Disturbi del sonno: ipersonnia, ormoni tiroidei ed ipotiroidismo

MEDICINA ONLINE IPERTIROIDISMO IPOTIROIDISMO THYROID SEGNI SINTOMI ECOGRAFIA TIROIDE ORMONI TIROIDEI ASSE IPOFISI IPOTALAMO T3 T4 EUTIROX TIROIDEGCTOMIA MORBO BASEDOW GOZZO TOSSICO TIREOTOSSICOSI UOMO SINTOMI INIZIALILa maggioranza delle endocrinopatie sono più o meno fortemente correlate a vari disturbi del sonno tra cuil’ipersonnia, termine che racchiude numerosi disturbi del sonno caratterizzati da un’eccessiva sonnolenza diurna con difficoltà a rimanere vigile durante il giorno e spesso a vere e proprie crisi di sonno in momenti inopportuni, ad esempio mentre sta a lavoro o sta guidando. Esempi di ipersonnie sono le ipersonnie primarie (narcolessia, ipersonnia idiopatica e sindrome di Kleine-Levin) e le ipersonnie secondarie. In questo articolo ricordiamo brevemente il rapporto tra alcune patologie endocrine e l’ipersonnia.

Ipotiroidismo

La condizione di ipotiroidismo è solitamente associata ad un rallentamento dell’attività elettrica cerebrale, con prevalenza all’EEG di ritmi a 5-7 Hz, e ad una ridotta risposta alla stimolazione luminosa intermittente. Ciò corrisponde, sul piano clinico, ad un’aumentata tendenza alla sonnolenza e, nei casi più gravi, a condizioni di torpore, apatia, stupor e infine coma.
Negli ipotiroidei si osserva una riduzione del sonno profondo (fasi III e IV NREM).

L’ipersonnia mixedematosa può essere dovuta ad un concomitante disturbo respiratorio legato al sonno. Numerosi pazienti ipotiroidei, infatti, presentano episodi di ipoventilazione e apnee ostruttive durante il sonno.

Questi disturbi respiratori possono essere la conseguenza dell’ obesità, della macroglossia, dell’ alterata funzionalità della muscolatura delle prime vie aeree, dell’accumulo di mucopolisaccaridi nella faringe o di un’alterazione del controllo ventilatorio. Tali disturbi sono spesso reversibili con la correzione del deficit ormonale.

Altre ipersonnie associate ad endocrinopatie

L’acromegalia, se si associa alla sindrome delle apnee ostruttive, il diabete mellito e  gli episodi di ipoglicemia, che spesso si verificano come complicanze della terapia insulinica, sono talvolta causa di ipersonnia o di eccessiva sonnolenza diurna.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina del sonno, Ormoni ed endocrinologia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.