Primo soccorso: definizione, significato, simboli, obiettivi, protocolli

MEDICINA ONLINE SOCCORSO AEREO ELICOTTERO AERAMBULANZA URGENZA EMERGENZA INCOSCIENZA TRAUMA POLITRAUMA INCIDENTE INTERVENTO PRONTO SOCCORSO RIANIMAZIONE MASSAGGIO CARDIACO RESPIRAZIONE BOCCA DEFIBRILLATORE AUTOMEDICA.jpgCon “primo soccorso” (in inglese “first aid”) si intende l’insieme delle azioni che permettono ad uno o più soccorritori di aiutare una o più persone in difficoltà in situazioni di emergenza sanitaria.

  • Il “soccorritore” non necessariamente è un medico o un paramedico, bensì può letteralmente essere chiunque, anche a digiuno di cultura in ambito medico: qualsiasi cittadino diventa “soccorritore” quando interviene per aiutare un’altra persona in difficoltà, nell’attesa dell’arrivo di soccorsi più qualificati, ad esempio di un medico.
  • La “persona in difficoltà” è un qualunque individuo che vive una situazione di emergenza la quale, se non aiutato, può vedersi ridotte le possibilità di sopravvivenza o comunque di uscire dall’evento senza riportare danni. In genere sono persone vittima di traumi fisici e/o psicologici, di malori improvvisi o altra situazione pericolosa per la salute, come incendi, terremoti, annegamento, colpi d’arma da fuoco o da taglio, incidenti aerei, incidenti ferroviari o esplosioni.

I concetti di pronto soccorso e di medicina d’urgenza sono presenti da millenni in tutte le civiltà del mondo, tuttavia hanno storicamente conosciuto forti sviluppi in coincidenza con i grandi eventi bellici (in particolare Prima e Seconda Guerra Mondiale) e sono ancora oggi molto importanti in particolare in quei luoghi dove vi siano guerre in atto. Culturalmente molti passi avanti nel campo del primo soccorso si sono fatti durante la Guerra civile americana, che spinse l’insegnante statunitense Clarissa “Clara” Harlowe Barton (Oxford, 25 dicembre 1821 – Glen Echo, 12 aprile 1912) a fondare ed essere prima presidente della Croce Rossa Americana.

Simboli di primo soccorso

Il simbolo internazionale di primo soccorso è costituito da una croce bianca su sfondo verde, assegnato dalla International Organization for Standardization (ISO). Questo simbolo si trova sulle cassette di pronto soccorso:

SIMBOLO ISO PRIMO SOCCORSO CROCE BIANCA SFONDO VERDE CASSETTA PRONTO SOCCORSO.png

Simbolo internazionale di primo soccorso

Il simbolo che identifica i mezzi e il personale di soccorso, invece, è la Stella della vita, formato da una croce azzurra a sei braccia, all’interno della quale vi è il “bastone di Asclepio”: un bastone attorno al quale è attorcigliato un serpente. Questo simbolo si trova su tutti i mezzi di soccorso: ad esempio, è il simbolo visibile sulle ambulanze. Asclepio (per i latini “Esculapio”) era il mitologico dio greco della medicina istruito nell’arte medica dal centauro Chirone.

MEDICINA STELLA DELLA VITA STAR OF LIFE SIGN LABEL SOCCORSO EMERGENZA URGENZA.jpg

Stella della vita

A volte si fa uso del simbolo costituito da una croce rossa su sfondo bianco; tuttavia l’uso di questo e di simboli analoghi è riservato alle società che compongono la Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale e all’uso in situazioni di guerra, come simbolo per identificare il personale e i servizi medici (ai quali il simbolo garantisce protezione, in base alle Convenzioni di Ginevra e ad altri trattati internazionali), e quindi ogni altro utilizzo è improprio ed è punibile per legge. Tra gli altri simboli utilizzati c’è la Croce di Malta.

MEDICINA ONLINE Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale bandiera simboli soccorso urgenza emergenza.jpg

Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale

Obiettivi

Gli obiettivi del primo soccorso possono essere racchiusi in tre semplici punti:

  • mantenere in vita l’infortunato; in realtà, questo è lo scopo di ogni tipo di cura medica;
  • prevenire ulteriori danni a carico del malcapitato; questo significa sia proteggerlo da fattori esterni (ad esempio allontanandolo da fonti di pericolo), sia applicare determinate tecniche di soccorso che limitano la possibilità che le sue stesse condizioni peggiorino (ad esempio, premere su una ferita per rallentare il sanguinamento);
  • favorire la riabilitazione, la quale comincia già mentre si sta attuando il soccorso.

L’addestramento al primo soccorso comprende anche l’insegnamento delle regole che permettono di prevenire le situazioni di pericolo fin dall’inizio e insegna le diverse fasi del soccorso.

Tecniche, dispositivi e concetti

Tecniche, dispositivi e concetti importanti nella medicina d’urgenza e nel primo soccorso in generale, sono:

Protocolli

In campo medico esistono molti protocolli e tecniche di primo soccorso. Uno dei protocolli di primo soccorso più diffusi al mondo è il supporto vitale di base al paziente traumatizzato, (da cui l’acronimo SVT) in inglese basic trauma life support (da cui l’acronimo BTLF). Il basic life support è una sequenza di azioni atte a impedire o a limitare i danni in caso di arresto cardiaco. Anche in campo psicologico esistono protocolli di primo soccorso. Il Basic Psychological Support (BPS), ad esempio, è un protocollo di intervento per soccorritori occasionali finalizzato alla gestione precoce dell’ansia acuta e dell’attacco di panico, nell’attesa degli interventi specialistici e dei professionisti del soccorso eventualmente allertati.

Catena di sopravvivenza del traumatizzato

In caso di trauma esiste una procedura che serve per coordinare le azioni di soccorso, chiamata catena di sopravvivenza del traumatizzato, la quale si divide in cinque fasi principali:

  • chiamata di emergenza: allertamento precoce tramite numero d’emergenza (in Italia è il Numero Unico di Emergenza 112);
  • triage effettuato per valutare la gravità dell’evento e il numero delle persone coinvolte;
  • supporto vitale di base precoce;
  • centralizzazione precoce presso Trauma Center (entro la golden hour);
  • attivazione supporto vitale avanzato precoce (vedi ultimo paragrafo).

Tutti gli anelli di questa catena sono ugualmente importanti per una buona riuscita dell’intervento.

Continua la lettura con:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina d'emergenza-urgenza e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.