Funzioni cognitive: pensiero, concetti, attributi definitori e caratteristici

MEDICINA ONLINE CERVELLO MASCHILE FEMMINILE DIFFERENZE ENCEFALO PSICOLOGIA AMORE PENSIERI OBIETTIVI PROBLEM SOLVING SOLUZIONE ITER MECCANISMI MEMORIA RAGIONAMENTOLe funzioni cognitive sono l’insieme di caratteristiche e processi consci ed inconsci che permettono all’essere umano di identificare, elaborare, memorizzare, richiamare, usare e comunicare informazioni. Esempi di funzioni cognitive sono la percezione, la memoria, il riconoscimento, l’attenzione, le funzioni prassiche, la comprensione e l’elaborazione del linguaggio, le funzioni esecutive. In questo articolo ci occuperemo in particolare del “pensiero” e dei “concetti”.

Il pensiero

Il pensiero è la facoltà cognitiva che permette di conoscere e comprendere gli aspetti generali e universali delle cose, senza dipendere immediatamente da esse e dagli aspetti isolati con cui ci appaiono. Il pensiero è l’attività che interpreta le percezioni, giudica, ragiona, elabora ricordi, coordina immagini, astrae, compara, desidera. Attraverso il pensiero possiamo comprendere gli avvenimenti che accadono in noi e nel mondo esterno, possiamo rappresentare i dati percepiti, oggetti e persone non presenti o evocati dal passato, possiamo stabilire i nessi e porre ordine tra i vari fenomeni psichici.

I concetti

Il pensiero elabora schemi generali, i concetti, presupposti necessari alla formazione
del ragionamento. Il concetto è un simbolo generale che racchiude in sé tutte le caratteristiche maggiormente significative, comuni a un gruppo determinato di oggetti o eventi. In senso generale il concetto è un contenuto o un oggetto mentale, frutto di un criterio di classificazione (o categorizzazione) del mondo. La nostra mente è in grado di elaborare e separare nella realtà quello che è utile o essenziale da ciò che è superfluo, ovvero le caratteristiche costanti da quelle variabili. Noi riconosciamo e classifichiamo gli oggetti sulla base dei concetti che li rappresentano (per esempio noi non ricordiamo tutti i cani visti, ma solo alcuni che rappresentano la categoria). La formazione dei concetti tramite un processo di astrazione e categorizzazione consentono l’economia cognitiva, permettendoci di risparmiare energia e pensiero, poiché riducono la quantità di informazioni da ricordare, apprendere, percepire, trattare: se dovessimo affrontare ogni oggetto o situazione come se fosse unico e irripetibile, saremmo sopraffatti dal flusso costante di informazioni contingenti. Inoltre i concetti rendono possibile mettere in relazione informazioni percettive e non percettive: dato il concetto “cane“, posso inferire le sue proprietà (per esempio, abbaiare), sebbene esse non siano al momento percepibili. L’unione di diversi concetti forma il pensiero complesso. Ad esempio, dall’associazione di due concetti semplici: gatto + graffio si forma il pensiero: il gatto può graffiare.

Nucleo e prototipo

Armstrong, Gleitman e Gleitman (1983) approfondirono ulteriormente il significato di concetto. Secondo la loro teoria i concetti sono formati da due componenti costitutive: un nucleo (core) e un prototipo ovvero da attributi definitori e attributi caratteristici:

  • nucleo o core (o gli attributi definitori) costituisce le proprietà strutturali del concetto condivise da tutti i suoi membri, l’insieme dei tratti essenziali, necessari e sufficienti (Miller, Johnson, 1976);
  • il prototipo (o gli attributi caratteristici) è l’insieme di quelle proprietà salienti o facili da valutare che consentono le procedure di identificazione di un concetto e il suo grado di tipicità.

Il prototipo rappresenta il maggior numero di caratteristiche condivise dagli elementi di una categoria e ne rappresenta un’astrazione. Il prototipo è l’immagine che ci viene in mente quando pensiamo a un concetto (Smith et al., 1974). Ad esempio, nel concetto di “donna”:

  • il prototipo è costituito da: aspetto fisico, lunghezza capelli, tono della voce, modo di vestire;
  • il core è: essere umano con un corredo cromosomico preciso 46 XX.

Per approfondire:

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo
Direttore dello Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Neurologia, psichiatria, psicoterapia e riabilitazione cognitiva, Psicologia, pedagogia e sociologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.