagine epiglottide, chiamata semplicemente “epiglottide“, è una struttura cartilaginea impari (cioè nel corpo umano ce n’è solo una) e mediana che fa parte parte delle cartilagini principali della laringe. Il termine “epiglottide” deriva dal greco “glottis” che significa “lingua”, e dal prefisso “epi” che significa “sopra”: il significato è quindi “sopra la glottide”, ad indicare la posizione dell’epiglottide, posta proprio sopra la glottide. Come già prima anticipato, la funzione principale dell’epiglottide è quella di impedire che il cibo masticato e la saliva, anziché nell’esofago e quindi nell’apparato digerente, finiscano per sbaglio nelle vie aeree e quindi nell’apparato respiratorio (cioè evitare che il cibo vada “di traverso”): durante la deglutizione la cartilagine epiglottide si abbassa sull’apertura della laringe e la chiude temporaneamente, impedendo l’accesso al bolo alimentare alle vie aeree e costringendolo verso l’esofago. Per approfondire: Epiglottide: anatomia, funzioni, infiammata, immagini

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Polmoni ed apparato respiratorio e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.