Blocco barelle al Pronto Soccorso: cosa significa?

MEDICINA ONLINE ITALIAN AMBULANCE DOCTOR NURSE AMBULANZA STRADA EMERGENZA INFERMIERE MEDICO PORTANTINO ITALIA PRONTO SOCCORSO OSPEDALE BARELLA CORSA MORTE MALATTIA DOLORE INCIDENTE ICTUSIl “blocco barelle” (o blocco lettighe) è la non auspicabile condizione in cui il Pronto Soccorso o il Dipartimento d’Emergenza e Accettazione (DEA) di un ospedale, non avendo più a disposizione posti letto per accogliere le persone trasportate dalle ambulanze, inizia ad assistere i pazienti direttamente sulle barelle delle ambulanze, come se fossero letti di ospedale. In parole semplici il paziente grave arrivato al Pronto Soccorso, anziché essere spostato su un posto letto (che è indisponibile), rimane sulla barella che lo aveva trasportato sull’ambulanza.

Tale situazione non è desiderabile sia perché presuppone un certo sovraffolamento del Pronto Soccorso (il che determina un allungamento dei tempi di intervento, specie nei pazienti meno gravi), sia perché comporta l’impossibilità per l’ambulanza di tornare operativa, lasciando il territorio temporaneamente privo di un mezzo di soccorso e costringendo l’ambulanza ed il suo equipaggio ad attendere negli spazi esterni al Pronto Soccorso fino alla restituzione del presidio.

Il blocco barelle è una situazione tipica nelle maxiemergenze e nella medicina delle catastrofi, cioè in tutte quelle situazioni in cui si presentano improvvisamente ad un Pronto Soccorso, una gran quantità di pazienti, ad esempio in caso di incidenti stradali gravi, esplosioni, incidenti ferroviari, incidenti aerei, terremoti.

Continua la lettura con:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina d'emergenza-urgenza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.